22.4.14

Voglio la pena di morte per Google +


Ho provato timidamente l'upgrade (si chiama così?) a Google +.
Risultato?
Smadonnamenti continui, gente che non ha potuto più commentare, gente che ha commentato come google + e ora che ho rimesso a posto ha visto persi i suoi commenti e io che in 2 ore non c'ho capito na sega.

Viva Blogger.

E sono sempre del parere, come per i cellulari, che si stava meglio quando si stava peggio.

QUalcuno aveva scritto commenti e ora non li vedrà, mi spiace, semmai riscriveteli.

E qualcun altro (almeno due) non hanno potuto mettere i propri non avendo google +.

Ora sembra tutto a posto, resterò sempre nel mio amato e piccolo Blogger.

14 commenti:

  1. Gli upgrade fanno male, sempre e comunque, di qualsiasi cosa si aria discutendo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi hai dato spunto per una cosa che (non) farò

      Elimina
  2. Ma guarda te, combinazione l'altro ieri mi stavo quasi facendo incastrare anch'io. Per fortuna che ho tentennato davanti a quella dicitura: "il tuo profilo google+ sostituirà quello di blogger" e altre cosette che mi lasciavano parecchi dubbi. Ora ho avuto la conferma, e in futuro me ne guarderò bene dal riprovarci. Inutile complicarsi ancora di più questa vita virtuale :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' così, la tecnologia ci serve e ci piace ma dobbiamo fermarci a quella a nostra misura.
      Ho ancora un vecchio cel nokia che a me pare ancora come una cosa straordinaria.
      E in tutte le cose, anche nella tecnologia, sono retrò, quella più futuristica mi inquieta.
      Non premere quel bottone avrebbero detto a Lost

      Elimina
  3. al rogo google +, sono con te brother è veramente una cosa inutile e dannosa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono contento a non essere l'unico nell'odiarlo allora :)

      Elimina
  4. Ma io 'sto Google+ devo ancora capire cosa sia...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dovrai ancora capire che è ma intanto se non sbaglio tu sei "profilizzato" Google +, non blogger.
      Traditore.
      Ma da uno che odia Trier questo e altro mi aspetto

      Elimina
  5. In realtà la possibilità di abbinare il blog a G+ e lasciare al tempo stesso la piena libertà di commento c'è, basta spuntare un'opzione nella scheda Google+ nelle impostazioni di Blogger. Semmai la stronzata è un'altra, ovvero il fatto che, dopo l'abbinamento, il nome diventa per forza quello che hai sul social <___< E non c'è possiblità alcuna di modifica! Quindi chi come me ha iniziato a bazzicare Blogger con un nickname non potrebbe più continuare ad utilizzare quello, a meno di non creare un profilo G+ ad hoc. Oppure si potrebbe modificare il proprio nome sul profilo G+ rendendo però difficile agli altri trovarti sul social qualora inserissero nome e cognome reali. Tra l'altro, tanto per sfraganare i maroni fino all'ultima cellula, su G+ non è possibile modificare il proprio nome tutte le volte che si vuole, una volta effettuata una modifica dovrà passare parecchio tempo (mi pare addirittura tre mesi) prima di poterlo rifare.
    Insomma, tutta una serie di stupidissime mosse di Big G votate ad attirare gente sul suo social che, per quanto ne so, non ha mai navigato in buone acque. Se non sei Facebook non puoi permetterti certi capricci.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo tuo precisissimo e molto competente commento ha un solo difetto.
      Non vale la pena sprecare tante parole per gugolpiù

      io, dopo quell'episodio, lo odio in maniera quasi antropomorfa

      Elimina

due cose

1 puoi dire quello che vuoi, anche offendere

2 metti la spunta qui sotto su "inviami notifiche", almeno non stai a controllare ogni volta se ci sono state risposte

3 ciao