18.2.15

Tipi da Videoteca (N°5): Pop Porno -3 - Squartarsi e tettine

Le 16 precedenti puntate sono tutte qua, da leggere dal basso all'alto

"Mi devo squartare"
Il ragazzo è simpaticissimo, anche lui napoletano (sì, Castiglion del Lago è al 50% napoletana ormai), cliente molto affezionato e vulcano di entusiasmo.
"Non ho capito Gabriele, ti devi cosa?"
"Mi devo squartare"
"Perchè scusa? Te voi ammazzà? Non capisco"
"Devo farmi una squartata"
E la mano parte.
Il gesto è quello inconfutabile della masturbazione. Solo che il raggio non è di 20 cm ma almeno di un metro. La mano parte dal pube e con movimenti violenti termina il suo arco all'altezza della fronte. Non credo che il buon Gabriele avesse voluto supporre un'iperdotazione così irreale ma solo farmi capire la violenza del gesto.
"Ah, ma squartare vuol dire farsi le seghe?" gli faccio io.
"Ah" detto alla napoletana (sì)
La cosa mi affascina, trovo che "squartare" o "squartarsi" sia un'espressione straordinaria per lasciar intendere una masturbazione così violenta da procurare quasi dolore fisico. E quel gesto con le mani  è quasi un harakiri con la spada. Sì, non c'è niente di più bello che squartarsi, ha ragione Gabriele.

A questo punto la discussione diventa quasi filologica.
"Ma se te lo fanno altre usi comunque squartare come verbo? Ti squartano loro?"
"No, mi squarto solo da solo"
"Ho capito, molto interessante Gabriele"
Prende i suoi film, esce e va a squartarsi.
Il giorno dopo torna tutto insaguinato, no, o.k, il giorno dopo torna tutto contento.
"Bella squartata?" gli faccio io
"Mamma mia Giusè, mamma mia. Senti, a proposito, posso chiederti una cosa?"
"Sì"
"Mi voglio squartare anche oggi, che mi dai?"

Il signore è sulla cinquantina, molto a modo.
Di lui ricorderò sempre un'espressione.
Era il tipo che voleva solo roba di primissima qualità, tipo playboy pornizzato, roba patinatissima, girata persino in Hd.
Prendeva i suoi 3 film fuori, si affacciava poi in negozio e mi faceva di sì con la testa. Solo questo. Poi chiudeva la porta. Credo che quell'annuire fosse una via di mezzo tra un saluto e il dirmi "Ho preso roba bona, guarda".
Io andavo a vedere i suoi noleggi e sì, non sono pratico ma era davvero sempre roba buona, le Ferrari del porno.
Poi il giorno dopo tornava, si affacciava di nuovo e diceva una cosa straordinaria per me, indimenticabile.
Muoveva vicino alla testa le sue tre custodie blu dei dvd noleggio e mi diceva:
"Roba da chiodi"
Roba da chiodi, nient'altro da aggiungere.
Roba da chiodi amico.

Malato di giapponesi, malato.
"Peppino, le tu giapponesi non vanno bene"
"Quali mie giapponesi scusa?"
"Le giapponesi che c'hai sul porno"
"E chi si è accorto mai se c'ho giapponesi, africane, moldave o cingalesi? Io li metto a casaccio, qualche amatoriale,qualche patinato, qualche gay e qualche trans, non è che poi vedo chi c'è o non c'è dentro."
"Sì, ma non vanno bene, c'hanno le tettone"
"E sta contento no?"
"Voglio le tettine"
"E io che te posso fa?"
"Voglio le tettine"
"Ho capito ma che posso fa io, sgonfio le immagini?"
"Le vere giapponesi c'hanno le tettine, trovami i film con le tettine"
Oh santamaria, questa è peggio dei film con le giraffe dei circensi, qui me devo trovà le giapponesi con le tettine.
In realtà la cosa alla fine non fu difficile. Chiesi espressamente al fornitore "Giapponesi con le tettine". Mi disse di sì, che li trovava, ma che avrei dovuto prendere i porno giapponesi proprio del Giappone, non quelli americani con giapponesi.
"Allora aveva ragione il ragazzo" pensai.
"Solo che..." stava per dire fornitore, da me chiamato PORNITORE, ma io lo interruppi senza farlo finire. Ne ordinai 5, costavano molto di più ma il ragazzo li avrebbe comprati.
Dopo un mese arrivano.
Lui è contentissimo.
"Guarda le tettine" mi fa, "Guarda le tettine".
"Ehm...o.k...è vero, c'hanno le tettine"
Mi paga ed esce.
Torna il giorno dopo, molto contrariato.
"Oddio, non mi dire che una c'aveva le tettone, io non potevo saperlo"
"No, peggio"
"C'avevano tutte le tettone tranne quella in locandina?"
"No, peggio"
"Si vedono in bianco e nero perchè vengono dal Giappone?"
"No, peggio, c'hanno i cazzi pixellati.
Ora, quella "x" non copre una "s", no, non è una specie di censura per cazzi pisellati, aggettivo quasi pleonastico tra l'altro. No, proprio pixellati, ossia coperti da pixel, oscurati.
E' come se negli orifizi delle ragazze finissero oggetti informi venuti fuori da uno "Ci scusiamo per l'interruzione" della Rai. Francamente, uno scempio.
La mia testa va al Pornitore, a quel suo "solo che..." da me interrotto.
La frittata è ormai fatta.
C'abbiamo le tettine ma anche i peni sgranati.
Riprendo i film al ragazzo, davanti cazzi così non c'è un cazzo da fare.
"Scusa, mi ordini i film con le tettine e i cazzi che si vedono?"
"No"




14 commenti:

  1. Io sapevo che i porno giapponesi sono tutti censurati in quel modo.

    Mi sembra di ricordare una cosa clamorosa dello squartatore: si squartava sempre dopo aver trombato la ragazza. Non ne poteva fare a meno. Trombava e poi si andava a squartare da solo.

    Invece il terrorista puttaniere li guardava insieme alla moglie replicandoli contemporeanamente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io sapevo dei cazzi pixellati nei video, non credevo che anche i dvd fossero in quel modo.

      Sì, si squartava dopo, mi pare anche a me. Ma credo si squartasse anche prima e durante.

      Il terrorista li replicava 16 ore al giorno

      Elimina
    2. l'immagine che hai messo come locandina è fantastica :-) D'altronde il temine "squartarsi"....mi fa pensare a uno che fa sta cosa con così tanto vigore da espellersi gli organi interni :-)

      Elimina
    3. Ahah, ma io stesso ho scritto che quello squartarsi mi dava l'idea di un harakiri, per questo l'ho scelata :)

      Secondo me succedeva una cosa del genere con quel ragazzo

      Elimina
  2. Hai una galleria di tipi umani, alcuni, da "brivido". Adesso mi urge una curiosità... sono andata a rivedere velocemente le precedenti puntate, perché la memoria a volte mi tradisce, ma donne mai? Pare che adesso l'hard punti anche al mercato femminile.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' un argomento delicato questo.

      Allora, diciamo 2 cose:

      1 ho troppo rispetto per le donne, credo che non riuscirei mai a parlarne male in vita mia
      2 effettivamente il grottesco della vita e i tipi assurdi per me son quasi tutti maschili, non so spiegarmi perchè. Credo che di donne meritevoli di stare nella rubrica ne abbia conosciute 3,4, di uomini se dico un centinaio sto basso

      Riguardo l'hard sì, capitava che prendessero film anche donne (molto molto raramente) e tante volte coppie. Ma che una donna venisse dentro a parlarmene o chiedermi esplicitamente un hard no, mai successo :)

      Ma li vedono anche loro, altrochè...

      Elimina
    2. Grazie e scusami, non voleva essere una domanda provocatoria o altro, solo una curiosità diciamo accademica, visto che tratti l'argomento con acume e ironia e ovviamente intelligenza (non è una sviolinata). Ma credo che inglobando il commento di "mascabar" internet sia diventato on demand. Visto che c'è una corsa all'essere uguali a tutti i costi m'incuriosiva l'atteggiamento delle "tipe" da videoteca, insomma un confronto con la mia specie, sempre nel rispetto che da parte tua c'è sempre.

      Elimina
    3. Ma no, hai fatto benissimo a chiedere.
      Io stesso ogni tanto quando rifletto in questa mia mania di ricercare il grottesco delle persone (c'è un grosso studio dietro, tra il serio e il faceto) mi sorprendo di questa quasi assoluta mancanza di genere femminile.
      Probabilmente il più grande personaggio femminile che conosco ce l'ho addirittura in casa, mia madre.
      Riguardo l'atteggiamento delle tipe da videoteca c'era davvero molta mediocrità, si assomigliavano tutte, non avevano gli eccessi verso l'alto o verso il basso del maschio.
      Credo che la videoteca, specie come la gestivo io, ossia come un laboratorio senza il minimo appeal, fosse un luogo molto più maschile dove una donna o una famiglia si sentivano forse un pò a disagio. Malgrado la mia assoluta predilezione per la donna ed i bambini.
      Per quanto riguarda il porno poi, zero, zero. Forse se al posto mio ci fosse stata una ragazza cambiavano le cose :)

      Elimina
  3. internet ha fagocitato tutto questo e cmq:

    "davanti cazzi così non c'è un cazzo da fare" Poesia pura :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ogni tanto penso che se non fosse arrivato Internet, o comunque non avesse fagocitato tutto questo come dici te, sarei andato 20 anni con la videoteca e davvero avrei potuto scriverne cose assurde, non questi ricordi sporadici e annacquati (che non arriveranno ad essere nemmeno il 10% di 5 anni).
      E' un rimpianto grande, sì.

      Sono un poeta del cazzo ;)

      Elimina
  4. Sto ridendo da due ore alla scena dei cazzi pixellati/pisellati XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Aahahh <3

      (è la prima volta che faccio il simbolo del cuore in vita mia, sei te il fortunato. Ed io che pensavo di riservarlo a qualche bella ragazza)

      Elimina
    2. Beh dai... cinquemila euro e qualche ora in sala operatoria e potrei farti contento XD

      Elimina

due cose

1 puoi dire quello che vuoi, anche offendere

2 metti la spunta qui sotto su "inviami notifiche", almeno non stai a controllare ogni volta se ci sono state risposte

3 ciao