14.5.18

Il Cinema Esperienza, ovvero i film che non solo ho visto, ma anche vissuto

Risultati immagini per enter the void

Più di una volta -ma neanche tante- mi è capitato di dire "questo è un film-esperienza".
Ma cosa significa?
Ecco, provo a spiegarmi.
Per me i film-esperienza sono quei film che a prescindere dal gradimento o no (ma quasi sempre son bellissimi) sono riusciti a farmi completamente entrare nel loro mondo, sono riusciti a farmi intraprendere un viaggio con loro.
I film-esperienza non si limitano ad esser visti ma sono vissuti. Sono quei film in cui non riesci nemmeno a pensare alla trama, agli snodi narrativi o qualcos'altro, ma te ne stai lì, completamente dentro il film, e ti lasci trasportare fino alla fine.
E di solito quando arrivi alla fine, solo in quel momento, ti rendi conto del viaggio che hai fatto. Spesso te ne esci proprio con un bel respiro, come fossi stato in apnea.
Ci son film stupendi, penso ad Alabama Monroe, a Biutiful, a Melancholia (3 commedie insomma) dove di emozioni ne hai a pacchi. Eppure, per me, non rientrano nei film-esperienza, rimangono solo grandi film (anche molto più belli dei F.E) ma in cui, comunque, anche con tutta l'empatia massima, siamo una cosa staccata dai protagonisti.
Non ci sembra di aver compiuto un viaggio, semplicemente di aver vissuto delle emozioni straordinarie.
Il F.E è invece diverso, sono un viaggio, sono un continuo presente, sono un entrar dentro ed uscire solo quando arrivi alla fine.
Ognuno ha i suoi parametri, ognuno ha i suoi film.
Ne metto alcuni dei miei.

GRAVITY

Risultati immagini per gravity film

Voglio partire con Gravity proprio perchè potrebbe essere esempio perfetto di questa lista.
Film osteggiato dai più, non piaciuto, anche deriso.
Ma vi assicuro che averlo visto in sala in 3D (tecnica che odio) ne hanno fatto un'esperienza indimenticabile.
Dal primo secondo siamo nello spazio, fluttuiamo. 
Noi e lo spazio, fino al ritorno a terra.
Senza cinema, senza 3D, quest'esperienza è impossibile viverla

BEYOND THE BLACK RAINBOW

Risultati immagini per beyond the black rainbow

Perchè i film esperienza possono anche essere semplice esperienza visiva.
Siamo dentro a una specie di base.
La colonna sonora, le luci, l'atmosfera, quello che succede rendono questo film ipnotico, quasi impossibile riuscire a venirne fuori

EL ABRAZO DE LA SERPIENTE

Risultati immagini per EL ABRAZO DE LA SERPIENTE

Ancora un'altro tipo diverso di esperienza.
Un viaggio, in tutti i sensi della parola, in un mondo a noi sconosciuto.
La fotografia straordinaria, questi luoghi vergini, usanze autoctone. E poi la piante allucinogene. El Abrazo de la serpiente è trasferirsi in un altro mondo per due ore. E rimanerne pietrificati dalla bellezza

HOLY MOTORS

Risultati immagini per HOLY MOTORS

Ma cosa sta succedendo?
Chi è lui, che fa, perchè cambia continuamente?
Lo spettatore è stordito, fatica come non mai per capire il film, dargli un senso.
Ma non riesce a staccarsi, non riesce a respirare tante le cose che succedono, tanto il fascino.


BURIED

Risultati immagini per buried

Siamo dentro ad una bara.
Dal primo all'ultimo secondo, senza un'immagine fuori, senza un respiro.
Siamo lui.

SYNECDOCHE NEW YORK

Risultati immagini per SYNECDOCHE NEW YORK

Un lettore mi scrisse: "Non è un film con una vita dentro, ma una vita con un film dentro"
Vedere Sny vuol dire esperire quasi tutto quello che si può esperire in un'esistenza

INTERRUPTION

Risultati immagini per interruption film

Appena visto.
Siamo dentro un teatro.
No, nel senso che siamo proprio dentro un teatro, anche noi spettatori (se poi il film lo vedete al cinema è assurdo).
Tutto quello che vivremo lo viviamo come fossimo lì, come fossimo anche noi quegli spettatori.
Film esperienza e film esperimento.
Grandioso

VICTORIA

Risultati immagini per victoria film

Un unico piano sequenza.
Mai nella recente storia del cinema così sensato, così necessario.
Victoria esce dalla discoteca alle 4, e noi con lei.
In un unico, immenso e incredibile tempo reale arriveremo all'alba insieme a lei.
E le cose che passeremo in quelle due ore, in quelle REALI due ore, valgono un'esistenza

IL FIGLIO DI SAUL

Risultati immagini per IL FIGLIO DI SAUL

Esperienza pazzesca.
Apnea pura.
Noi siamo Saul, dall'inizio alla fine.
E la stessa scelta visiva, quella di sfocare i contorni, rendono la cosa ancora più incredibile.
Quando un film significa veramente viverlo

ENTER THE VOID

Risultati immagini per enter the void

Qualcuno muore.
Qualcosa esce da lui.
E quel qualcosa diventiamo noi.
Il più grande viaggio della storia recente del cinema, la miglior ora (la prima) che io abbia mai visto nel cinema.
Il film esperienza per definizione



Da menzionare anche Magic Magic, Morgenrode, Seul contre tous, Pvc-1, The Fall, Lake Mungo, Il Sale della terra, Lebanon e altri, ognuno di questi un tipo di esperienza diverso


e i vostri?








46 commenti:

  1. Ottima lista, mi mancano Victoria e Interruption, speriamo di rimediare!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, mancano pochissimi Great Director

      Elimina
  2. Ammetto che questa riflessione e questo punto di vista è interessante, ma fare una lista mi è difficile ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eh, sempre sta scusa, solo a me toccano ;)

      Elimina
  3. Recentemente ho provato la sensazione di "film-esperienza" con "Il gioco di Gerald"! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ah, molto particolare come cosa

      di sicuro era un libro-esperienza quindi, siccome la trasposizione è davvero ottima, ci sta anche il film ;)

      ora mi confondo, non mi ricordo se so chi sei, uomo o donna. Nel secondo caso è ancora più compensibile

      Elimina
    2. ahahahah e invece sono uomo, ci eravamo "conosciuti" qualche tempo fa quanto ti avevo lasciato un commento per Tre manifesti. Comunque in questo caso non credo conti molto essere uomo o donna, secondo me è normale immedesimarsi nella protagonista con tutti i trip mentali che si fa :D Poi potrà non essere un capolavoro, ma secondo me ha reso molto bene il libro! Altri film che mi hanno dato questa sensazione sono "Fuga di mezzanotte" e "Aftershock"(2010)! Soprattutto quest'ultimo è poco conosciuto e se non l'hai visto te lo raccomando! ;)

      Elimina
    3. No, ma infatti ricordavo il nick ma non se era venuto fori il sesso o c'eravamo "conosciuti" altrove, tipo su fb

      No no, assolutamente... Ci si può immedesimare da uomini e da donne ma è normale che nel secondo caso la cosa può essere più completa

      aftershock lo conosco ma alla fine non l'ho mai visto ;)

      Elimina
  4. be gravity.........esperienza si,ma soporifera.
    Dopo un quarto d'ora ero cosi irritato che me feci na pennica clamorosa, manco a Bullock che abbaiava me fece arzà dar divano.


    Della tua lista ne ho visti solo tre ,casualmente conosco il personaggio di Holy motors per vie musicali
    https://www.youtube.com/watch?v=tAhsS-vkDjg


    Sui miei direi al volo,
    sopra tutti Il pianista,poi Nel nome del padre,Tirannosauro,My name is Joe,Brazil,Onora il padre e la madre,City of god,Trainspotting,I tre giorni del conndor,Certi bambini,L'uomo di vetro,Apocalypse now,Il cacciatore e tanti altri......

    N.C.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. aggiungerei 13 tzameti

      Elimina
    2. tranquillo che su Gravity ho letto anche di peggio ;)
      Va benissimo così, gusti e idee di cinema differenti

      Ah, ma guarda che chicca. Tra l'altro è preso da Tokyo!, un film che avrei sempre voluto vedere

      tutti bellissimi film i tuoi anche se la maggior parte, per come l'ho intesa io, non li metterei mai su film-esperienza (ma è una cosa soggettiva)

      anzi, forse nessuno, ahah

      ma tutti tutti tutti davvero belli

      Elimina
    3. be io non ho spiegato il perchè,e si poi si parla di soggettività.

      il pianista e i 3 giorni del condor (in fuga con loro,ero con loro)

      Nel nome del padre,tirannosauro,my name is joe e certi bambini(disgustato dalle ingiustizie della vita,ho sofferto con loro.Le esperienze son anche negative,non solo positive, purtroppo.)

      Brazil(perchè 1984 é uno dei libri più belli che abbia letto,e Gilliam al suo massimo è semplicemente esagerato. Esperienza TOTALE fantastica)

      Trainspotting(son diventato un tossico;) e dire che le siringhe non le posso vedere io:lo scopo di Boyle era mostrare la vita dal punto di vista del drogato,con me ha funzionato in pieno.)

      L'uomo di vetro ( profonda empatia col personaggio,dovuta alla grandissima interpretazione dell'attore principale)

      Onora il padre e la madre e 13 tzameti(totalmente immerso coi protagonisti e le situazioni di merda in cui si sono cacciati.Anche stavolta ero con loro.)

      City of god(ho vissuto la favela,come se ne fossi stato un abitante)

      Apocalypse now e il cacciatore(diversissimi fra loro il primo ambientato tutto sul campo in Vietnam ,il secondo solo per 20 minuti.Ho percepito la follia della guerra come in nessun altro film)


      p.s.
      si è tratto da Tokio film a episodi.Questo viene dal secondo intitolato Merde .Il video musicale è un fan-made dato che il pezzo è de 1996

      Elimina
    4. direi che ti sei spiegato benissimo su tutti, complimenti ;)

      sì, allora sono proprio film esperienza

      sì sì, conosco bene Tokyo e sapevo anche della presenza di Merde (che più che titolo è proprio nomignolo di quel personaggio che, in Holy Motors, è solo uno dei tanti interpretati da Levant)

      ah, ecco, è un fan made, infatti non era curatissimo

      Elimina
  5. Contea Sergej: 16 Maggio, Anno Domini 2018; (cinema epidermico.... in ordine alfabetico)

    # A Girl Walks Home Alone at Night di Ana Lily Amirpour

    # Enter the Void di Gaspar Noé

    # Il Sospetto di Thomas Vinteberg

    # Mommy di Xavier Dolan

    # Mother di Darren Aronofskj

    # Old Boy di Chan-wook Park

    # Tag di Sion Sono

    # The Witch di Robert Eggers

    # Victoria di Sebastian Schipper

    # Under the Skin di Michel Faber


    ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grande lista...

      Il Sospetto assolutamente, uno dei tanti che mi sono dimenticato di mettere. Ricordo un'apnea costante per tutta la visione, un'empatia pazzesca, senza respiro. Tornato a casa dal cinema scrissi la recensione e misi 10 ;)

      Mother! altra mancanza incredibile (ma ascoltate, ne ho dimenticati troppi, credo che modificherò il post, anche se lo leggessero ormai in pochi). Il film di Aronofsky è puro cinema-esperienza

      Anche The Witch molto interessante come scelta

      invece A girl, OldBoy e Tag malgrado ci sia dentro praticamente anche il mio film preferito, li ho vissuti in altri modi

      ah, anche Mommy ;)

      Elimina
  6. ne butto giù qualcuno, in modo disordinato (potrei metterne a dozzine, ma non voglio inflazionare il blog:
    Paesaggio dopo la battaglia, di A. Wajda
    π ‑ Il teorema del delirio, di Aronofski
    Dersu Uzala, di Akira Kurosawa
    La zona, di Rodrigo Plá
    Le onde del destino, di Lars von Trier
    Mission, di Roland Joffé
    Teza, di Haile Gerima

    RispondiElimina
    Risposte
    1. perfetto ;)

      sempre più intenzionato a vedere Pi Greco, incredibile non l'abbia ancora fatto...

      Elimina
  7. questa è una classifica degna di te ;)

    dei tuoi 10 io ne ho visti 5

    su due sono sicuramente d'accordo che facciano parte di questa lista : Victoria e Buried sono in grado di trascinarti in un vortice loro e ne esci solo alla fine !!!

    su Gravity stendo un velo pietoso ... ma sai già ... forse ricordi i nostri battibecchi ; a parte il fatto di piacere o meno qui anche il 3D non potè aiutarmi ... fatti conto uno che fluttua e all'improvviso ti arriva un asteroriode che ti sbatte in testa e ti lascia tramortito a terra ...oppure meglio ancora ... immagina tu che sei in estasi preso in tuo sogno bellissimo e suona la sveglia ... hai voglia tornare in orbita ;)
    SNY ... ammetto la mia incapacità ad entrare in sintonia con il personaggio nonostante il Nostro.. pertanto .....
    Holy Motors ... resto dell'idea che si è trattato di una bella rappresentazione di provini cinematografici nulla più ... film bocciato

    invece altri miei film/esperienza :

    sicuramente Nodo alla Gola di Hitchock ( apnea fino alla fine ...sei lì senza uscita ...impressonante )
    L'Intervallo di DiCostanzo ( mentre ascoltavo i ragazzi il mondo fuori si annullava ... nonostante il tema trattato nonostante tutto ... solo loro lì dentro .. come sentire il loro respiro ... non c'era più il fuori )
    Lebanon esagerato ... purtroppo lo vidi in dvd e non in sala chissà cosa sarebbe stato .. alla fine ho aperto la finestra di casa anche se era notte fonda ... aria !!!
    poi devo dirti che vorrei tanto mettere in lista molte delle puntate di Black Mirror anche se non credo sia possibile perchè non rientrano nella categoria film eppure certune sono state per me grande film/esperienza ... alcuni superano alla grande i film che ho citato ... indecrivibile esperienza !!!



    RispondiElimina
    Risposte
    1. credo che Gravity sia uno dei film in questi anni che ha portato ad offese più fantasiose ;)

      su holy motors siamo lontani come non mai credo, per me è un film geniale, profondissimo, unico, davvero una pietra miliare di questi anni, una riflessione su cosa sia il cinema uguale a poche altre

      su Sny capisco perfettamente, se non ti immedesimi è di una pesantezza e difficoltà atroci

      Eh, senza volerlo hai messo un altro film in piano sequenza. E ci sta alal grande. Credo che sia la tecnica che, se ben fatta, più si lega all'esperienza

      Lebanon l'ho messo anche io, ma su quelli citati alla fine

      bellissime le tue parole su L'Intervallo, sono molto contento

      io di Black Mirror ho visto solo le prime due stagioni ma capisco perfettamente quello che vuoi dire

      Elimina
  8. Uhm, film esperienza...
    L'odio.
    SNY.
    Martyrs.
    Krisha.
    13 Tzameti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, non potevi non mettere Krisha te <3

      quoto tutti, o nel senso "capisco" che possano esserlo stati

      di sicuro Martyrs nel secondo tempo lo è stato anche per me, il primo era più un film "classico", nel senso che ho visto da spettatore sì ammaliato ma distaccato

      Elimina
    2. In effetti quel Martyrs è il più strano da vedere in questa lista, dopo insomma aver letto per bene il tuo post e inteso a cosa fai significare "film esperienza".
      Per me c'è completamente, l'ho trovato un film cangiante, prismatico, ti dava da odorare l'idea di dove il film volesse andare a parare e poi si spostava su un'altra linea, anche quella mi sembrava chiara ma no lui cambiava colore nuovamente. Un'esperienza ipnotizzante andata a concludersi meravigliosamente (non il finale del film in sè, ma la direzione della storia).
      Nel mentre una dose di violenza mescolata a emozioni, sentimenti, esseri umani, estremi.

      Elimina
    3. direi che non potevi spiegarmi meglio l'esperienza

      sì, hai ragione, anche un'esperienza metacinematografica, nel senso di vivere un film che diventa sempre un film diverso (lo scrissi anche nella recensione credo)

      no no, niente da dire ;)

      Elimina
  9. Ciao!!!Ci voleva proprio una classifica nuova!!!Bravo!!!Allora provo a mettere la mia lista,peró non è in ordine di importanza,scrivo di getto quello che per prima mi viene in mente,mmm allora:1- Dead Man 2- La doppia vita di Veronica 3- In the mood for love 4- Mulholland drive 5- L’uomo senza sonno 6- the bothersome man 7-Memento 8- Symbol 9 - Survive style 5+ 10- Tag .Mi dispiace tantissimo per il cane che è volato sul ponte dell’arcobaleno!!!Ciao!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. se l'ho fatta è merito del tu omo, pensa te ;)

      mulholland drive è il esperienza per definizione, ma qua metto roba più recente e meno conosciuta

      bothersome man sì, capisco assolutamente

      e anche Memento, L'uomo senza sonno e In the mood for love sono film che hanno tutte le carateristiche per essere completamente vissuti

      gli altri o non li ho visti o, nel caso di Tag, non lo considero papabile per la categoria (ma m'è piaciuto tanto tanto)

      Elimina
    2. ovviamente dopo Mulholland Drive manca "film" ;)

      ormai ho sprecato un commento, quindi te dico de spiegamme perchè quelli che non ho visto lo sono

      sempre se torni a legge

      Elimina
    3. Haha si ho visto che vi amate,mi devo preoccupare?🤣 comunque parlando di film,ci sono i film che più mi piacciono in quella classifica,ma non sono tutti ovviamente.Poi sono quasi convinta che quei film che non hai visto non potrebbero piacerti (e forse è per quello che non li hai mai visti)perché abbiamo gusti un po’ differenti ed è giusto così,peró io adesso comincio a scrivere un papiello perchè a me questi film piacciono e divento logorroica/molesta.Dead Man è l’iperbole di un’esperienza oltre l’esperienza,non spiattello la trama ma Johnny Depp è un certo William Blake che incontra un certo Nessuno,che è un personaggio che amo alla follia(è quel tipo indiano in bianco e nero nell’immagine dell’account mio)poi c’é Symbol che parla di un’esperienza assurda che si evolve e che non posdo spiegare sennófaccio spoiler,comunque io mi ammazzo di risate ogni volta a guardarlo ,poi c’é Survive Style 5+ che parla di 5esperienze paradossali,surreali in un crescendo di follia,La doppia vita di Veronica descrive la vita di due ragazze identiche in due posti diversi della terra che percorrono la loro vita In maniera differente e secondo una chiave di lettura fatalista,ciaooooo!!!!

      Elimina
    4. Ancora amo troppo le donne ma a breve potrei cambiare sponda e Virgil è interessante

      ah, pensa te, ecco da dove veniva quell'immagine ;)

      Symbol non l'avevo davvero mai sentito, e stessa cosa per Survive Style 5 (di cui con una sola riga mi hai già incuriosito tanto).

      La doppia vita di Veronica ricorda molto (ovviamente poi sarà del tutto diverso) sia Another Earth (per le due copie) sia Lola Corre (per percorrere ogni volta la propria vita in modo diverso e il fatalismo)

      anche questo tanto interessante

      Elimina
    5. Ehm..Facciamo che sono tranquilla adesso...Comunque tra quei film che ho elencato Survive Style 5+ è l’unico forse che portebbe piacerti,non so fino a che punto peró,in ogni caso Kieslowski con la Doppia vita di Veronica è genialità pura,i due film che hai nominato ,Another Earth e Lola corre sono molto ben fatti ,li ho visti entrambi ma Kieslowsi è davvero impossibile replicarlo in qualche modo!!!!ciaooo!!!

      Elimina
    6. ahah, ma no, l'ho nominati solo per alcune suggestioni di quelle tue due righe ;)

      ah, ma è di Kieslowsi? pensa te che capra che sono...

      Non mettere le mani avanti, magari mi piaccion tutti

      o magari nessuno ;)

      Elimina
    7. Haha ma io dicevo che sono tranquilla basta che non cambi sponda,in quel senso, sennó mi combinate una liaison amorosa tu e Moreno!!Poi Kieslowski so che lo conosci bene ma hai dimenticato il nome di quel film credo!ciaoGiuseppe!!

      Elimina
    8. Ma poi com’é che Tag non ci sta bene secondo te nella mia classifica?Come sei puntiglioso!!hihihi!!!🧐 Scherzo! 😆

      Elimina
    9. No, ma io della questione fidanzamento con Virgil non ho riparlato, ce stamo a confonde ;)

      comunque di Kiesloski ho visto tutti e 3 i colori e (mi pare) tutto il Decalogo

      Eh, ma certo che Tag per te è un film esperienza. Dicevo solo che era l'unico per cui, per come ho inteso io la cosa, non vedo gli estremi di film esperienza

      poi se uno mi dice che il SUO film esperienza è, che ne so, Grandi Magazzini a me sta benissimo, era solo trasporlo nella mia concezione ;)

      Elimina
  10. Ho visto Gravity per la prima volta alcuni anni fa e mi sono pentita di non essermelo visto al cinema in 3D. Ho comunque amato il film ma posso soltanto immaginare che esperienza sarebbe stata vederlo in 3D.

    Victoria l'ho recuperato non molto tempo fa e non mi ha convinto molto. Molto interessante l'idea ma l'esecuzione per me lasciava molto a desiderare.

    L'unica esperienza di questo tipo che mi viene in mente così su due piedi ce l'ho avuto lo scorso mese con A Quiet Place. La sceneggiatura non era delle migliori ma mi sono immedesimata nel film completamente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ottimo Sonia, hai centrato perfettamente il tema

      te lo dico sia perchè hai immaginato cosa sarebbe potuto essere Gravity in 3D (davvero, non era nemmeno cinema, era come quei luoghi nei parchi giochi di una volta, quelli dove per 5 minuti -qua due ore- ti facevano stare in un altro mondo) sia su quello che hai detto di A Quiet Place

      io ho trovato notevoli problemi in quel film ma è proprio un titolo che quello ricercava, la visione-esperienza, il silenzio del film, il loro comportarsi doveva (e ci riesce per gran parte) farti vivere le loro stesse sensazioni

      direi che in questo ricorda Interruption, lo spettatore dovrebbe essere esattamente come i protagonisti, nel caso del film greco per l'identificazione spettatore teatrale-spettatore cinematografico, nel caso di A Quiet Place per via dell'obbligo del silenzio

      su Victoria siamo lontani anni luce, è proprio l'esecuzione, la realizzazione, a renderlo per me un capoalvoro e, personalmente, la cosa più grande vista l'anno scorso

      Elimina
  11. bella questa concezione del film-esperienza...
    tra quelli che hai elencato tu sicuramente è stato anche per me un'esperienza Il figlio di Saul...
    di altri posso dire:
    - Stalker di Tarkovskij (soprattutto la prima volta che l'ho visto, un'esperienza unica)
    - tutte le volte che guardo 2001: Odissea nello spazio
    - Il favoloso mondo di Amelie, visto oltre dieci anni fa in un periodo in cui ero molto simile alla protagonista, un sognatore con i piedi fortemente ancorati alle nuvole...
    per il momento mi vengono in mente questi...
    ciao
    Vincenzo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh, ma me scrivi pietre miliari, io per le mie linee guida non potevo farlo ;)

      son molto contento per Amelie, film che all'epoca adorai (mai più rivisto) ma che in questi anni, spesso per fare i fighi, ho visto massacrato ovunque

      un abbraccio

      Elimina
  12. Victoria l’ho visto di recente e mi è piaciuto moltissimo. Il ritmo è molto serrato non tanto per tutto quello che accade bensì perché è importante seguire tutta la vicenda con attenzione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e , lo ripeterò sempre, la faccenda del piano sequenza è decisiva, secondo me sarebbe stato un film due spanne sotto altrimenti

      bene ;)

      Elimina
  13. Adoro questo post. Anche io ho sempre avvertito tanti film come viaggi in un altro mondo, che diventava sempre il mio e dal quale non volevo più uscire, però non avevo mai dato loro un nome. Film-esperienza rende molto bene l'idea :)

    Per me:
    El Abrazo de la Serpiente - anche, forse, film preferito in assoluto, se dovessero chiedermi
    Biutiful - per me invece è stato un viaggio totale nel mondo e nell'anima di Uxbal. Ricordo che quando finì il film mi sentii totalmente spiazzata, non accettavo di esserne uscita
    Lost in Translation
    Castaway on the moon
    Enter the Void
    Coherence
    The Woman
    Laurence Anyways
    Mommy
    Another Earth
    Red State - meno emozione, nemmeno un film da 10, ma trasporto TOTALE
    Mr Nobody
    Nirvana (Salvatores) - il primo film che io abbia mai amato veramente, all'età di 11 anni, pur non comprendendolo ancora del tutto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. m'ero perso sto bel commento, perdonami Alice...

      sì, film che ti permettono di viaggiare in un altro mondo, ti fanno entrare dentto il loro e ne esci solo quando sono finiti ;)

      Abrazo: l'ho messo pure io, quindi manco commento
      Biutiful: l'immagine di lui nel bosco è stata la mia immagine profilo per 3 anni, quindi manco commento
      Lost in Translation non visto
      Castaway on the moon: capolavoro, una cosa immensa. Ma non propriamente un'esperienza per me
      Enter the void: vabbeh, hai letto
      Coherence: particolare sta scelta ;) molto carino comunque
      The Woman: mi deluse un sacco
      Laurence Anywaya: altro capolavoro, per me addirittura un pelo sopra Mommy. Poi se metterlo qua o no è soggettivo
      Mommy: vedi appena sopra ;)
      Another Earth: altra perla. Forse gli preferisco I Origins però
      Red State: ecco, questo sorpresona, dovrei rivederlo per capire quali elementi ha per diventare film esperienza. Comunque gran bel film, per un'ora poi da 8, poi cala
      Mr Nobody: anche qui alzo le mani, capolavoro. Avrei potuto metterlo qua
      Nirvana: me lo ricordo poco ma, per struttura, ha proprio quella del film esperienza

      :)

      Elimina
  14. Titanic di james Camerom , Il secondo tragico Fantozzi di Luciano Salce e Eccezzziunale veramente di Carlo Vanzina.
    Forse sono un po' fuori dalla linea temporale di questa classifica ma sono film di esperienza unica anche loro.
    Hai detto che uno può mettere anche Grandi magazzini, se vuole!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non so se intendiamo "esperienza" allo stesso modo ma vanno benissimo anche questi ;)

      Elimina
  15. No no , visto che sei on line in sto momento ne approfitto!
    Il secondo e il terzo della lista , magari in un altra vita ;)
    Per Titanic invece son serio.
    Non credo di convergere con il tuo concetto di film "esperienza" ma capisco quello che intendi.
    Un film che si lascia vivere dall'inizio fino alla fine crea quello che dici te , quelle sensazioni che hai descritto...ma per quello che penso io non son poi così diverse dall'empatia.
    Non riesco a trovarci ste differenze che dici te...nel momento che un film mi piace è tutto
    Film esperienza , film emozionale , film tutto.
    Ad esempio Buried ?
    E' molto difficile che ti possa accadere una cosa del genere nella realtà ...entri in empatia con il personaggio , soffri con lui ,ti manca l'aria fino alla fine, viaggi con lui per tutto il film .
    Ma sono sensazioni , questo trip che dici te lo puoi provare lo stesso anche per altri film ...che raccontano di storie che anche se non vivi son comunque più vicine al tuo quotidiano, no?
    Tornando a Titanic ho visto il film al cinema ben tre volte in due giorni...quindi son diventato Di Caprio e ho sofferto con lui per ben nove ore.
    Più esperienza di quella!
    Ma una sensazione come quella di tirare un respiro di sollievo alla fine di un film l'ho provata anche con "Le ali della libertà".
    In un ipotetico ring sarebbero loro a sfidarsi ...non saprei quale scegliere.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma infatti mi riferivo agli altri due, per Titanic posso capire (anche se non l'ho visto).

      Certo che sono cose diverse dall'empatia, anche se in molti casi possono coincidere. Ma sono tantissimi i film in cui ho provato empatia per i protagonisti ma, comunque, non li considero film esperienza. Sia perchè magari quell'empatia si limitava a poche scene (e invece il film esperienza è quello in cui ci entri dentro e non ne esci mai più) sia perchè, magari anche empatizzando tantissimo, riuscivo comunque a vederlo come film, staccato da me

      quindi, a parte che uno la sua concezione di film-esperienza ce l'ha personale, credo che nel caso di Titanic converga con come la intendo io

      Le ali della libertà per me è un capolavoro, 10, uno dei cinque "10" probabilmente che io abbia mai messo qua

      non lo considero un film esperienza, anzi, un grandissimo racconto, un romanzo in cui soffri, ti emozioni, ti stupisci degli sviluppi ma rimane una cosa fuori da te

      ma contentissimo che per te sia stato diverso, non potevi citarmi film più grande probabilmente

      (e comunque nelle liste non metto film famosi e datati, quindi, anche volendo, Titanic e Le ali della libertà non avrei potuto metterli)

      Elimina

due cose

1 puoi dire quello che vuoi, anche offendere

2 metti la spunta qui sotto su "inviami notifiche", almeno non stai a controllare ogni volta se ci sono state risposte

3 ciao