29.8.11

Recensione: "World Invasion: Battle Los Angeles"

Risultati immagini per world invasion battle los angeles

Se la buonanima di Osama Bin Laden ha una colpa che -a differenza di altre situazioni- possiamo senz'altro addebitargli è quella di aver portato alla creazione di World Invasion. Come spiegare altrimenti l'uscita di questo film?

Vergognoso, deprimente, ignobile, quasi illegale, questi sono i primi aggettivi che mi scappano fuori. Qui non è questione di essere anti-americani (tra l'altro io non lo sono affatto...), ma soltanto di avere un minimo di coscienza, non tanto cinematografica (quella non la scomodiamo nemmeno) ma semplicemente di cittadini minimamente obiettivi.

World Invasion non è un film, è una propaganda in celluloide -vabbè, celluloide...- per esaltare il corpo dei Marines, roba che in confronto alcuni film di Eisenstein sembrano volantini universitari.

Non c'è una singola scena, un singolo dialogo, un singolo comportamento, un singolo personaggio che non sia atto ad esaltare il corpo militare americano, che non sprizzi Gliuesei da tutti i pori.

- Il Marines non si arrende mai

- Il Marines offre la sua vita per la patria

- Il Marines ha sentimenti

- Il Marines rischia di morire per salvare i propri compagni

- Il Marines vuole che tutti i bimbi diventano dei Marines

In effetti, un film che inizia con le immagini di un telegiornale nel quale viene annunciato un attacco mondiale (come titolo attesta) da parte di una forza sconosciuta e poi scopriamo che su 12 città del globo attaccate

Immagine correlata

6 sono americane, è un film che si presenta subito da solo. Davvero, chi mi legge sa che non prendo mai una posizione "politica" nei miei commenti ma quello che vediamo in World Invasion è veramente ignobile. Cinematograficamente poi è un film che non offre niente.Parte il commando in missione e tra una sparatoria e l'altra arriviamo alla fine. E' come se al Nulla si sia messa in una mano una mitragliatrice e nell'altra una bandiera americana. Patetici i tentativi di inserire nel mezzo bambini che perdono il padre, civili in difficoltà e quant'altro, tutte aggiunte per esaltare ancora di più la figura del Marine. La musica poi è allucinante, per tutta la durata sentiamo questa orribile colonna sonora grondante eroismo, anche quando i soldati sono in relax e si scambiano pessime battute. Difficile poi comprendere come sia possibile che in un film minimamente serio

nella prima parte gli alieni distruggano praticamente tutto l'esercito americano e poi alla fine -dopo che abbiamo empatizzato coi protagonisti- gli ultimi 6 (sei) soldati rimasti riescano a vincere la battaglia completamente da soli.

La visione del film è iniziata alle 22.40 ed è terminata alle 1e 45 del mattino. Questo perchè io e miei compagni di sventura abbiamo fermato la visione due volte. Nella prima pausa,almeno 45 minuti, abbiamo

discusso sulla gestione dell' Udinese Calcio. Io ritengo che quello della società friulana sia un esempio eccezionale che tutti dovrebbero seguire, loro pensano invece che tutti i soldi che l'Udinese incassa per dei giocatori scoperti e presi praticamente a zero, dovrebbero in qualche modo essere reinvestiti per comprare campioni già affermati e tentare in qaulche modo di raggiungere i più grandi club italiani.

La seconda pausa riguardava la strage di Utoya. Ci chiedevamo se ne faranno mai un film, ci pare davvero improbabile che qualche sciacallo non ne approfitti. In quel caso abbiamo convenuto che il titolo migliore sia semplicemente "Utoya". Io ho proposto "Un ragazzo asociale" ma nessuno me l'ha appoggiato. Voi che pensate?

Ah, poi siamo tornati al film, World Invasion intendo. Beh, fa schifo, l'avevo già detto?

 (voto 3,5)




23 commenti:

  1. non avevo mai sentito parlare di 'sto film però:
    1. l'udinese è "un esempio eccezionale che tutti dovrebbero seguire". però lo dico perchè è udinese non perchè io ci capisca (o mi interessi capire) qualcosa di calcio.
    2. in una simile e spero mai realizzata ipotesi, "utoya" è meglio.

    RispondiElimina
  2. Ehm, qualche dubbietto su sto film l'avevo pure io!Dopo la tua recensione direi che passo...

    RispondiElimina
  3. Ciao!!
    ho aperto un nuovissimo blog di cinema dove ognuno può dare il suo contributo scrivendo recensioni, passa se ti va! http://onewordaboutcinema.blogspot.com/
    A presto

    RispondiElimina
  4. *ciku: eppure è una megaproduzione, strano che tu non l'abbia mai sentito.

    Oh, non dirmi che una ragazza intelligente come te non ha capito che il mio titolo su Utoya non era serio. Era come intitolare una pellicola un Hitler "a nervous man".

    *moon: sarà che poi io l'azione, le sparatorie e i film catastrofici li digerisco mica tanto bene. Se poi li confezioni in questo modo allora ti massacro.

    *oneword: molto carino il tuo blog, bellissima idea. Più che recensioni però mi pare che ci sia bisogno di... one word, e io il dono della sintesi l'ho perso all'età di 4 anni.

    Ciao!

    RispondiElimina
  5. hai chiesto un parere e l'ho dato

    ;-)

    RispondiElimina
  6. me lo evito molto più che volentieri!

    RispondiElimina
  7. *ciku: touchè

    *marco: insomma, non me lo vede nessuno, uffa!

    *locke: bisogna spiegare agli altri che nel film si conta tutto a dozzine.

    si nominano 3 dozzine, due dozzine, una dozzina e mezza dozzina. Meno male che nelle scene di massa qualcuno non se ne sia scappato fuori con 83 dozzine.

    Film dozzinale.

    RispondiElimina
  8. Un film vergognoso! I motivi li hai descritti benissimo: è un video di reclutamento.

    RispondiElimina
  9. un film dozzinale, e gli alieni giravano coi trabiccoli, neanche la fantasia di inventare alieni cazzuti e armi adeguate!!!

    RispondiElimina
  10. Filmaccio ultraretorico e fastidioso. All'epoca ne parlammo anche noi, se vuoi dare un'occhiata: http://freezone-sci-fi.blogspot.com/2011/05/world-invasione-battle-los-angeles.html

    @moderatamente ottimista
    hai colto nel segno

    RispondiElimina
  11. solo gli americani potevano far uscire una simile schifezza. Ah che bello leggere i vostri commenti, sono pienamente daccordo con voi. Questo film è una vera porcheria! la tua rece lo descrive benissimo per quello che è! grande ;)

    RispondiElimina
  12. Ah ah, ti ringrazio.
    Tra l'altro l'Udinese malgrado le cessioni eccellenti e il non reinvestimento in altre stelle è prima in classifica.

    RispondiElimina
  13. appena finito di vedere.
    Sarebbe potuto essere un buon film da cazzeggio serale, anche perché le scene d'azione in certi casi sanno essere abbastanza faigheggianti, ma come sottolinei tu si prendono troppo sul serio.
    E io non sono nè contro l'America nè contro l'esercito... ma ogni cosa ha il suo limite!

    RispondiElimina
  14. E' proprio quello il problema...

    Come dicono dalle mie parti "un pò sì ma un pò no..."

    RispondiElimina
  15. Io nn ho visto il film ma ho intenzione di farlo... Rispetto la tua opinione ma Ringrazia i Marines perché se non fosse per le centinaia di migliaia che hanno lasciato la pelle sulle coste della Normandia adess parleresti tedesco o russo!!!! E forse non avresti la possibilità di commentare LIBERAMENTE anke solo un semplice film!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Aahahahah...no sul serio fottiti amico.

      Elimina
    2. Ah ah, nemmeno l'avevo commentato questo, peccato, sarebbe venuta fuori una discussione divertentissima.
      E ora come lo richiappo?

      (richiappare è perugino)

      il fottiti era a lui no? :)

      Elimina
  16. mah diciamo che in parte condivido la tua rece dae, il film è trofnio di retorica militarista piuttosto fastidiosa, però devo dire che dal punto di vista della regia, dell'azione e degli effettti visivi World invasion non è male, anche il cast se la cava benino, Echart è un discreto attore.
    quindi posso affermare che se il film avesse avuto meno retorica scemotta sarebbe stato meglio, ma nel complesso non è tutto da buttare, per me alla sufficenza ci arriva, non di più ovviamente. ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ekhard è un grande attore, lo ricordo eccezionale in Black Dahlia e ne Il Cavaliere Oscuro.
      Guarda, già non era tanto il mio genere, poi con quella propaganda non ho retto proprio... :)

      Elimina
    2. vero nel ruolo di due facce è stato in gamba ;-)

      SUl film si, in effetti ha molta propaganda, ma basta passarci sopra e prenderlo per quello che è, un filmetto di puro intrattenimento per passare 90 min di relax, almeno io l'ho visto con questo spirito, poi della propaganda e dei militari in generale non mi importa nulla, non sono ne a favore ne contrario ai militari e al mondo militare in generale, è una cosa che mi è indifferente.

      Elimina
    3. Anche io sono abbastanza indifferente al militarismo ma qui non sono riuscito a vedere il film senza quel fastidio della propaganda.
      E vabbeh :)

      Elimina
    4. SI SI concordo, hanno esagerato da quel punto di vista

      Elimina

due cose

1 puoi dire quello che vuoi, anche offendere

2 metti la spunta qui sotto su "inviami notifiche", almeno non stai a controllare ogni volta se ci sono state risposte

3 ciao