31.10.13

"Dieci"

"Stai tranquilla, non ti succede niente. Conta solo fino a 10, chiudi gli occhi, conta fino a 10 e non pensare a nulla, conta, così, 1..,2...,3... conta fino a 10 e poi sarà tutto finito"
Tutto questo sussurrato da quei denti marci, neri come la notte là fuori.
E con quell'alito di morte che gli entrava violentemente nel naso.
La morte già, la morte.
Una cosa che sta sempre lì, sovrappensiero, un mostro pronto ad assalirti la testa ogni volta che può, spesso a tradimento.
Ma ora era lì, nessun sovrappensiero, era lì, e la morte aveva l'immagine di denti marci neri e l'odore di qualcosa che non c'è più.
Le catene nemmeno le sentiva più, era come se il suo corpo mantenesse ormai di proposito quella posizione, come un Cristo in una croce ancora da tirare su, sdraiato là in attesa del mostrarsi a tutti.
"Conta ti ho detto, apri quelle labbra brutta puttana e comincia a contare. O preferisci ti faccia questo?"
Il solo pensiero la atterriva, era già successo tanto, troppo, perchè non era ancora finita? La vita, la sopravvivenza non erano più un'opzione oramai, la fine, invece, una disperata speranza.
"Hai scelto troia"
"U...no"
Appena un attimo prima che accadesse.
"Vai avanti, allora ce l'hai una lingua, vai avanti"
"Uno, due..., tre, qua..., ti prego... basta..., uccidimi"
"Ricomincia da capo e non provare mai più a fermarti altrimenti rimpiangerai ancora di più di non morire"
Allora mi ha capito, pensò, sa anche lui quanto lo desideri. Rimpiangere di non morire, è mai possibile?
Ancora una volta, un attimo prima che l'ennesimo orrore, il più brutale, stesse per compiersi ricominciò:
"Uno, due, tre, quattro, cinque, sei..."
"Fermati"
Lo guardò, per un attimo una parvenza di umanità trafisse il volto deforme dell'odio e della pazzia.
Se possibile quel refolo di qualcosa di diverso la impaurì ancora di più.
Se anche lui là sotto è qualcos'altro quello che sta sopra è ancora più terribile.
"Ricomincia"
Disse lui, mentre una grande lacrima nera raggiungeva l'angolo della bocca, troppo lontana per provare a pulire i denti neri in realtà così vicini.
"Quattro, cinque..."
"Ho detto ricomincia. Da capo"
Disse.
Mentre a quell'unica lacrima, ormai morta quasi disidratata a terra, ne erano seguite altre. Tante altre.
"Perchè piangi?"
Disse lei.
Era un coraggio ipocrita il suo perchè aveva solo due possibili reazioni.
La fine di tutto.
O una piccola speranza di qualcosa che oramai era morto e sepolto da tempo, sopravvivere.
"Tu conta fino a dieci e te lo dico"
Questa volta pronunciare quei numeri fu più semplice.
O forse no, perchè quello che sarebbe seguito dopo l'ultimo, al 10, era diventato ancora più misterioso, più complesso, più, come dire, variabile.
E avere speranze in alcuni casi è molto più terribile di non averne.
Cominciò a contare, lentamente.
Lui la guardava e aspettava, i neri denti digrignavano e gli occhi infuriavano in un volto colmo di lacrime.
Poi successe.
E' una cosa che a molti capita spesso,ad altri rare volte, ad altri ancora forse non è mai successo.
Rendersi conto, scoprirlo.
Sono sia qua che là.
Al sei cominciò a ridacchiare, poi sempre più forte,sette, otto, una risata che lo prese di sorpresa, nove.
"Dieci"
Disse.
Ad alta voce, qua da noi.

26 commenti:

  1. Io questa cosa non l'ho capita.. -.-'

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ah ah, mi dispiace...

      è un raccontino che ho scritto di getto e volutamente criptico anche se capirlo può risultare anche immediato

      semmai te lo spiego privatamente per mail, qui lascio il mistero

      ma mistero de che poi, è una cazzatella che non vale niente

      meno male per le notifiche allora

      Elimina
  2. E' che non capivo se sono io poco acuta o se effettivamente le ultime righe sembra che spieghino e invece no ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non è che sei poco acuta, è che o lo capisci al volo o altrimenti è dura, voglio dire, è un raccontello di un coglionotto qualsiasi, è molto più probabile che il problema sia nel testo e non nel lettore.

      Comunque sì, l'eventuale segreto è nelle ultime righe, specie in quel "ad alta voce" che sottintende che prima non lo fosse....

      dai su, al limite domani ti mando una mail, non incaponirti a cercar di capire, non ne vale la pena :)

      Elimina
  3. comunque Bianca, ti confermo che non l'ha capito nessuno, mi hanno chiamato due miei amici apposta. Uno ha dato addirittura una lettura più bella e interessante di quella, misera, reale, l'altro brancolava nel buio. Insomma, è tutta colpa mia :)

    RispondiElimina
  4. Ah ah ah ah ah adesso allora posso dormire sonni tranquilli.. O forse no :D :D :D :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ottima questa!
      Ma non diciamo niente in più :)

      Elimina
  5. Alla terza lettura l'ho capita!
    La tizia forse già dal cinque era morta ,al sei l'ha capito e al dieci era già consapevole di essere nell'aldilà o aldiquà (citando Groucho di DYD)!!
    Alla prima lettura , finchè leggevo mi è venuta in mente una vecchia canzone dei Dead or Alive ,gruppo dance metà anni 80.
    Il cantante ai quei tempi era il rivale di BoyGeorge (tipo Simon le Bob contro Tony hadley -Duran contro Spandau)e cantava in un video coloratissimo alla "Priscilla la regina del deserto" ,Turn around and count 2 ten prima di renderti conto che mi sono innamorato di te ecc..
    Quasi quasi i due tuoi protagonisti sembrano struggersi d'amore : vita e morte ,amore e odio , bello e brutto .
    E' logico no ?
    Si amano e si odiano, si allontanano e si ritrovano .
    Non può esistere l'uno senza l'altra.
    Due amanti.
    Per caso hai avuto l'ispirazione da Martyr...un pò ?
    Alla seconda lettura mi è venuto in mente la scena in cui la laida vecchiaccia chiede alla martire cosa c'e dopo la morte (immagino io perchè quella domanda nel film non si sente) e alla risposta di questa si punta la pistola e si preme il grilletto!!
    Ciao ,aspetta me venuto in mente naltro film , sai la partita a scacchi tra la morte e il tizio ecc..non ricordo il titolo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il settimo sigillo!
      Io sinceramente ho pensato più a un sogno lucido, ad alcuni capia spesso, ad altri raramente o mai, mentre contava si è resa conto di essere in un sogno el dieci era sveglia, da noi

      Elimina
    2. Anvedi che avete ripescato un mio vecchio raccontino ;)

      Max! ti ringrazio di tutta questa atenzione. E delle letture così "importanti" che gli dai.
      Ed in effetti ci potevano stare eh, alla grande

      ma invece ha capito tutto perfettamente Federico.
      La donna stava vivendo un incubo terribile, angosciante.
      Ma ad un certo punto si rende conto di essere in sogno.
      A me capita spesso.
      Quel "rendersi conto" è quello, una specie di magia. Sai che stai sognando ma sei ancora dentro al sogno.
      E alloa via tutte le paure, quasi puoi "gestirtelo" il sogno.
      E quel conteggio fino a 10 che sembrava u conteggio di morte diventa solo il conteggio per risvegliarsi ;)

      Elimina
    3. Avevo letto solo il primo commento di Bianca e ho pensato...che non ero l'unico a non averci capito una mazza ..ahahah!!
      Di primo acchito s'intende!
      Spetta.. e leggo anche che hai lasciato il mistero anche.
      IL racconto tuo si presta a diverse interpretazioni...quella onirica non l'avevo proprio considerata.
      Soffrivi di incubi ricorrenti (maledette doppie) allora?
      Va ben ..dai , bravo Federico anche per avermi ricordato il titolo del film con la partita a scacchi con la morte.
      Giuseppe , quel "importanti" tra virgolette è na presa pel culo?
      Ahahah
      Ciao a tutti
      Massi

      Elimina
    4. No no, sto cazzo prendevo per il culo

      hai tirato fuori Il Settimo Sigillo, Martyrs, il concetto di vita e morte, non ti sembrano importanti tutte ste cose?

      guarda, me sono riletto il racconto cercando di "non sapere nulla" e in effetti è parecchio difficile da capire

      complimenti vivissimi a Federico

      ma guarda, più che incubi sogni in generale dove mi rendevo conto che, appunto, fossero sogni. Anche belli magari. Ti rtrovi che sei sia sveglio, nel senso di lucido, sia sognatore, nel senso che possono accadere tutte le cose quasi incontrollabili di quella dimensione. Ma qualsiasi cosa accada, sia che la manovri te che arrivi inaspettatamente, te sai che la stai sognando

      lasciai il mistero allora giusto per quel giorno

      poi se qualche sventurato, come oggi te, fosse finito qua l'avrei svelato

      insomma, il primo giorno me pareva brutto...

      Elimina
    5. Perchè sventurato...?
      Sai cosa dovresti fare ...potresti postare ,non so come spiegartelo ti faccio un esempio: invece di mettere in primo piano IM KELLER (uno a caso) dovresti mettere un tuo racconto.
      Così gli sventurati son costretti a leggerlo (forse) E SICURAMENTE LO "Pubblicizzi" il tuo racconto.
      Poi uno se vuole lo legge oppure passa oltre ..però almeno per un pò sta sotto i riflettori.
      Renderesti le tue perle meno misconosciute no?
      (una cosa : nella ribollita ci può stare il cavolo verde o per forza devo prendere quello nero? Ho scaricato la ricetta e tra un pò mi metterò in fase di Making of...ahaha)
      N'altra cosa senno poi me ne dimentico...ma quando c...o mi commenti EEL girl?
      Sto ancora ad aspettar...scusa!
      Ciao

      Elimina
    6. Aspetta Massimo, ma un blog è fatto così, è un diario cronologico.
      Quando ho pubblicato "Dieci" era lui l'ultimo post, quello in cima.
      La differenza con un sito è questa, il blog è un diario, ogni nuovo post va in cima e gli altri scorrono.
      Dieci ha avuto lo stesso identico trattamento di Im Keller o di qualsiasi altro post.
      Poi, semmai, uno può usare le etichette (quelle a destra) o le pagine (quelle sotto al titolo del blog) per far ritrovare cose ma la base è quella, ogni posta va sempre più in basso, come è giusto che sia.
      Insomma, non sono io che sceglo cosa pubblicizzare meglio o mettere sopra, ma semplicemente è la data a farlo ;)

      beh, quei due tipi di cavolo sono abbastanza diversi eh, anche solo come consistenza. Faresti proprio un altro piatto

      ma prova ;)

      giusto!

      ecco quale era uno dei post salvati e poi persi per colpa del ladro di pc

      lo rimetto tra i salvati e arrivo prima che posso ;)

      Elimina
    7. Ora mi è piu' chiaro tutto!
      Grazie.
      Se riesci a leggere quello che ho cancellato...ti spiego perchè l'ho fatto : magari con i tuoi racconti di vita l'hai già fatto!
      Se riesci a leggere ...se
      Ciao
      Massimiliano

      Elimina
    8. Stavolta invece sono io a non capirci niente ;)

      mi spiegherai ;)

      Elimina
    9. Stavo scrivendoti che allora cronologicamente dovevi scrivere qualcosa di nuovo...per quel discorso di stare sotto i riflettori.
      Ma poi l'ho cancellato ,perchè ricordo che una volta avevi messo in primo piano in "racconti di vita" credo fosse quella l'etichetta,la storia della Falcetti , di Trump ,la foto del tuo cane e della tua famiglia in maschera.
      Quindi l'avevi già fatto ,hai scritto qualcosa di nuovo , continua a farlo.
      Ciao

      Elimina
    10. Ah, o.k.
      Ma no, quelli sono solo stupide cose che scrivo su facebook, lo faccio giornalmente. Di racconti ne ho scritti tanti in passato, ora è sempre più difficile.
      Comunque qua nel blog alla fine parecchie cose le ho messe o scritte.
      Comunque ti ho mandato il film, in mezz'ora dovrebbe arrivarti

      ciao!

      Elimina
  6. Leggendo la notifica in mail ho pensato 'bello che io sia presa come metro di quella che non capisce', ma ora rileggendo post e commenti vedo che c'era il mio come primo e unico commento di 'chiarimento'... Però adesso penso: Forse chi non ha capito non ha avuto Il CORAGGIO di scriverlo. Per questo risulto l'unica! Ahah. Grande Giuse come sempre, rispolverare vecchie perle fa bene! Ciao Massimiliano!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che poi.. Dalla mia battuta sotto si capisce che avevo capito.. Ora però non ricordo come: Sarà stata farina del mio sacco o mi mandasti una mail di chiarimento? Ahah. Lasciamo il mistero anche su questo!!! :)

      Elimina
    2. Magari eri anche l'unica che lo aveva letto ;)

      sì sì, mi chiedesti su facebook e io ti risposi là

      comunque io non ho rispolverato niente eh, è quel matto di Massimiliano che riesuma continuamente vecchi post (e lo ringrazio molto) ;)

      Elimina
    3. Ciao Bianca.
      Non ti offendere ...ma mi son fatto coraggio quando ho letto la tua risposta sul primo commento al racconto.
      Ho pensato "allora non sono l'unico"!
      Non per sminuire la tua intelligenza ...anzi!
      Spero solo che tu non abbia dovuto aspettare tre anni per avere la soluzione del "mistero" di Bepi.
      A presto
      Massi

      Elimina
    4. Lascia stare ho letto adesso le vostre risposte.
      Comunque ciao a tutti

      Elimina
    5. guarda gli orari del secondo suo commento e del terzo

      questo è quanto ha dovuto aspettare

      giusto il tempo che leggevo la sua richiesta su fb ;)

      Elimina
    6. Tra le innumerevoli attese della mia vita -di cui alcune compiute, altre tutt'ora sospese- ce n'è stata una che è durata 10 ANNI. Quando non l'aspettavo più è arrivata la risposta, (non esaustiva, tra l'altro!:)

      Elimina
    7. Spero fosse niente di troppo esistenziale ,sul senso della vita o altre cazzate del genere..!
      Comunque se aspetti soldi da qualcuno ti garantisco che a volte non basta nemmeno una vita intera per averli!!!
      Ciao

      Elimina

due cose

1 puoi dire quello che vuoi, anche offendere

2 metti la spunta qui sotto su "inviami notifiche", almeno non stai a controllare ogni volta se ci sono state risposte

3 ciao