19.2.18

Recensione: "Hypersomnia" Su Netflix - 7 -

Risultati immagini per hypersomnia film poster

Ah, che bello.
Cioè, sarebbe da dire che brutto.
Ma che bello aver visto finalmente un film brutto, ecco, questo volevo dire.
Uno di quei film brutti senza appelli.
Uno di quelli che stai lì a volerli salvare (proprio te che salvi tutto poi) ma niente, non ce la fai, li tieni sospesi nel dirupo, gli dici "ce la faremo, ti riporto su, credi in me", ma loro prendono un coltellino svizzero e ti tagliano i polsi per lasciarli andar via.
E cadono giù. 
E te stai lì coi polsi insanguinati e ti dici "cazzo, sì, crepa, è giusto, ma perchè volevo salvarti?"
Hypersomnia è un film con poco senso, mix quasi spudorato di altri titoli, un pò Mulholland Drive (realtà e sogno, il doppio, il metacinema), un pò The Seasoning House (l'ambientazione, IDENTICA, e lo sfruttamento delle ragazze, IDENTICO), un pò Starry Eyes (l'ossessione del voler diventare attrice tirando fuori la propria parte nera, i provini) un pò Most beautiful island (il sotterraneo, le attrici usate come cavie sessuali, 2,3 scene identiche).
Prende da ovunque il nostro horroretto argentino. 
Ma prende ovunque malissimo. 
Come se ci trovassimo davanti ad una raccolta differenziata a prendessimo un pò d'umido, un pò de carta e un pò de plastica.
Sì, ma sempre rifiuti sono.

Risultati immagini per hypersomnia film

Dice che L'Hypersmonia del titolo (ipersonnia) è quell'addormentarsi improvviso diurno, da svegli.
Ecco, credo che il nostro buon regista abbia proprio girato il film in ipersonnia, dormendo da sveglio di giorno.
E' la storia di una bellissima ragazza (sempre praticamene ignuda per tutto il film, fisico stupendo, sedere incredibile) che accetta la parte in un film. Ma il regista è uno che la vuole fare andare "oltre" (Starry Eyes, lo ripeto). E in questo andare oltre sta ragazza precipita in questo "dormì in piedi" che la porta in un'altra dimensione, altra dimensione in cui c'è una identica a lei ma che in realtà non è lei.
In quest'altra dimensione c'è, come dicevo, The Seasoning House, visto che siamo in un degradato ambiente dove tante bellissime ragazze sono costrette a prostituirsi e, talvolta, a venir torturate da un fantomatico Giardiniere (mavaamorìammazzato).
Un'idea folle, ambiziosa, anche un filo interessante.
Ma il film è un disastro.
Per prima cosa c'è da dire questo.
Il film racconta di queste ragazze buggerate che credendo di fare provini per il cinema finiscono a fare le puttane.
Ecco, io non voglio essere cattivo ma credo che il buon Grieco - il regista- abbia fatto un'operazione grandiosa, ossia fare un film con questa trama proprio per compiere, nella vita vera, quello di cui il film parla.
Insomma, credo che Grieco abbia fatto il film per impalmarsi tutte le modelle presenti nel film (incapaci a recitare quasi tutte tra l'altro).
Meta-cinema, meta-vita, un genio.
La sensazione poi che queste siano tutte modelle e che il film magari sia solo un immenso spottone per farle vedere (in mutande tutte per tutto il tempo, spesso senza reggiseno) l'abbiamo anche dalla fotografia e dalle location che, invece che essere sporche come trama dovrebbe suggerire, sembrano invece tutte dei set fotografici, anche le stanze più degradate.
In realtà mi sono rotto di fare tanti discorsi, preferisco analizzare seccamente alcuni punti

Risultati immagini per hypersomnia film

- Il personaggio di Monobraccio, quello che dovrebbe essere il villain (anzi, il villain in seconda) del film è al limite del grottesco. St'omone che tiene sto braccio destro "morto" lungo il corpo e con un'espressione perennemente incazzata e minacciosa che... no, me fa pena via, non dico altro

- Il fidanzato di lei, l'omo più zerbino e rincoglionito dell'universo. Lei che esce ALLE 4 DE MADINA, dopo 2 sms. Torna alle 6 e lui: "dove sei stata alle 4 di mattina, tu mi nascondi qualcosa" le dice prima de rimettese a dormì e mentre lei risponde ad altri sms. Ah, tra l'altro lei era uscita de casa in intimo, non ce se crede.

- Lei, tra l'altro, che non se capisce perchè continui a fa le prove de sto film, visto che praticamente le fanno vivere un incubo costante

- La scena della doccia dove picchiano una di loro è l'inizio della fine, da lì avremo una mezz'ora finale delirante

- Finalmente (ma de che?) conosciamo il Giardiniere e quei 5 minuti di torture porn sono i migliori 5 minuti del film, insieme a quelli prima che lo iniziate a vedere

- La scena dai "genitori" è il primo tassello di un non sense lynchiano davvero sconfortante.
"Sì, allora er cagnolino è esistito davero"

- Una volta che sono dentro the seasoning house accadrà quello che ve dicevo, il film ve taglia i polsi e si lascia uccidere. 

- La scena de lui, il rincoglionito, che fa la lotta con quello è fantozziana

Risultati immagini per hypersomnia film

- Il massacro ("dovemo uccide todos!") che fanno le ragazze è senza un senso e senza un minimo de interesse ed empatia.

- Scena capolavoro. Le du donne si pistolettano a vicenda, poi arrivano in una stanza e ce sono altre 3 modelle lì ferme come tre deficienti con le mazze in mano. Il non sense impera.

- Il Giardiniere, che intanto avemo saputo chi è (come se non s'era capito) non vole ammazzà Milena. E allora se dà gli schiaffi in faccia. Con una veemenza che manco per levà le briciole de pane dal tavolo arriva a tanto poco

- Ah, intanto abbiamo scoperto che non c'è nessun Mulholland Drive, le due sono davero sorelle, separate non se capisce come (anche se lo spiegano) alla nascita. Insomma, l'unico punto di sceneggiatura interessante (quello del regista che manda quasi in trance l'attrice per farla entrare nel ruolo da puttana) va a farsi fottere, lei ha quelle allucinazioni solo perchè ha una gemella spersa da qualche parte. Ci si chiede perchè non le abbia avute tutta la vita allora

- Il film è argentino, quindi non so se volendo o no alla fine in tutta questa caciara ti fa pensare ad un modo abbastanza originale per parlare del tema dei desaparecidos

- Il finale, con quei giornalisti, è la ciliegina sulla torta del deprimente

In ogni caso se volete vedè bellissime ragazze e divertivve abbastanza lo consiglio

4.5


4 commenti:

  1. E vabbé, adesso mi tocca recuperarlo assolutamente, soprattutto dopo avere visto grazie a te The Room, tanto Netflix ora ce l'ho (a proposito, domani "esco" il post sul blog, lodi lodi lodi a Wiseau XD).
    Comunque 'sta roba dell'ipersonnia mi ricorda molto quella ciofeca di Sucker Punch, dove le ragazzette dormivano d'in piedi e finivano nei fintissimi mondi creati al computer da uno Snyder impazzito...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma sai Babol che anche senza averlo visto il film mi richiamava continuamente Sucker Punch?

      saranno le 3,4 immagini che ho visto di quel film o non so. Semmai confermami ma credo che ci hai preso

      beh, questo film non è un Abominio eh, da 4,5

      The Room è 0.5 ;)

      speriamo di non perdere la tua recensione

      Elimina
  2. "E' la storia di una bellissima ragazza (sempre praticamene ignuda"
    ...Venduto!!!


    Scherzo, ho letto tutta la recensione, nemmeno mi ci avvicino.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. fai bene

      lei merita tanto

      ma ti basta vedere le foto ed eviti il film ;)

      Elimina

due cose

1 puoi dire quello che vuoi, anche offendere

2 metti la spunta qui sotto su "inviami notifiche", almeno non stai a controllare ogni volta se ci sono state risposte

3 ciao