13.4.17

Recensione: "La Storia della Principessa Splendente"

Risultati immagini per la storia della principessa splendente poster

Mica tutte le lacrime devono per forza essere tradotte a parole.
Mica tutte le poesie devono per forza essere spiegate.
Mica tutte le magie e i dolori possono essere raccontati.

Principessa vieni qua

Principessa torna qua

a farci capire la straordinarietà di questa nostra imperfetta, difficile, eppure così meravigliosa e unica vita terrena

30 commenti:

  1. È meraviglioso e poche altre cose dopo mi hanno emozionata come la scena in cui corre tra i prati in piena notte.
    È davvero uno spettacolo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grandissima, è anche per me la scena capolavoro del film

      Elimina
  2. Un film stupefacente.
    Che mi ha fatto male come pochi altri.
    Ed uno dei post più sofferti che ho scritto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Post che ho letto con profonda emozione due ore fa ;)

      ti avrei scritto dopo ma a questo punto te lo dico qua, mi hai anticipato...

      Elimina
    2. Ecco, ora che leggo le vostre parole vorrei tanto leggere anche io la recensione di James Ford. Dove la trovo? Grazie.
      Roberto

      Elimina
  3. Quante lacrime dolorose, quanta rabbia impotente, povera principessa.
    Chissà se tornerà mai per portare un raggio di luna a noi comuni mortali, così ciechi davanti alla bellezza della semplicità.

    RispondiElimina
  4. Un haiku delicato e straziante come il film.
    Lacrime di bellezza.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Era l'unica cosa che son riuscito a scrivere, non avevo proprio voglia di tante perifrasi

      grazie infinite

      (oh, t'ho risposto subito ieri, non so se l'hai visto. Comunque per non rischiare che non ci vediamo ti ho detto che sì, questa facciamola singola, per non sarificare troppo gli altri eventuali due film)

      grazie ancora

      Elimina
    2. Ma perbacco non mi è arrivata la risposta. Mi è arrivato solo che hai confermato che ti è arrivata la mail. Uffa devo proprio rimettere a posto la mail.

      In ogni caso grazie :)
      Penso sia la soluzione migliore anche io.

      Elimina
    3. Ti dico solo che quella che non hai visto è soli 23 minuti dopo l'altra (10.52 11.15) e senza che io l'abbia fatta da capo, cioè, col rispondi a quella precedente l'ho scritta ;)

      meno male allora te l'ho detto qui

      Elimina
  5. Un Grande film, senza ombra di dubbio ^^

    RispondiElimina
  6. Che film!
    Ottima decisione per la recensione. È come nell'arte classica: perché spiegare il capolavoro? Basta guardarlo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Più che decisione è stata proprio una cosa naturale, mi sono accorto in due minuti che non sapevo che scrivere, che erano emozioni che per una volta era meglio non provavo a razionalizzare e tradurre

      gran film e grazie!

      Elimina
  7. bellissimo film, molto toccante :)

    RispondiElimina
  8. Giuse' finalmente hai visto e recensito uno dei film più belli degli ultimi anni (per me il migliore dell'anno in cui uscì). Che dire? Anche nel tuo essere conciso sei riuscito come sempre a trarre l'essenza di questo magnifico film, che come sai mi ha emozionato e commosso tantissimo.
    Le parole che usai io nel recensirlo sono un po' di più delle tue, perché come sai il film mi colpì nel profondo (ma non è una delle mie più lunghe...) per tutta una serie di cose successemi che mi fecero vivere una sorta di transfert durante la visione e non potevo liquidarlo in quattro righe, ma invidio molto il tuo riuscire a dire tanto in così poco.
    Son contento finalmente l'abbia visto anche tu! :)
    Roberto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. anche se chiacchieri troppo ti mando un <3 grande Roberto

      e stasera cerca di tornare prima delle 2

      Elimina
  9. Mi sono sempre chiesta cosa fosse un capolavoro... è una cosa oggettiva, è soggettiva? Il capolavoro sul dizionario dice che è la miglior opera d'arte di un pittore, scrittore, regista.... Ok, ma chi lo decide ? Non è sempre molto soggettiva la cosa? Non ho mai usato questo termine nel "giudicare" un libro o un film, perché sinceramente non conosco i parametri per poter definire qualcosa capolavoro.
    Posso dire ho amato molto questo film, è il mio film del cuore, questo libro ha toccato profondamente le mie corde...
    Ma ora, dopo la visione di questo racconto, dopo che il mio cuore e i miei occhi sono ancora pregni di queste immagini e di questo messaggio così forte, SI, in questo caso la parola CAPOLAVORO mi è rimbalzata nella testa e uscita dalla mia bocca, bellissimo, meraviglioso!

    Sono ancora sconcertata di quante recensioni in passato abbia letto e che hanno condizionato negativamente il mio approccio con film tanto da evitarli, scoprendo dopo per caso, di quanto invece il mio giudizio era esattamente l'opposto. O di quante opere siano state declamate e a me, non abbiano detto nulla.... Detto questo trovo nel tuo blog molta obiettività e quando il tuo parere non concorda con quello degli altri trovo discussioni interessanti. Non trovo recensioni snob e se un film è troppo di nicchia viene anche detto.
    Questo gioiello l'ho visto per l'emozione che mi hanno trasmesso i vostri dialoghi, non l'avrei fatto perché ne lessi come una cosa pallosa...

    C'è una domanda che vorrei farti, cos'è per te un capolavoro?

    Siamo nel pieno delle feste e ho avuto due giorni di relax casualmente. Immagino non sarà così per tutti, per cui non mi aspetto una risposta immediata, quando avrai tempo. Ciao ciao ciao!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie delle bellissime parole

      da me troverai giudizi soggettivi e sicuramente sbagliati ma sempre onesti intellettualmente e che vengono dal cuore

      odio gli snob e chi giudica i film in base al successo, agli altri o a mille altri parametri, io li giudico solo in base a me stesso, ci siamo solo io e loro

      io lo uso capolavoro come termine ma è SEMPRE riferito a me

      capolavoro nella storia del cinema è quel film che quella storia la segna, la cambia, rimane negli anni

      capolavoro per me è quel film che in tutti i suoi aspetti, cinematografici, di scrittura, emotivi e di messaggio riesce a darmi tutto quello di cui ho bisogno ;)

      la principessa credo lo sia ;)

      Elimina
  10. Grazie per la spiegazione, continua a scrivere se ti piace, la scrittura è un'urgenza personale, e non cade mai a vuoto.
    Ho fatto leggere alcune tue recensioni e ho riscontrato ammirazione, vai avanti, questo è uno spazio bellissimo, ciao!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie davvero :)

      ma se dovessi smettere di certo non è per mancanza di stima o seguito, anzi, quelle due cose in 10 anni e mezzo ne ho avute anche troppe, quasi da vergognarsi ;)

      se smetterò è perchè penserò di star meglio senza scrivere o di non avere più stimoli

      ma "voi" ci siete stati persino troppo

      Elimina
  11. Rachele Tommaso17 marzo 2020 09:49

    La vita è meravigliosa non per il denaro,per i palazzi sfarzosi e gli abiti costosi, lo è per lo sbocciare di un fiore, il correre a perdifiato su un prato, il potersi rintanare tra le braccia dei propri cari.
    La principessa splendente ci insegna che la vita va vissuta! Pienamente e senza riserve.
    E non potrei essere più d'accordo.

    RispondiElimina
  12. Beh...pure se non torna penso di poter sopravvivere lo stesso😀
    Alla fine è la trasposizione cinematografica di una vecchia storiella giapponese.
    Belle le animazioni , i colori così delicati il pathos che riesce a trasmettere ma poi basta...io l’ho sentito questo film più come un esercizio estetico che sul lasciarti qualcosa da ricordare che non siano i disegni superbi.
    A me poi ha ricordato pure un po’ Heidi e le caprette ti fanno ciao, la principessa lascia i monti come la pastorella svizzera per andare in città .
    Solo che la principessa va nella città imperiale e Heidi a Francoforte.
    Heidi viene affidata alle “cure “ della signorina Rottermeier la principessa a quelle di una nobile meretrice .
    Entrambe hanno nostalgia della montagna ...Heidi di Petar e la principessa del grande fratellone dal nome irripetibile ( un poco incestuoso questo suo desiderio..non trovi? -:)

    Poi cazzo , l’unica figa è lei...tutte le altre figure femminili son dei cessi.
    Almeno Heidi aveva Klara (bella) come amica del cuore .alla principessa le han affibbiato un ‘ ancella che sembra una matrioska in miniatura .
    Della serie ti piace vincere facile?
    Ha tutte le caratteristiche perché ci si innamorarsi di lei e farti odiare tutto il resto che le gira attorno.
    Poi la morale di questa storia folcloristica dove sta?
    Nella semplicità sta la felicità, la ricchezza è effimera ...le cose umane son piene di errori ma vanno la pena di essere vissute anche se durano un istante di felicità .
    Come la vita della principessa o meglio la sua esperienza terrena destinata ( non per colpa sua) comunque ad essere dimenticata.
    Come se non l’avesse mai vissuta.
    Forse per questo la scena che più mi è piaciuta del cartone è quando vola con fratellone ...vive un attimo di felicità.
    Forse è la migliore rappresentazione che ho visto della caducità delle cose materiali ...pure la felicità la devi considerare una cosa materiale a questo punto ..secondo la mia logica personale del cartone.
    Ho apprezzato pure i disegni nervosi di lei che corre via dopo che ha capito di essere considerata alla stregua di merce da contrattare.
    Voto: molto molto bello ma non capolavolo..per dirti me piaciuto di più Your name...anche se a livello di disegno e animazione siamo ad anni luce di distanza.
    Spetta prima Heidi poi Your name e terzo posto Principessa 😀😀😀


    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahah, simpatici i tuoi paragoni con Heidi, se non fosse però che una va fisicamente in città, l'altra

      SPOILERRRR

      è morta ;)

      per il resto il tuo commento mi sembra molto appropriato, anche tutte le letture che gli dai. Lo ricordo abbastanza ma, accidenti a me che non ho fatto una recensione normale (mi partì così, pace) non riesco a inquadrare bene se le tematiche principali fossero quelle

      ma, del resto, lo sono per te, quindi non è che il mio avallo conti qualcosa, ahah

      però son sicuro che esteticamente la scena più bella che ricordo è quella della fuga, quando il tratto di disegno cambia, pazzesco

      del resto la citi anche te, veramente bellissima

      sì sì, ma ci sta eh, voglio dire, molto bello è comunque un gran bel giudizio, per me il capolavoro sta nell'essere in qualche modo così coraggioso e unico, oltre al tratto così vecchio stampo

      a sto punto devo recuperà Heidi, all'epoca lo saltai, preferivo cartoni di omaccioni

      Elimina
  13. È mortaaaaa!!!Ma dai che stai a dire.
    È andata sulla luna , come Caparezza😀😀😀😀
    Ti sbagli.
    Heidi è un cartone per omaccioni.
    Da ragazzino c’avevo pure l’album della Panini...solo che quando andavo io in montagna non trovavo mai le caprette a salutarmi .
    A dir la verità c’è n ‘erano veramente poche di capre..più che altro mucche .
    Bisogna star attenti a cosa andavi a pestare camminando-:)

    RispondiElimina

due cose

1 puoi dire quello che vuoi, anche offendere

2 metti la spunta qui sotto su "inviami notifiche", almeno non stai a controllare ogni volta se ci sono state risposte

3 ciao