23.4.15

Tipi da Videoteca (N°7): L'Alba(nese) del giorno dopo - 2 - 500 euri e passeggini


Trovate le 20 precedenti puntate qua. Da leggere tassativamente dal basso all'alto. In questa puntata, ad esempio, si fanno molti riferimenti ad alcune precedenti.

La bellissima ragazza dell'est dai lunghissimi e liscissimi capelli neri in realtà era un albanese che se avesse partecipato a Mister Brutto sarebbe arrivato secondo perchè troppo brutto da mostrare come primo.
Ha però un fascino incredibile, ti ammalia, forse perchè se uno brutto così c'ha la vagina intorno deve per forza avere qualcosa che ammalia.
Sì, li sordi.
Il primo giorno lo conobbi poco (oh, erano 4 anni che volevo scrivere "conobbi" cazzo) ma per almeno un mesetto venne tutti i giorni.
Divenne quindi L'Alba(nese) del giorno dopo.
Prendeva porno, anche perchè in queste 20 puntate di racconti videotecari sembra che al negozio:

1 prendevano solo porno
2 nessuno pagava
3 i clienti erano al 79% delinquenti

Ovviamente niente di più falso.
Erano solo il 77%.



Un giorno mi dice.
"Giuseppe" (finalmente uno che mi chiama Giuseppe!!! viva l'Albania!!!!!) "mi puoi dare 50 film delle maiale?"
"Oddio, non posso my friend, sai che puoi noleggiarli solo 3 insieme al massimo"
Lui fa il suo solito gesto, manda la testa all'indietro e la sua chioma disegna una traiettoria da Oreal Paris. Quando i capelli finiscono il loro percorso e tornano ad appoggiarsi alla sua nuca, alla sua schiena e in parte anche al suo culo, lui mi guarda negli occhi e mi fa:
"Io li compro"
"Ma carissimo Elton ("non frocio come John, a me piacciono le fiche" si premunì di dire la prima volta che lo vidi), togliere 50 hard dal noleggio è una cosa che non posso fare, sai che li vendo pochi per volta, ne tengo solo 300 in macchina. E poi non posso metterteli solo 3 euro, ma almeno una decina l'uno, capisci che ogni film che tolgo sono noleggi persi"
Mi guarda e sorride.
Lo guardo e sorrido.
Lui mi guarda e sorride come chi conosce il segreto nel mondo e quando volesse potrebbe svelarlo a chiunque.
Io lo guardo e sorrido come un ebete.
"Tu credi che io problema di soldi?" mi fa.
"Ma no no, certo, ma un conto sono 50 euro di noleggio, un altro 500 euro, ahahahaha"
Non feci in tempo a completare l'ultimo "ah"
ah
ah
ah
ah
a
Nel momento in cui stavo per far fuori la mia quinta "h" lui tira fuori un portafoglio gonfio come i mie coglioni quando entra in negozio L'Ameba col Cane.
Prima di aprirlo fa nuovamente l'Oreal Paris (se ci fosse un'Olimpiade dei Capelli in Movimento la mossa "Oreal Paris" sarebbe considerata come un triplo tuffo carpiato all'indietro. Ed Elton sarebbe il Klaus DiBiasi -o la Tania Cagnotto?- della situazione), poi lo apre e io vedo cose che in vita mia non avevo mai visto, ossia vedo del VIOLA dentro un portafoglio.
"Ma che sono, fiori?" gli faccio.
"Che fiori Giuseppe?"
Io torno in me, capisco che quel viola, colore che non avevo mai visto dentro un portafoglio, non sono fiori. Ma soldi. Banconote da 500 euro. Almeno una decina.
Vado fuori, controllo se Step Up Boy, l'Ameba o il Bestione Pelato (o qualche cliente normale) stesse venendo in quel momento.
La strada è deserta, il sole fa riflettere l'asfalto (che io consideravo troppo stupido per poter riflettere), siamo in una specie di lingua di cemento di qualche sperduta cittadina di una città di frontiera americana. Guardo ancora 30 secondi aspettando che arrivi rotolando l'erba mobile del deserto.


O.k, siamo soli.
"Elton, ma come cazzo fai ad avere tutti questi soldi?"
"Fica"
"Ma fica de che? mi vuoi dire che fai il gigolò?"
(e io mi immagino le sue foto su internet, con lui, orrendo, che se ne sta seduto su un divano vestito da Elvis Presley, con una gamba sopra la sponda del divano e due dita che si toccano il labbro inferiore. Sotto, la didascalia "Chiamami. Maiala")
"No no, io porto fiche, faccio lavorare fiche, e (fa l'Oreal) scopo fiche"
O.k, in 5 anni mi sto facendo un corso accelerato di malavita, prima il Terrorista Puttaniere che mi insegna come si fa la cocaina, poi Il Fruttivendolo Gomorriano che mi instrada nella Camorra pane e salame, poi il Bestione Pelato che mi fa vivere in prima persona, per insegnarmelo meglio, il sequestro e ora c'ho davanti il pappone esperto di istigazione alla prostituzione.
"Elton scusa, ma credo la dobbiamo finire qua allora, per favore"
"Che significa finire qua"
"No, questa cosa che fai te con le ragazze in strada, io non posso aiutarti o..."
Non mi fa finire.
"Ma che capito Giuseppe! io ho un night, bello bello, vuoi venire?"
"No" (però la faccenda che abbia avuto un night anzichè essere un pappone tout court mi tranquillizzò).
"Ma sì, lo so, te bravo ragazzo, bravo, bravo Giuseppe"
"Sì, grazie"
"Allora, mi dai 50 film? voglio portare night per vedere clienti"
A differenza di altri personaggi entrati là con lui era davvero tutto molto divertente. Non c'era l'aria densa, non era viscido, semplicemente un uomo macchietta impossibile da non amare. Pensai che guadagnare 500 euro con 50 hard era comunque una gran cosa, che tanto chi voleva noleggiarli non è che si sarebbe accorto di cosa mancava e cosa no, per loro -quasi- uno vale l'altro (insomma, non è che toglievo un Avatar o un Harry Potter a chi voleva Avatar o Harry Potter).
"O.k Elton, però li scelgo io, non posso togliere gli ultimi, mi devi dare un'oretta per sceglierli, toglierli dalla macchina e prepararli"
"No problema Giuseppe, intanto prendi soldi" e mi piazza il 500 euro davanti "io vado a fare un giro, torno dopo, tranquillo Giuseppe, torno dopo."
Esce.
Io vado dal Pizzaiolo a cui rodeva il culo a fargli vedere il pezzo da 500 che, per quanto mi riguarda, non so nemmeno se sia di quel colore.
"Me cojoni!" mi fa "che hai fatto, hai iniziato a da via er culo per fa tutti sti soldi?"
"All'incirca" gli faccio io
"Comunque so veri, li mortacci sua. E tua"
Esco, torno nella videoteca, faccio quello che devo fare.
Elton torna, si prende la sua busta con dentro più maiale che in un porcile ed esce.
In quel momento non lo potevo sapere ma sarebbe stata l'ultima volta che lo vedevo così, raggiante, pieno di soldi, vestito come Freddie Mercury e con quei capelli lunghi.
Lo rivedo dopo due anni.
Ha i capelli corti, porta un passeggino.
"Eltonnnnnnnnnn!" gli urlo quando lo vedo.
Timidamente alza lo sguardo, mi sorride e mi saluta.
Corro da lui e parliamo un pò.
Il night chiuse, passò moltissimi guai.
Poi conobbe la vita, quella vera, quella senza lustrini e zoccole da pagare.
E porta quella vita nel passeggino.
Nel portafoglio non c'è più niente di viola, probabilmente nemmeno il verde sbiadito dei 5 euro.
Mentre ci salutiamo e lo vedo andar via di schiena lo ripenso vestito da Elvis. E lo immagino di nuovo come brutto gigolò.
"Chiamami. Maiala"
Torno dentro e penso alle traiettorie della vita.
Che come capelli neri fluenti con un colpo di testa vola in alto e poi la forza di gravità fa tornare giù.
Forse ha fatto bene a tagliarli, penso, non potranno più fare l'Oreal, ma neanche cadere pesantemente giù di nuovo.
Come la tua nuova vita caro Elton.


10 commenti:

  1. sempre divertenti ste storie ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahah, grazie.
      Ma la maggior parte ho provato a renderle divertenti io, ti assicuro che dal vivo tutto erano meno che divertenti ;)

      Elimina
  2. Boh va bè ma dov 'era sta videoteca, a paciano? Sembra il centro del mondo, c'è di tutto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No no, se l'avessi avuta a Paciano oltre la mi mamma e i mi fratelli non avrei avuto clienti.
      Era a Castiglion del Lago, un centro molto più grande.
      E sì, c'era (c'è) un pò di tutto...

      Elimina
  3. Nonostante la mia ancora "latitanza", non potevo perdermi questo spazio e... la lacrimuccia sul finale. Mi ritiro con un velo di tragicomica commozione. C'est la vie! Buon fine settimana e oltre :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, quale latitanza, alla fine ci sei sempre stata :)

      Hai detti tutto.
      Tragicommedia.
      C'è la vie.

      Nell'unione delle due frasi c'è tutto.

      Anche a te :)

      Elimina
  4. Spassosa e amara come un film di Kaurismaki!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie!

      per il resto vedi il commento e risposta di (a) Santa

      siamo sempre lì :)

      Elimina
  5. C'era davvero una curiosa fauna nei paraggi della videoteca !

    E quanti attori in giro per il mondo ....più che al cinematografo :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quelli bravi direbbero che il più bel set del mondo è la vita.
      E siccome sono bravo lo dico anch'io
      :)

      Elimina

due cose

1 puoi dire quello che vuoi, anche offendere

2 metti la spunta qui sotto su "inviami notifiche", almeno non stai a controllare ogni volta se ci sono state risposte

3 ciao