12.8.11

Repo Men - recensione di Nightmare Daisy -

Immagine correlata

Sfruttando l'invito che feci a chiunque avesse voluto in qualche modo partecipare al blog, una neo-lettrice, NightmareDaisy, mi ha mandato la SUA recensione di un film già in precedenza recensito da me, Repo Men. Oltre che dargli il benvenuto e fargli i complimenti (ha solo 16 anni e scrive già benissimo), ritengo interessante il suo commento perchè ci svela un restroscena che pochissimi conoscono del film. Leggete.


Non ce la faccio. Semplicemente non ce la faccio.
Sono riuscita ad arrivare alla fine del film per puro miracolo. Io sono una cultrice dell'horror e dello splatter e anche se una punta di disgusto c'è sempre, il sangue è una vista sopportabile. In Repo Men di sopportabile c'è solo Jude Law.
Non fraintendetemi, Repo Men è un bel film nella sua particolarità. Lo scenario ha un buon potenziale, la recitazione è buona e le scene di azione sono azzeccate e ben fatte. Un po' troppo dettagliati i "recuperi" ma vabbè. Il problema di questo film è che è come un giocattolo nuovo : all'inizio ti prende un sacco ma poi diventa noioso. La trama ha degli sbalzi continui tra 5 minuti di action e 20 minuti di piattezza totale. Molti personaggi li ho trovati insopportabili, con un carattere talmente infantile che Peter, il bambino, li superava in logica. Il finale è totalmente azzeccato, ma dopo due ore di noia intervallate da sporadici ritorni d'interesse, indecisa se ridere o piangere, l'ho semplicemente mandato a ...
Forse sentendone parlare così bene mi aspettavo di più. Forse è colpa mia. Forse non avrei dovuto vedere prima "Repo! Genetic Opera".

Immagine correlata

Questa non è la versione cinematografica. Questo è un plagio.
Hanno preso la storia a grandi linee, hanno preso Repoman (che poi è UNO, non una squadra), hanno preso la GeneCo (Union), hanno arraffato qualche dettaglio qua e là, ma hanno perso tutto quello che per me rende il musical indimenticabile.
I Repo Men sono persone con un volto e un nome, tutti sanno quello che fanno, i loro amici fanno le stesse cose... Dov'è finito Nathan Wallace e la sua doppia identità ? Dov'è finito quel Repo Man da leggenda metropolitana, tutti ne parlano ma quasi nessuno l'ha visto, dove sono finite tutte le bugie per tenere al sicuro l'innocente diciassettenne Shilo ? Quella di R!GO è la storia di una ragazza che cerca la libertà in un mondo marcio e disperato, un mondo dove cambiarsi la faccia è come cambiarsi i vestiti, un mondo dove gli spacciatori non vendono ero e coca ma forniscono un potentissimo anestetico, lo Zydrate (il Q è un antirigetto a quanto ho capito, non ha speranze). Una storia coinvolgente, con personaggi ben caratterizzati e un background unico. E la musica fa la sua porca figura.
Repo Men è un film che si può vedere se si guarda al messaggio che porta. Repo! Genetic Opera è un film che val la pena di vedere, non solo per il suo messaggio. Ma non fate mai lo sbaglio di guardarli tutti e due.


2 commenti:

  1. mai visto ma trovo law pressoché fastidioso.

    RispondiElimina
  2. In generale o nella locandina di questo film?

    RispondiElimina

due cose

1 puoi dire quello che vuoi, anche offendere

2 metti la spunta qui sotto su "inviami notifiche", almeno non stai a controllare ogni volta se ci sono state risposte

3 ciao