31.8.14

Tipi da Videoteca (N°1) Il Terrorista Puttaniere - 5 - Diamonds are best Friends. E Addii

1 L'Ottimizzazione degli spazi
2 Chimica e Vagina
3 Breaking BED e Anna Maria Perez
4 Venezuela, Danny Trejo, Adrien Brody e teste per aria









Ancora non lo so ma è il giorno dell'addio.
Non ho mai capito se i giorni dell'addio è meglio averceli programmati o riconoscerli solo poi.
E' meglio sapere che vedrai quella persona per l'ultima volta o capire soltanto dopo, magari molto tempo dopo, che quell'ultima volta fu un addio?
Nel primo caso puoi tentare di dire le cose giuste, puoi darti l'abbraccio finale, magari puoi anche dirtele 4.
Ma l'atmosfera di un addio consapevole è comunque devastante.
Nel secondo caso invece l'atmosfera è quella di sempre ma poi, a ripensarci, quelle ultime frasi non dette, quell'ultimo abbraccio che non c'è stato ti manca da morire.
Quello fu il giorno dell'addio.
E io non lo sapevo.

Un mese prima:
"Come ci sei finito in quel carcere? hai stuprato la moglie del dittatore?"
"Sì, ma non ci sono finito per quello. Ci hanno beccato"
L'hanno beccati, i suoi compari, i signori della droga, i Danny Trejos.
E poi per i carramba  è stato facile risalire a lui.
Perchè se non si rispondeva alle domande si schiattava, semplice..
"Chi vi fa la cocaina?" avrà chiesto uno dei poliziotti corrotti che affollano il cinema americano.
"Un italiano che tromberà le vostre mogli" avranno risposto quelli
E così lo prendono, va nel carcere-comunità, mica mi ricordo quanto c'è stato, certo non un fine settimana e basta.
Ed è finito a suonare il piano per i capi perchè si sa, la polvere bianca è così democratica che piace a buoni e cattivi.
"E come siete scappati?"
Si aggiusta gli occhialini, si alza, mette una mano davanti l'altra.
Nella prima mano l'indice è teso e il pollice alzato.
Inizia a fare brubbruruburuburuburburburububurbubrub
"Mitra?" gli chiedo?
"Mitra"
Ecco perchè gli piace tanto Staham, penso, questo le fughe con le pistolettate l'ha fatte davvero.
In realtà non è venuto in questa ridente ma sempre più decadente cittadina sulle rive del lago Trasimeno per caso.
Non è un latitante che si è nascosto nel primo luogo che ha trovato.
No.
Lui è di qui, è semplicemente tornato a casa.
E la prima cosa che ha fatto fu trombarsi la videotecara che c'era prima di me.
Adesso ci sono io.
Ed è passato un mese dal racconto della fuga, racconto a dire il vero un pò confuso nei mie ricordi.
Ma tanto quando si fugge con i mitra non c'è tempo di costruire una storia, ci sono solo piedi che corrono, mitra che sparano, qualcuno che muore e qualcuno che vince.
Han vinto loro, i cattivi.

"Vuoi fare 10000 euro senza fare niente?" mi fa
"Sì" gli rispondo io.
A domanda ovvia risposta ovvia.
Ovvio.
"Dammi 1.500 euro e te ne riporto 10.000, minimo"
"No dai, se è così facile te ne dò 15.000 e te me ne riporti 100.000" ironizzo io.
"Non ci credi?"
"No"
"Ci vediamo domani"
Tornerà solo dopo un pò di giorni.
Nel frattempo entrano in negozio l'Ameba col Cane, Il Fruttarolo Gomorriano, L'Alba(nese) di un Giorno Dopo, Il Bodyguard Madeche, Il Pornografo e tanti altri personaggi di cui magari un giorno parleremo.
Poi torna lui.
"Allora, hai deciso?
"De che?"
"Me li dai sti soldi? tra un mese te ne porto 10 volte tanti"
Non ce l'ho quei soldi sennò forse glieli davo pure.
E' troppo convinto. E mi ha detto che è una cosa pulita, niente criminalità. Semplicemente il saper far fruttare soldi italiani in Venezuela.
"Ma come fai?"
"Diamanti"
"Cioè?"
"Paghiamo delle ragazze che si infilano dei diamanti in culo, li portano qua e poi si rivendono"
"Ah, ma non puzzano poi?"
"Non c'è niente da scherzare, vuoi farlo o no?
"Fammici pensare, visto che ormai non ho imparato a fare la cocaina magari divento un imprenditore di diamanti anali"
Esce.
Per sempre.
O.k, non è entrato Padre Pio il giorno che entrò lui.
Le sue cazzate l'ha fatte.
Ma in realtà era un criminale soltanto perchè la sua laurea l'aveva fatta fruttare in una maniera un pò insolita.
Credo che i suoi giorni duri l'ha avuti, e parecchi.
E probabilmente ha anche pagato abbastanza.

Che ormai non tornava più l'avevo capito.
Questo aveva trovato altri cazzi da pelare in Sudamerica, sicuro.
Magari avrà sparso 239 figli illegittimi laggiù, magari si sarà pure divertito, ma questo ha trovato cazzi amari, sicuro.
O magari quella storia dei diamanti l'ha portato ad essere un Dio in terra, avere un harem e 15 Danny Trejo a proteggerlo.
Poi chiudo definitivamente il negozio e le possibilità di rivederlo, anche nel caso ritornasse, vanno quindi praticamente a zero.
Scrivo il suo nome in quel coso creato da Zuckemberg.
C'è.
In realtà si è solo iscritto, ha messo 7,8 foto e poi niente più altro per mesi.
Vedo un uomo tranquillo che sembra star bene.
Un uomo semplice.
Sta in mezzo ad altri uomini.
Poi in 3,4 foto lo vedo con una sudamericana, nemmeno troppo fica poi.
Magari ha scoperto uno di quei sentimenti che poi ti fanno vedere tutto in maniera diversa, penso.
Ho ancora il dubbio se abbia fatto i soldi, se quei diamanti o chi per loro erano davvero così sicuri.
Nelle ultime foto lo vedo con degli spaghetti in una pentola.
E in quella dopo ad impastare la pizza.
Dei tavolini molto carini, un ambiente raccolto.
Un ristorante.
Forse dopo una vita di eccessi la felicità sta in queste piccole cose e in questi piccoli luoghi.
O forse tutto è una copertura, nel retro Walter White fa sempre il Walter White.
Non ci rivedremo mai più.
Forse, malgrado tutto, mi manca pure.

12 commenti:

  1. ti prego non smettere di raccontare i tipi da videoteca!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per un pò credo di sì.
      Poi spero di riprenderli.
      Scriverne è al tempo stesso divertente e doloroso.
      Ora voglio vedere un pò di film :)

      Elimina
  2. Grazie per averci postato tutto il racconto, spero di leggere presto altri tipi da videoteca!

    RispondiElimina
  3. bellissimo racconto! Un personaggio davvero particolare, non ne ho mai conosciuto uno simile

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma no, di personaggi anche molto più strani ne avrai anche te intorno.
      Tutto sta ad avere la fissa come ho io di vederli e analizzarli :)

      Elimina
  4. Non lo so il fatto che alla fine ti abbia chiesto dei soldi me lo ha fatto un po' decadere. Io l'avevo visto così autarchico e assoluto che questo gesto strumentale, ne sporca un po' la parabola, cmq il racconto rimane affascinante e intensissimo bravo Giuse.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione!

      Ma io riporto solo la realtà, l'avessi "inventato" io sta caduta di stile non ci voleva...

      Grazie Rocco...

      Elimina
  5. Allora uno che deve trombare ogni ora sennò sta male non ce credo neanche se me paghi!
    Neanche fosse Michael Douglas...poi!
    Ogni ora e 10 min massimo usciva e andava in macchina..e poi dopo quanto tornava?
    Te sei curioso di sapere cosa c'avesse in macchina?
    Ti rispondo io : una delle bambole gonfiabili di Pistone!
    Ma dai Giuseppe questo t'ha raccontato un casino di balle!
    Secondo me non sarebbe capace di uccidere nessuno!
    Per me è solo un truffatore...forse dovevi soffermarti di più sul documento pdf del tribunale spagnolo che lo citava (non hai indagato un po'?)
    Quello voleva fregarti 1.500 euro e basta!
    Sicuramente non era pulito e poi ci ha ricamato sopra una storia alla "Danni collaterali" di Swharzi.
    Non metto in dubbio le foto con le teste tagliate e la realta dei narco trafficanti del sudamerica ...ma lui ci ha marciato sopra!!
    Poi come personaggio del tuo racconto ci pùo stare benissimo ,la tua capacità di tradurre in parole il tuo vissuto è notevole e quello che mi piace è che sei comprensibile...però devi essere meno ingenuo almeno da quello che percepisco io leggendo questo racconto.
    L'unica nota reale che percepisco di questo "venezuelano de Perugia" è proprio la parte finale del racconto..quella che in un certo senso fa cadere il mito come ha scritto Rocco sporca /stona aggiungerei io con tutto il resto!
    Alla prossima ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Intanto lui è italianissimo eh, ma credo l'avevi capito.
      Purtroppo le sue storie sono vere, o quasi del tutto vere. Le foto nelle carceri venezuelane, le foto che lo ritraevano vicino a corpi o cose anche peggiori io l'ho viste.
      Come era vero il documento sull'arresto che mi ha fatto vedere.
      (l'ho ritrovato anche adesso, sapendo il nome).
      Poi magari su qualcosa ha ricamato su sì, ma io penso che è più probabile il contrario, ovvero che mi ha detto molto meno di quanto potesse dire...
      Poi certo, magari era un truffatore, magari un delinquente, ma questo va solo a conferma delle cose che diceva in realtà.
      Per quanto riguarda la parte sessuale invece sì, c'ho ricamato probabilmente. E sì, lì non ho prove di questa sua prestanza sessuale. Ma io e mio fratello lo vedevamo così e allora mi sono divertito a descriverlo così ;)

      meno male che è caduto il mito, sarebbe caduto in cambio di una vita finalmente sana

      Elimina

due cose

1 puoi dire quello che vuoi, anche offendere

2 metti la spunta qui sotto su "inviami notifiche", almeno non stai a controllare ogni volta se ci sono state risposte

3 ciao