19.7.11

Recensione: "Premonition (USA)"


presenti spoiler pesanti
A 'n certo punto del film ce sta Sandra Bullock (attrice della quale, ci crediate o no, questo che ho visto è appena il 2° film dopo Crash; certo il non vedere commedie è il motivo principale di questo scarso rapporto che ho con lei, anche se probabilmente cercherei di evitarla comunque), dicevo, ce sta Sandra Bullock che prende un foglio, pure bello grosso, e du pennarelli, perchè nun se sà mai, magari uno dopo 'n pò non glie scrive più e allora pò pià quell'altro.
(switch in italian language) --> Lo divide in 7 parti, ognuna rappresenta un giorno della settimana. Inizia a scrivere i fatti più importanti di ogni giorno. Ah, Premonition (che non è un remake del giapponese! ma come è venuta fuori sta storia?) parla di una donna che perde il marito in un incidente ma poi ogni mattina si risveglia in un giorno diverso della settimana, prima e dopo la morte dell' husband. Per questo a un certo punto cerca di metter ordine negli incredibili avvenimenti che le stanno accadendo fissandoli nel foglio sopracitato. Alla fine, in basso, scrive anche: "ferite di Bridgette (la figlia) quando?".
Perchè tutto questo preambolo? Perchè questa è la scena madre del film anche se non del film in senso stretto ma, fuor di diegesi, sta a simboleggiare l'assoluta confusione in fase di sceneggiatura.
Quel foglio è reale, è quello stilato dagli sceneggiatori, completamente persi nell'impalcatura che hanno tentato di costruire. E anche la domanda riguardo le ferite della figlia vergata in fondo al foglio da Linda, è perfetta, dato che l'errore più grande (di una serie mica male) riguarda proprio quella faccenda (la figlia si ferisce al viso col padre vivo ma quando questi muore non ha più niente).

Risultati immagini per premonition 2007

Ora, forse mi sto sbagliando io. Il sottotitolo del film recita "realtà o immaginazione?". Non vorrei che alcune delle vicende che vediamo non siano effettivamente accadute anche se il film in questo senso non ci aiuta, anzi, ci fa credere il contrario, cioè che tutto nella vita di Linda sia reale, pieno sì di salti temporali (come nello splendido Timecrimes) tanto da renderlo terribilmente confuso, ma reale e ineluttabile.
Il film parte benissimo e, sinceramente, mantiene sempre un livello più che discreto. La Bullock se la cava bene in un ruolo non facile, ruolo vero e proprio architrave dell'intero film. Il problema è che c'è questa serie incredibilie di errori che anche nel caso volessimo "salvare" quelli dovuti allo sbagliato collegamento degli eventi, ce ne sarebbero comunque degli altri, più che errori scelte discutibili, come la scena della bara, quella del dottore che piomba in casa e porta via Linda, il sottofinale nell'autostrada quasi comico e il finale vero e proprio, talmente melassoso e forzato che, volendo, potrebbe bastar da solo per ditruggere l'opinione che uno si poteva esser fatto del film.
Della serie "come impegnarsi al massimo per riuscire a rovinare un ottimo film".
Switch off --> ah scribacchini, ma n' ticchino più atenti no?

(voto 5,5)


8 commenti:

  1. Resta il fatto che la locandina è una vera opera d'arte, avrei dovuto salvarlo solo per quella. Comunque è un film di cui si può accettare qualasiasi voto dal 3 al 7,5 credo.

    RispondiElimina
  2. Non hai visto Speed?! :D
    Questo me lo ricordo orribile, ma per fortuna me lo ricordo poco...

    RispondiElimina
  3. l'avevo registrato su una videocassetta. dopo i primi 10 minuti ricordo che iniziai a mandarlo avanti e avanti e avanti. forse non ho neanche visto il finale

    RispondiElimina
  4. personalmente l'ho una ciofeca, come ogni film con la Bullock, e le hanno dato pure l'Oscar!...dopo un pò l'ho mollato lì

    RispondiElimina
  5. A leggere tutti voi, il mio tentativo (quasi riuscito) di salvarlo sarebbe stato equiparabile a una missione umanitaria.

    Però non sono d'accordo che non funzioni fin da subito.

    Speed? Ci hanno provato tante volte a farmelo vedere ma quando in un film (o almeno nella trama) c'è troppa action e/o parla di motori, convincermi alla visione, anche nel caso si tratti di un capolavoro, è durissima.

    Sono un talebano per molte cose, per "occidentalizzarmi" ho messo apposta il post del boia.
    Ora dovrò veder Twilight, ma non ripeterò più l'esperienza...

    RispondiElimina
  6. Michia che sccchifezza... voto troppo alto... la bullock sta meglio nelle commedie

    RispondiElimina
  7. Ah ah ah...ho visto il titolo nella lista delle recensioni e non ho resistito, dovevo vedere come lo distruggervi!
    Comunque davvero indifendibile, sopratutto per un certo tono pretenzioso che ricordo di aver notato.
    Ricordo una serie infinita di incoerenze e buchi di sceneggiatura.
    Poi io la Bullock non la trovo mai davvero credibile (per questo mi ha sorpreso la gran prova in Gravity) ma sto film non lo avrebbe salvato manco la Stripp.
    Per carità, si può vedere sto film, non è proprio fastidioso, però se vuoi farmi credere che sto vedendo il grande thriller e poi ci sono buchi grandi come una casa...

    Un paio di considerazioni aggiuntive:

    1. Hai davvero un cuore d'oro nei giudizi (ah ah...)
    2. Un film della Bullock ha avuto il piccolo merito di farmi incazzare talmente tanto da scrivere la prima rabbiosa recensione pubblica ("The blind side") ah ah ah

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pensa che io non ricordo una fava...

      Ma se dò 5.5 di difetti ne devo aver trovati tanti...

      La penso come te sula Bullock, non mi piace ma in Gravity moltissimo invece. La Stripp scritta così è fantastico.

      1 lo so ;)
      2 Eh, non l'ho visto proprio perchè come tematica mi dava la sensazione di correre un rischio troppo grosso con me. Mi dai quindi alcune conferme. In realtà molti lo hanno amato.
      Entro una settimana/dieci giorni ne mettiamo un'altra di rece

      Elimina

due cose

1 puoi dire quello che vuoi, anche offendere

2 metti la spunta qui sotto su "inviami notifiche", almeno non stai a controllare ogni volta se ci sono state risposte

3 ciao