1.11.16

Recensione: "31"

Risultati immagini per 31 rob zombie poster

AL CINEMA (32)

Torna l'amato-odiato Rob Zombie.
Grandi aspettative, accresciute poi dal vedersi il film al cinema proprio la notte del 31 di Ottobre.
Sì, il problema è che 31 è un baraccone, un divertissement, un'apoteosi di freaks, clown e macelleria senza una sola riga di sceneggiatura scritta dietro.
Magari ci si diverte anche, che ne so.
Sta di fatto che in sala dormivano tutti

qualche spoiler dopo ultima immagine

Ma che bello ritrovarsi in un cinema la notte di Halloween a vedersi un horror.
E che bello che ne proiettino uno ancora non distribuito.
31 di Rob Zombie cazzo, come si faceva a non andare?
Il film perfetto per Halloween visto che lo stesso film è ambientato proprio quella notte lì.
Ah, vero, 31 sta per 31 Ottobre, fantastico, incredibile.
Insomma, tutto bellissimo.
Sì, ma poi ce starebbe anche il film...

E niente, ancora una volta le aspettative erano molto alte, ancora una volta Giuseppe pensava che il buon Zombie dei reietti del diavolo tornasse fuori, ancora una volta dava fiducia a sto pazzo regista d'horror.
E ancora una volta, se possibile peggio che con Le Streghe di Salem (di cui scrissi qua molto male), la delusione è stata cocente...
31 è un film  dalla sceneggiatura inesistente, non scritto.
Non c'è una sola scena di raccordo ben fatta, non c'è una sola sequenza credibile, c'è un plot che manco i videogame degli anni 80 ne avevano di così scarni e schematici.
31 è solo un immenso baraccone, un divertissement granguignolesco del nostro simpaticissimo mattacchione Zombie.
Un film dove far esplodere il suo mondo di clown, di freaks, di personaggi borderline, di sesso, di troie e di macelleria rusticana.
Un'apoteosi in tal senso eh. Se cercate un film che soddisfi il vostro voyeurismo mostruoso e splatter 31 è un capolavoro.

Risultati immagini per 31 rob zombie

Eppure la sequenza iniziale lasciava davvero ben promettere.
Quel primissimo piano fisso per minuti e minuti, quel sadico assassino che sputa le ultime parole sulla propria vittima bucano davvero lo schermo.
Ma questa scena, questo personaggio (e questo attore) resteranno la meglio cosa dell'intero film.
E farla fuori nel prologo, insomma...
Quello che più mi fa incazzare di 31 non sono tutte le banalità o le cattive scritture che vedremo poi.
Ma è l'essermi trovato davanti un film già visto nella filmografia di Zombie.
Di Lord of Salem avevo apprezzato almeno (ma non solo quello) il suo sapersi distaccare dalla sua opera precedente.
Qui ci troviamo davanti invece l'ennesimo survival con i 4,5 che devono morire, con i suoi clown, le sue musiche e le sue costruzioni da videoclip, la sua crudeltà e pazzia.
Una specie di Casa dei mille corpi e del Diavolo (qui) condensati insieme e rinnovati dalla formula del gioco.
Già, il gioco.
Non discuto l'idea eh. Cioè vista, rivista e stravista, ma sempre divertente.
Il problema è che, come tutto il resto del film d'altronde, si passa da una scena all'altra senza alcun legame, nesso logico o morbidezza.
Questi sul van, questi sull'ennesima stazione di servizio con l'ennesimo vecchietto bavoso, questi aggrediti, questi in quella specie di cattedrale (identica a quella di Lord of Salem) che partecipano a sto gioco.
Gioco poi senza alcun senso. 
Un nano nazista contro 5 adulti che hanno le sue stesse armi, se non migliori.
Vi prego, fatemici partecipare a sto gioco, vi prego.
Un Nano Nazista Ubiquo poi, uno che in un immensa fabbrica (già, ma non ci trovavamo in una specie di cattedrale o villone vittoriano? l'hanno costruita nel polo industriale? o se i parruccino sono altrove, come vedono tutto? non si vede lo straccio di una telecamera) è SEMPRE dietro alle proprie vittime.
Ora, capite che un nano in 1000 metri quadri contro 5 adulti armati è roba tipo da Crotone - Juve per intendersi.
E infatti er Nano fa una brutta fine senza praticamente ammazzanne nessuno.

Risultati immagini per 31 rob zombie

Vabbeh, ora non posso commentà ogni mostro che c'era.
Sta di fatto che ogni volta arrivano nuovi assassini per fa fori sti 5 disgraziati entro 12 ore.
Zombie si diverte a creare i suoi villain ma pecca comunque di ripetitività. 
Tutti clown, tutti pazzi allo stesso modo, nessuno stratega, semplicemente dei malati mentali che arrivano dalle vittime e provano ad ammazzalli.
Attenzione. La parte gore e splatter va alla grande eh. Ci si diverte (sì?), il sangue schizza che è una meraviglia, l'atmosfera laida, sporca, malata e surreale è ottima.
Ma, a parte qualche bella trovata visiva carina (oltre ai maciullamenti ci metterei l'antro nazista, senza senso ma carino), non c'è nulla.
Il punto zero della creatività.
Ci sono poi dei passaggi narrativi incredibili.
Il nero grosso viene ucciso.
I suoi compagni si spostano e trovano una tavola apparecchiata.
Già non se capisce come possono solo pensà de magnà ("se devo lottare lo voglio fare a stomaco pieno!")  ma quello che accade è fantozziano. Stanno mangiando il loro amico.
Che quindi è stato portato là, tagliato, cucinato come un gourmet, posto sotto il tavolo, tavolo che è stato imbandito de tutto punto poi.
Ma quando????????
Intanto arrivano nuovi mostri.
I due fratelli psicopatici.
Clown (ancora??) e con la motosega (ah, citazione, bella...).
E accade un'altra sequenza incomprensibile.
A terra c'è Georgina e Georgina, per uno attento come me, non è altro che il nome della moglie del prete iniziale, quella che lui vuole che venga liberata. Ma durante il film hanno detto che scomparvero un gruppo di preti proprio un anno prima, sempre il 31 ottobre.
Quindi quella donna sta là dentro da un anno?
Mah.
Mentre il gruppo di ragazzi davanti a me dormiva e anche i miei tre compagni di visione o dormivano (due) o cercavano di non farlo (uno) il film va avanti.
Ed è il solito videogame senza sceneggiatura in cui ci si ammazza a vicenda.
La coppia di lui col tutù e di lei è forse visivamente la migliore comunque.
Ma fanno la fine del topo, come gli altri.

Risultati immagini per 31 rob zombie

Perchè sin dall'inizio sapevamo che toccava arrivà a Doom Head, e quello aspettavamo.
E lui arriva. La scena dove lo interrompono mentre scopava (a proposito, il film è un continuo parlare di sesso, scopare e troie, come sempre con Zombie), lui che si prepara e tutto il resto funzionano.
Perchè è il suo personaggio a funzionare, ad avere un minimo più di struttura.
Oltre ad avere un attore formidabile che lo interpreta.
Però poi ancora delusione.
Questo arriva e li ammazza, solito schema, solite zero trovate.
E poi finalmente siamo fuori.
Il film migliora, sveglia dal torpore gli amici abbracciati da Morfeo.
Ma succedono ancora due fatti inspiegabili.
Per tutto il film i parrucconi (sorvolo) hanno tifato per i propri mostri.
Per tutto il film hanno comunicato il count down.
E ora che succede?
Niente, non dicono nulla e proprio all'ultimo istante (maddai!!!) fermano l'assassino un attimo prima che sferrasse il colpo.
Insomma, sembra quasi che remino contro di lui.
Avete rotto i coglioni per 11 ore e 55 minuti, non potevate avvertirlo dei 5 rimanenti?
La Sheri Moon che, ahimè, ci ha privato in questo film del suo culo ignudo è salva.
Anzi, forse no.
Solo l'ennesimo errore.
Un film che ha creato un'impalcatura per cui solo durante quelle 12 ore c'era il gioco al massacro riesce a commettere l'ennesima bestialità.
Lui la insegue e, forse, la ammazza.
Come bruciare quel poco di sceneggiatura che si era scritta.
Ma tanto tutti diranno che questo è un capolavoro, l'opera di un visionario, un omaggio al cinema horror come non si vedeva da tempo.
Ma figuratevi, avete ragione voi, tranquilli.
Rob, in ogni caso, mi stai simpaticissimo

5.5

18 commenti:

  1. Io avevo visto solo l'inizio in inglese e mi son gasato a millemila, aspettando di vedermelo al cinema.
    Eh, poi l'ho visto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Difficile capire l'edese ma ad occhio direi che concordi con me

      Elimina
  2. Peccato, perché appunto come dici anche tu, visivamente ci sa fare eccome, ha sempre delle ottime trovate. E' che si fossilizza troppo sul genere, ma del resto quello vuole fare e quello fa. Altro non gli importa, altrimenti, con un po' di autocritica, se collaborasse con un bravo sceneggiatore tirerebbe fuori un filmone dopo l' altro.
    Comunque sto film lo hanno stroncato abbastanza: su rottentomatoes, paradossalmente più il pubblico che la critica, di solito è il contrario, specialmente per film quasi puramente di genere.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Npn capisco se l'hai visto però così

      sì, ho visto, mi pare ha un 50% su rotten, veramente pochino

      se fosse stato il primo Zombie sarebbe stato diverso ma dopo 10 anni e passa ritrovarsi un altro film quasi uguale agli altri (almeno per suggestioni) e quasi privo di scrittura è una delusione

      sì, con una sceneggiatura solida dietro potrà ancora girare il suo capolavoro, ne sono convinto

      Elimina
    2. No, non l' ho visto, di zombie ho visto i primi due e le streghe di salem. Non è che lo vado in cerca ahah

      Elimina
  3. Molto, molto deludente. Tutto fumo e niente arrosto.
    Ormai per me Zombie è perduto, purtroppo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono venuto a leggere e commentarti.
      Assolutamente d'accordo James.
      Con la differenza che io ci spero ancora ;)

      Elimina
  4. io di zombie ho visto solo le streghe di salem che è anche uno dei pochissimissimi titoli sui quali discordiamo (l'altro che mi viene in mente è Ballata dell'odio e dell'amore)...per me con salem siamo sull' 8/8.5, nella top degli horror da me visionati. Sto 31 mi interessa anche se devo ammettere non moltissimo. Penso che Zombie non sia proprio il regista che fa per me infatti, malgrado salem sia per me quasi un capolavoro del genere, non mi sono buttato a capofitto sui primi due lavori di Zombie. A prima vista 31 mi sembra avere più analogie con i primi due zombie, forse è questo che non mi convince a pieno. Se lo vedo ripasserò.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma che buffo.
      Nel senso che questa grandissima discordanza su Salem sulla Ballata ha tremendamente senso.
      Sono due film quasi identici, esagerati, barocchi, visivamente pieni, debordanti.
      Ma, anche, per me disastrosi in scrittura

      è davvero interessante che siano proprio questi i film sui quali discordiamo di più, il processo per cui a te sono piaciuti e a me no è quasi identico

      e l'altra coincidenza è che 31, come la Ballata, proprio ci circo e clown parli ;)

      sì, ricorda il primo Zombie, è anche questo uno dei problemi. Un riciclarsi e copiarsi con poco senso per me

      Elimina
  5. Salvo solo la scena d'apertura.
    Il resto, solita minestra - un The Purge più sporco, molto di più -, con uno Zombie che dirige veramente malissimo. L'uso della telecamera a mano è da mal di mare e, nelle scene di lotta, non si capisce chi faccia cosa a chi.
    Salvo l'incipit, dicevo, e gli Aerosmith. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, che l'incipit sia la parte migliore mi sembra siamo quasi tutti d'accordo.
      Per il resto un bordello infinito che a tratti diverte ed altri infastidisce.
      Manco m'ero accorto che fossero gli Aesrosmith

      ma io quel finale l'ho trovato assurdo. Peccato perchè era fotografato alla grande

      Elimina
  6. Intanto il fatto di andare a vedere un horror la notte di Halloween è davvero molto suggestivo, dalle mie parti nemmeno l'ombra del film purtroppo...

    Per il resto beh, da conoscitore del regista dopo aver visto tutte le sue opere capisco perfettamente la sensazione che hai provato a post visione, personalmente non ho amato tutto ciò che ha fatto il regista, reputo il suo miglior film La Casa Del Diavolo, un on the roda horror davvero incisivo e divertente, il resto della filmografia è derivativa e citazionistica, dalla Casa Dei Mille Corpi per non parlare dei film su Michael Myers, Le Streghe Di Salem invece è quasi un'orgia visiva notevole ma un film senza cuore, io mi ricordo che stetti nel mezzo tra i giudizi, film imperfetto ma non da buttare.

    Questo 31 mi ispira e lo vorrei vedere, però sicuramente non mi aspetto il filmone, e sinceramente ad oggi non credo Zombi lo riesca a fare in futuro, è un regista che secondo me ha esaurito la sua poetica, se non si rinnova, se non collabora con altri credo sia destinato a riciclare lo stesso genere, però ha del talento visivo, quello è innegabile, e spero sia accompagnato nel futuro da una sceneggiatura all'altezza, speriamo :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma infatti il film non è stato nemmeno distribuito.
      Era una visione "particolare" questa di questo cinema.
      Ma no indago oltre, il cinema è serissimo e bellissimo.

      Io a La Casa del Diavolo mi sembra diedi addirittura un 8, bellissimo.
      Su Salem invece alla fine cedetti, m'aveva troppo innervosito.
      E pensare che, semmai, ero prevenuto positivamente, non negativamente

      quoto tutto quello che dici alla fine


      su 31 col cazzo che si è rinnovato, anzi, ha fatto 4 passi indietro ad innovazione

      deve farsi scrivere i film, lui ha troppe "fisse" ormai e comunque non sa creare plot come si deve

      il problema è che dopo questo ennesimo flop rischia di uscire ancora di più dal giro

      già questo, se ho capito bene, l'ha completato con un crowfounding...

      Elimina
  7. Cos'è l'ennesimo reboot /remake di film già triti e ritriti o meglio visti e rivisti.
    Di Zombie c'ho I mille corpi e il sequel ,la casa del diavolo secondo me il migliore.
    Poi il resto come hai scritto di 31 sa di già visto e di poco creativo.
    Se avessi la fortuna di trovare il dvd a 5 euri lo comprerei...sono un controsenso vero?
    Però per quella cifra ci puo' stare la visione DI una quasi replica di due film?
    Un pò come i vari remake di Evil dead o Halloween ecc..
    MA ANCHE GLI ATTORI SONO GLI STESSI?
    iL CLOWN PAZZO E LA BIONDONA DA URLO?
    (POTEVI METTERLA NELLA LISTA DEI VILLAIN RECENTI MISCONOSCIUTI...)
    Sai dirmi quando uscirà (se mai uscirà )il seguito del Bosco fuori...Kid in the box ,quello non dovrebbe mica deludere le aspettative.
    Ciao Bepi.
    max

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, per inserirlo in quella lista dovevo prima vederlo ;)

      le liste che faccio sono tutte su film non solo che ho visto ma addirittura anche recensito. Insomma, non cerco niente in giro, prendo solo dalla mia memoria e dal mio archivio

      e sì, questo ce l'avrei messo senza dubbio. Tra l'altro mi pare che nei commenti qualcuno lo nominò

      per il resto no, gli attori che fanno clown assassini sono altri, la bionda invece è sempre lei anche perchè è la moglie del regista ed una gran topa (dovrebbe avere più di 50 anni e ne dimostra 30)

      Kid in the box è un progetto che credo alla fine non sia stato mai finito. Uscì il teaser trailer (ovvero i trailer che fanno PRIMA del film) ma poi non si è saputo più niente

      forse Albanesi non ha trovato i fondi, semmai mi informo

      Elimina
  8. Dovresti vederla al mattino appena svegliata!!!
    Comunque per essere BONA è BONA..PIù DI 50..non l'avrei mai detto!
    Peccato per KId in the box....speriamo dai..!
    Comunque ci sono anche altri titoli che oramai sto aspettando da una vita i sequel :Il terzo capitolo di Jeepers creepers o il sequel di Seed e di The collector..!
    Chissà se vedranno mai la luce..?
    Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. no, mi sono sbagliato, 46 anni

      tra tutti i sequel che citi l'unico che mi ispira è quello di The Collector

      Che, in realtà, è già uscito da tempo, nel 2012

      The Collection si chiama

      Elimina

due cose

1 puoi dire quello che vuoi, anche offendere

2 metti la spunta qui sotto su "inviami notifiche", almeno non stai a controllare ogni volta se ci sono state risposte

3 ciao