27.3.13

Recensione: "La Casa del Diavolo"

Risultati immagini per the devil's rejects movie poster

La magia di questo film sta in quella macchina finale. E non tanto nella deflagrazione dei colpi, nell'andare
senza speranza contro la morte, nell'ultima rabbia in vita, nell'odio urlato contro quei poliziotti. Niente di tutto questo, perchè tutto questo sono i soliti Firefly. La magia sta dentro quella macchina perchè per la prima volta in 2 film interi dentro quell'automobile non abbiamo visto solo i soliti Firefly, quei sanguinari, terribili pazzi assassini che sono, ma anche degli uomini come tutti noi, o come crediamo di essere tutti noi. Per la prima volta abbiamo letto in dei corpi in cui leggevamo solo odio, pazzia, rabbia e istinto assassino, abbiamo letto qualcosa di diverso, di umano. In quei visi prima di sparare e tornare alla loro"natura" c'era la stanchezza, c'era il dolore, c'era la sconfitta,c'era la disperazione, c'era la paura. Ed è questo che sto film maledetto, violento, cinico, sporco e immorale ci lascia addosso quasi come una vergogna da lavarsi via, una specie di guilty pleasure che ci fa trovare emotivamente vicini a degli uomini che sono feccia della feccia, che ammazzano innocenti come piovesse, che non lo fanno con un motivo, se mai un motivo può esistere per uccidere, a volte nemmeno con un pretesto, lo fanno perchè lo fanno. Sta famiglia di pazzi ti entra nel cuore senza nemmeno provarci, anzi, quel cuore te lo vorrebbe mangiare a morsi. Non ti ammicca, non ti mostra pietà,non fa niente per farsi piacere. Ma lo fa cazzo.

Immagine correlata

Zombie realizza il suo capolavoro, una delle maggiori vette nel genere nell'ultimo decennio. Film che eccelle in tutti i suoi aspetti, citazionista come pochi (la fuga della ragazza in strada stile Leatherface è sublime), violento come pochissimi, con una brillantezza nei dialoghi da far grattare la testa a Tarantino (il dialogo tra Baby Firefly e il cantante vecchietto è straordinario, quello molto simbolico tra il critico cinematografico e lo sceriffo non ne parliamo),una regia pazzesca con uno stile nei ralenti e nei fermo immagine che è già cult (vedi gli splendidi titoli iniziali) ma anche nelle scene di azione (la sparatoria contro la casa è girata da maestri) o in quelle più violente (il massacro dei due uomini ad opera di Otis) e, forse soprattutto, con una serie di personaggi così numerosi e indimenticabili da gridare al miracolo. Captain Spaulding è roba da infarto, quel LOVE scritto nelle nocche una cosa così fuori dal mondo da volergli bene subito. La Madre e la sua lingua biforcuta sono uno spot alla pazzia di raggelante bellezza. E non parliamo della "coppia" di protagonisti, lei così bella quanto malvagia, lui con quell'immagine che è già storia. E anche di là, in quelli che dovrebbero essere i buoni c'è uno sceriffo che non ce lo scordiamo, che a un certo punto si rompe le palle di questi pazzi e comincia a fare a modo suo perchè la legge con i Firefly, gente che ha massacrato quasi 100 persone, la legge se ne frega,questi son carne da macello da far fuori senza chiedere il permesso.

Risultati immagini per the devil's rejects movie

La sceneggiatura, intesa come plot- perchè dei dialoghi abbiamo parlato- non è un granchè, un mix di film di fuga e interni statici, nessun turning point particolarmente geniale. E anche un pò di staticità nel prefinale a mio avviso.
Zombie è sporco, laido, demoniaco, puzza di zolfo ovunque (anche il ricorso a tanti nudi di donna ha molti richiami), grezzo a volte, ma in questo film ha uno stile così ben definito e a suo modo raffinato che si potrebbe presentare stasera alla festa di gala del cinema con la puzza nelle ascelle e la maglietta dei Sepultura addosso.
Si rovinerà un pò poi con i film successivi ma forse tornerà questo Zombie qua a brevissimo nei cinema.
Lo aspettiamo con trepidazione.
E intanto, vergognandoci, quando ne abbiamo voglia torneremo a vedere e ad amare sti pazzi bifolchi.
LOVE sulle nocche, già.

( voto 8 )

36 commenti:

  1. Il mio battesimo con Rob Zombie l'ho avuto all'ultimo TorinoFilmFestival, dove ho visto "The Lords of Salem".
    Allora, ci sta che io - da ignorante del genere - possa non aver colto l'essenza del film, ma a me è sembrata una solenne minchiata.

    RispondiElimina
  2. Eh, ma io proprio di quello parlavo nella terz'ultima riga, ho grandi aspettattive, me le vuoi rovinare tutte? :)

    Non so se quello dovrebbe essere un link ma non funziona. Comunque finchè non vedo e scrivo non leggo mai nulla!

    solenne minchiata non è male però

    RispondiElimina
    Risposte
    1. era effettivamente un link.
      che NON funziona. :)
      Ne riparleremo quando l'avrai visto, allora.
      Lungi da me rovinare le aspettative di chiunque! :)

      Elimina
    2. Poison io ti invidio a bestia, proprio.
      Non sai cosa darei per vedere LOS che dalle mie parti non uscirà MAI, sicuro come l'oro.
      La casa del diavolo invece è tanta roba, un capolavoro del genere, anche se sono più affezionata all'imperfetto La casa dei 1000 corpi.

      Elimina
    3. Babol, io sto davvero aspettando che qualcuno di voi appassionati riesca a vederlo, per capire se sono io che non apprezzo o se davvero sto film è pessimo come è sembrato a me.

      Elimina
    4. Babol, uscirà, stai tranquilla, se sto capendo l'andazzo lo stanno cercando di distribuire come un horror epocale. A me il trailer gasa da morire,ti capisco. Ma la Poison c'ha lo stomachino delicato, noi siamo più di grana grossa e rozzi :)
      La casa dei mille corpi è molto più imperfetto, dovrei rivederlo, a occhio ti direi che lo reputo molto inferiore.

      ( Poison, ti invito a mangiare da me una coratella d'agnello che parla. La coratella dico, non l'agnello).

      Elimina
    5. oh dae-soo, non mi provocare, che io arrivo, sai??? :)
      (la coratella no, però!!!!) ah ah ah ah

      Elimina
    6. Ma per me puoi venire ma l'invito è per la coratella e quella rimane. Te l'ho detto, sei di stomaco delicato e devi dimostrare di non esserlo. O la coratella o ti vedi e recensisci A Serbian film o August Underground

      Elimina
    7. A serbian film? Ma tu mi vuoi male! Vada per la coratella! :)

      Elimina
    8. Sì, La casa dei 1000 corpi è una bagatella al confronto, divertente e un po' zamarro, nulla a che vedere con La casa del Diavolo. Ma come dice Frank io sono molto anni '80, quindi mi ci sono ritrovata :PP

      E Poison, anche se non so cosa sia, coratella tutta la vita, 'ste robe malate come A Serbian film o August Underground temo non riuscirei a guardarle nemmeno io senza sentirmi male XD

      Elimina
    9. La coratella vale 100 volte di più che A serbian film et similia. Cioè, io ancora non l'ho visto ma pur essendo un amante di film forti questo so già di odiarlo.
      Lo guardo presto credo.

      Elimina
    10. Dae, Mi sembrava doveroso aggiornarti: ho visto la casa del diavolo. Che è davvero un gran film. Quindi, resta sempre valida l'ipotesi che io abbia lo stomachino delicato, ma la mia opinione su LOS, alla luce dei nuovi avvenimenti, conferma la mia impressione iniziale sulla pellicola! :)

      Elimina
    11. Mmm, sai, non è è escluso che tu ogni tanto abbia anche ragione :) :)

      vedremo con LOS

      ne hai parlato dei rejects?

      Elimina
    12. claro que si: http://viaggiandomeno.blogspot.it/2013/04/la-casa-del-diavolo.html

      fai bene a non escluderlo. è raro che io non ce l'abbia! :)

      Elimina
    13. intanto il 9 maggio esce il remake de la casa, ci vado anche senza due gambe

      arrivo

      Elimina
  3. visto al cinema secoli fa, quando ancora seguivo gli horror e similari. ricordo che ne uscii con la convinzione di non aver sprecato del tempo. grandi personaggi!

    RispondiElimina
  4. boh, sara' che io di zombi ho visto solo i due halloween ma l'uomo non mi convince del tutto! magari se recupero questo cambio idea

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo è visione imprescindibile per gli amanti del genere. Almeno secondo me. Gli Halloween lascia perdere, quelli son buoni proprio per quelli super appassionati che si accontentano della macelleria.

      Elimina
  5. Lo vidi quasi un decennio fa sul pullman per andare alla Fiera del fumetto di Lucca. Mi divertì molto, ma non ci ho visto tutto quello che hai detto. Credo che dovrò rivederlo col senno di ora, magari aiutato dalle tue santissime parole XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma 10 anni fa eri un bambino Giacomo.
      Guardalo da uomo! :)

      Oh, ma sto caspita de film sul quale avevi cambiato opinione quale era??????????

      Elimina
  6. Il mio horror preferito.

    Faccio un attimo il puntiglioso: LOVE su una mano, HATE sull'altra.

    Ah, ma della colonna sonora dici niente?!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah, vabbeh, ma Hate su Captain Spaulding è perfetto e scontato, era proprio quel LOVE così fuori dal personaggio a farmelo rendere magnifico.

      Colonna sonora? Magnifica, ma vorrei vedere, è il campo di ZOmbie. Hai ragione Edo, ma non ne parlo mai perchè sono un vero ignorante in materia.

      Elimina
  7. Film supercult. Bellissimo.
    Concordo in pieno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. James, ci avrei scommesso un occhio che questo era jamesiano :)

      Elimina
  8. Non sto dando fuori di cervello ma a me questo film mi ha ricordato Peckinpah , virato solo all'horror...e secondo me Rob Zombie è il Tarantino dell'horror per come affastella suggestioni e citazioni nei suoi film....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non sei il primo che leggo a fare questo riferimento, ci sta, non bisogna mai aver paura a fare riferimenti azzardati, io paragonai Hobo with a shogun a Gesù Cristo, figurati.
      Su Tarantino ne ho accennato anche io, concordo.

      Ricordati l'iter del viaggio.

      Elimina
  9. Ciao dae, l' ho visto anni fa' perchè mi avevano detto che era im -pre -scin- dibile ma in realtà mi aveva un po' deluso. Insomma mancava una vera storia e sembrava girato da uno che voleva far vedere quanto era bravo a girare .. beh si è bravo ma..

    Profitto per dire che mi hai opportunamente depresso spingendomi a vedere "red white and blue", film (ben fatto) sulla disperazione tra disperati mentre "sinister" malgrado le critiche mi è davvero piaciuto; sarà stereotipato ma è stereotipo di classe con alcuni guizzi speciali. Insomma mi sono divertito. Be' concludo dopo essermi gustato "A lonely place to die" e "The killing gene" su cui mi piacerebbe un Tuo parere. Ho visto anche "The bay" che è si vedibile ma un po' piatto. Mi aspetta e ne sei responsabile, "Strange circus".
    Ciao. Luca

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Luca, ma te scrivevi già qua vero?

      La storia è il punto debole, concordo, l'ho scritto ma è proprio lì il miracolo del film, riuscire ad abbellire con dialoghi, personaggi, regia, cattiveria e cultaggine una trama davvero banalotta.

      Io mi voglio sempre deprimere col cinema, altrimenti Synecdoche non sarebbe il mio film preferito. :)
      Mi appunto i tuoi due titoli molto volentieri.
      Se ti piace Strange Circus vediti anche Cold Fish dello stesso regista, mi scoccia un mondo non averne parlato.

      Grazie :)

      Elimina
  10. Si dae, sono quello che vorrebbe stare fuori dal 90% della legge di Sturgeon e pertanto vampirizzo Te ed altri blogger di cui ormai mi fido in toto per andare a colpo (quasi) sicuro.

    Anche a me piace soffrire al cinema - in qualche modo ha senso la visione solo se ne esci "ferito" - ma è che ultimamente co ho ci ha messo del mio ..

    Va bè vedrò anche Synecdoche.


    Ciao. Luca

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah, è vero, ti ricordo benissimo e con tanto tanto piacere. Anche io ci sto mettendo tanto del mio, ma ancora uso il cinema in maniera analogica alla vita, non per contrasto per rilassarmi e divertirmi.
      Che pi è strano, alla fine mi diverto (inteso come piacere) se soffro mi sa.
      Beccate Synecdoche in vena.

      Elimina
  11. beh forse mi prenderete per un eretico ma per quanto mi riguarda Rob Zombie è sinonimo di garanzia di genere! Questo poi è tra i suoi migliori in assoluto. Condivido, e ribadiamo pure che Sheri Moon Zombie e il suo culo sono iper cult ormai! eheh

    RispondiElimina
  12. Si ragazzi ma il finale è veramente deludente...gli sfugge il film tra le mani andando avanti...cmq concordo con il resto.

    Mi manca synecdoche...rimedio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione, assolutamente.
      Però io trovo debole il prefinale, la macchina come avrai letto regala tantissimo ai personaggi, li completa.
      Se rimedi fammi sapere :)

      Elimina
  13. ah no eccola la rece, STUPENDA, e mi sorprendi pensavo che lo avessi stroncato ;) grande dae, hai analizzato tutto nei minimi dettagli e hai ragione la famiglia Firefly odiosa nel primo film in questo sequel riesce alla fin fine a starti simpatica, mentre lo sceriffo Wydell (un immenso William Forsythe) che inizialmente parteggi per lui alla grande, quando si arriva alla fine lo odi a morte, ricordo che al cinema quando arriva il gigante e gli spezza il collo, il pubblico si è messo ad applaudire XD.
    Grande film, grande rece e grande Rob.

    Cmq e ok sono di parte e lo ammetto senza problemi, ma quando dici nei commenti che i due Halloween sono solo per i fan della bassa macelleria, secondo me ti sbagli, quelli per me oltre ad essere tra gli episodi più belli della saga su quel ragazzaccio di Michael sono il TOP della filmografia di Rob, entrambi e a parimerito, proprio perchè non sono solo macelleria, anzi il primo film ha una prima parte (quella dell'infanzia di Michael e della sua degenza in manicomio) a dir poco affascinante dove non è il sangue a far da padrone, ma il dramma interiore di un personaggio si malvagio, ma che allo stesso tempo (un po come i firefly) fa tristezza ed è per questo che alcuni l'hanno criticato, perchè non è come il michael dei primi 8 films, che adoro sia chiaro, ma personalmente ho apprezzato questo cambio di rotta, altrimenti era il solito remake copia/incolla.
    H2 poi ha una carica psicologica sublime a mio avviso, il rapporto morboso che lega Michael a Lori è reso benissimo, grazie anche alla bravura della bella Scout Taylor Compton, l'idea dello spirito della madre che funge come guida per la mente contorta di Michael, io l'ho trovata geniale.
    Per me due capolavori assoluti, il primo pur avendo diviso noto che cmq piaciuto il secondo invece è stato molto criticato, (perchè considerato troppo avulso dalla serie) per me è uno di quei films che verrà rivalutato negli anni un po come successe con un altro capolavoro Nightmare nuovo incubo che all epoca venne massacrato da tutti perchè troppo diverso dalla saga dello zio Freddy io lo amai da subito da quando a 12 anni lo vidi al cinema e ora è considerato giustamente uno dei migliori della saga.
    Ok ho fatto il mio solito post chilometrico da buon rompipalle quale sono XDXDXDXD

    Cmq torna presto nel blog

    RispondiElimina

due cose

1 puoi dire quello che vuoi, anche offendere

2 metti la spunta qui sotto su "inviami notifiche", almeno non stai a controllare ogni volta se ci sono state risposte

3 ciao