18.8.15

Prison Movie, dieci bellissimi film sul mondo delle carceri


Nella recensione dell'altro ieri avevo accennato su come il genere carcerario (o prison movie) sia
quasi sempre sinonimo di qualità.
Tra le motivazioni avevo anche azzardato un certo rispetto che i cineasti (credo sia la prima volta che uso "cineasti" nel mio blog, perdonatemi, in compenso non ho ancora mai usato "cinefili") hanno per la materia trattata. Insomma, giocare, divertirsi, o fare trashate sul tema carcere è quasi un tabù, c'è poco da fare. Meglio per noi comunque, perchè questo rispetto, attenzione o voglia di raccontare al meglio questo mondo ha fatto sì che il cinema ci abbia regalato decine di perle sull'argomento.
Come sapete io mi soffermo quasi sempre sul cinema molto recente (a proposito, ma una bella rubrica sul cinema de na volta chi me la fa?), un pò perchè è quello che più vivo e mi interessa, un pò perchè spero sempre che queste liste vi facciano scoprire titoli abbastanza nuovi o non troppo conosciuti.
In questa lista avremo di tutto, magari non molti generi è vero (perchè il 90% delle volte il miglior carcerario sta nel drammatico) ma sicuramente 10 modi molto diversi di raccontare quello che è il mondo dietro le mura (non per forza carceri vedremo) in cui siamo prigionieri.
Come sempre, e non lo faccio per pubblicizzare le recensioni ma per darmi almeno UNA regola, metterò in lista solo film che ho recensito nel blog (cliccare il titolo).

Mancano quindi autentici capolavori che ho visto ma non recensito, come Il Miglio Verde, Fuga di Mezzanotte (cliccando andate però alla rece di Pietro), Dead Man Walking o American History X (anche se ibrido) o film recenti molto belli che però non ho ancora visto, come Bronson e Hunger di McQueen.

Partiamo.



Impossibile non cominciare da questo autentico capolavoro, uno dei miei film preferiti di sempre. Probabilmente è il più romanzato di tutta la lista, il più cinematografico, ma resta un film di una bellezza disarmante. Uno dei tre, quattro "10" che ho dato in questi anni.



Forse il più al limite con l'argomento del lotto. Ma sempre di una prigionia racconta, nello specifico quella di alcune ragazzine costrette a prostituirsi in un non meglio identificato bordello dell'Est Europa. Paradossalmente è proprio quando negli ultimi 20 minuti la protagonista riuscirà a fuggire dalla casa-prigione che il film cala enormemente di livello.


Risultati immagini per CELLA 211

Piccolo film spagnolo che riscosse un ottimo successo, anche di critica, poco più di 5 anni fa. Un ottimo spunto, due personaggi principali notevoli, un gran ritmo e un ottimo finale. Malamadre...


Risultati immagini per BIG BANG A JUVENILE

Quel genio pazzo di Miike è probabilmente l'unico regista al mondo che può realizzare, anche nello stesso anno, film disastrosi o bellissimi, trash o indimenticabili. Questa è forse una delle sue opere più difficili e metafisiche. Siamo in uno strano carcere orientale. Film affascinantissimo


Risultati immagini per cesare deve morire

A suo modo un film unico. I fratelli Taviani ci regalano una perla a metà tra il documentario e la fiction. Un vero carcere, dei veri carcerati e una strana messa in scena teatrale che profuma di libertà


Risultati immagini per starred up

Appena recensito, questo film ha la particolarità di essere ambientato dentro un carcere dalla prima all'ultima inquadratura. Forse, in questa lista, è il film carcerario per eccellenza, quello con meno sporcature, quello più legato strettamente al genere, quello meno trasversale. Film potentissimo


Risultati immagini per blindness film

Dall'immenso romanzo di Saramago un onesto tentativo di traferire in immagine quelle pagine. Certo tutto si può definirlo prima di film carcerario ma in sostanza è forse uno di quelli che racconta meglio le dinamiche che un'improvvisa prigionia può scatenare.


Risultati immagini per the experiment 2001

Mi raccomando, quello tedesco per piacere.
L'esperimento consiste proprio nel ricreare un finto regime carcerario.
Ma poi la finzione diventerà più vera della realtà


Risultati immagini per garage olimpo

C'è una pagina della storia recente di cui si parla sempre poco. Mi riferisco ai regimi sudamericani degli anni 70, quelli che portarono all'incredibile fenomeno dei desaparecidos. Questo bellissimo film ci racconta di uno dei carceri dove venivano rinchiusi. Sull'argomento, ma completamente differente per approccio, consiglio anche il bellissimo La morte e la fanciulla.


Risultati immagini per il profeta

Grandissimo film di Audiard che racconta l'impressionante scalata criminale di un giovane detenuto poco più che analfabeta. Un portentoso romanzo carcerario per immagini.

32 commenti:

  1. C' hai proprio preso gusto con sta playlist ;)
    Questa mi tocca particolarmente dal momento che il prison-movie e in particolar modo Le ali della libertà, rappresenta il mio primo vero avvicinamento ad un cinema di qualità. Ricordo ancora la prima volta che vidi il film di Darabont a 12 anni; scattò una scintilla che mi avrebbe portato a definirlo il mio film preferito per 2-3 anni. E malgrado ora sia più legato ad un cinema un po' diverso, non scorderò o svaluterò mai i film che mi hanno segnato nella mia prima parte dell' adolescenza.
    Tornando alla tua play ti dico che mi mancano il 2, 7, 8 e 9. Gli altri li ho visti tutti e anche i sopracitati Fuga di mezzanotte, American History X, Il Miglio Verde (altro film a cui sono molto legato. Per via delle tre ore ricordo che me lo vidi la mattina presto presto dopo averlo ricevuto il giorno prima per il mio compleanno :) e Dead Man Walking (con una coppia Penn-Sarandon in ottima forma). I due titoli recenti che ti mancano invece (Hunger e Bronson) sono tra le migliori cose viste negli ultimi 2 anni riguardanti un cinema moderno non conosciuto ma comunque accessibile oltre che profondamente autoriale. Inoltre McQueen e Refn sono veramente due registi che adoro a 360 gradi (i loro film non mi hanno mai deluso).
    Tra i 10 della tua play, i 6 che ho visto li reputo gran bei film tutti quanti; certo, dopo l'intramontabile film con Tim Robbins, se dovessi dare una preferenza, la darei al gioiello dei Taviani brothers seguito da Il profeta.
    Parlando di cinema piu "anziano", mi vengono in mente Papillon (1973, con Hoffman ai tempi d'oro), Fuga da Alcatraz (1979, con un Eastwood attore completamente in parte), Un condannato a morte è fuggito (un autentico CAPOLAVORO, probabile antesignano di molte future pellicole carcerarie), A 30 secondi dalla fine (1985, con Jon Voight ed Eric Roberts) Nel nome del padre (1993, con D.D Lewis, un film veramente potente ed emozionante). Ma anche Animal Factory (2000, diretto da Steve Buscemi e interpretato dal grande Dafoe e dal Furlong di AHX e Stoic [altro film carcerario diretto da Uwe Boll. Io Stoic te lo voglio consigliare perché è un film altamente disturbante, doloroso e crudele e poi so che con Boll non hai un pessimo rapporto) e L'isola dell'ingiustizia (che tanto vecchio in fondo non è, così come i due titoli sopra di esso; 1996, con protagonisti Gary Oldman e Kevin Bacon).
    Che c'entrano con la prigione ho visto anche Hurricane (film biografico con un Denzel Washington da paura), Monster's Ball (che ha portato Halle Berry all'oscar. Inoltre il film è famoso per una scena molto ma molto ' 'piccante' tra la Berry e Billy Thornton. Nel film recita anche un giovanissimo Heath Ledger). Per finire ti dico un altro grande titolo datato 2002 trattante la pena di morte più che la prigionia, con la Winslet e Kevin Spacey. Diretto da Alan Parker di Fuga di mezzanotte. "The live of David Gale".

    Ciao Caden e complimenti ancora per il bellissimo post!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo 'sta' della prima riga sarebbe uno 'ste' , ma credo che l'avessi capito.

      Elimina
    2. No, ma te non stai bene...
      Scrivi un commento allucinante, che da solo vale più di mille post e poi ti premuri di correggere uno "sta" e uno "ste"...

      Alzo le mani.

      La magia della passione cinematografica può far sì che un nemmeno ventenne insegni il cinema del passato a un 38enne, sta qui tanta della sua bellezza.

      Andando nello specifico:

      1 m'è presa bene co ste liste, mah, non so nemmeno perchè. Classifiche ne ho sempre fatte, ma queste non lo sono, sono solo contenitori di cose simili. Però mi divertono e ho notato che piacciono

      2 Tu non lo sai ma è stato anche il mio film preferito per anni.
      Diciamo che a chi mi ha chiesto quale fosse il mio top film ho risposto negli anni:

      1994-2002 Le Ali della libertà
      2003-2012 OldBoy
      2012-ever Synecdoche New York

      3 Puoi lasciar perdere 2 e 7 ma io il The Experiment tedesco e Garage Olimpo li vedrei... E già che ci sei anche La morte e la fanciulla, per me straordinario

      4 Eh, lo so che quei due film sono ottimi. Io ho amato il Refn di Drive e Valhalla (meno di Solo Dio perdona), mentre di McQueen ho visto solo Shame (piaciuto).
      Poi ci sono Fassbender e Hardy, insomma, il meglio che può dare il cinema "americano" adesso (con Phoenix e pochi altri).

      io forse Darabont a parte andrei per Il Profeta, ma siamo un'incollatura avanti ai Taviani semmai

      Di tutta la tua splendida carrellata ho visto Nel nome del padre (grande), Alcatraz, l'Isola dell'ingiustizia (ricordo ancora il taglio del tendine..) e.. basta.

      Conosco molto bene Stoic, ricordo che 3,4 anni fa con mio fratello stavamo per vederlo.
      Beh, diciamo che considero Boll un regista quasi disastroso, come è oggettivo per tutti.
      Il suo Alone in the dark è stata una delle visione più schifose di questi anni. E anche un altro paio che nemmeno ricordo. Mi è piaciuto solo in Rampage, ma so che Stoic, oltre questo, è l'altro titolo che si salva. Ah sì, un altro dei film ignobili di Boll era Seed...

      Visto Monster's Ball (e ricordo la scena...) e conosco molto bene gli altri due, senza averlo visti però

      no no, complimenti a te...

      Elimina
    3. Mi sono scordato di ringraziarti per le tue bellissime parole :)
      Grazie!

      Elimina
  2. me ne mancano tre, mi darò da fare, stai diventando un maniaco del best of :)



    RispondiElimina
    Risposte
    1. In realtà, solo per essere precisi, non sono best of, semplici raccolte di argomenti analoghi su film recensiti nel blog.

      Diciamo delle tag "intelligenti"

      ciao!

      Elimina
  3. Le ali della libertà...non ha bisogno di aggettivi, chi lo ha visto sa perfettamente di che film immenso si tratta.

    The seasoning house, l'ho visto per caso anni fa mentre cercavo un altro film e sono rimasta piacevolmente sorpresa.

    Blindness, premettendo che adoro sia Julianne Moore che Mark Ruffalo, è un film che mi è piaciuto molto, nonostante la pesantezza di certi punti e l'angoscia che trasmette.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pensa che io voglio tatuarmi sul polpaccio lui che esce nella pioggia...

      gli unici due che hai visto sono, e posso dirlo con abbastanza oggettività, i peggiori due della lista.

      non sai l'angoscia che mette il libro Mind. Un'opera immensa, te la consiglio

      Elimina
  4. Bellissima classifica, mi mancano solo Cesare e Garage Olimpo, per il resto tutti visti e tutti apprezzati. Non avrei messo THE SEASONING HOUSE, che per me è tutto l'opposto di un prison movie e sinceramente a me non è piaciuto per niente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì sì, infatti l'ho scritto, era il più al limite. Però definirlo l'opposto è curioso, alla fine sempre di una prigionia parla. Secondo me la prima ora di quel fil è grandissima, roba da metterlo tra i migliori di questi ultimi anni. Poi l'ultima mezz'ora, anche se a livello visivo ha due scene bellissime, svacca di brutto brutto...

      I Taviani sono impossibili da consigliare, troppo particolare.
      Garage Olimpo va visto, anche solo per vedere finalmente un film che racconta quelle vicenda così dal di dentro

      grazie Frank

      (stavo per fa quella dei mock ieri, poi ho virato in questa) :)

      Elimina
    2. L'opposto perché, per come la vedo io, una prigione rinchiude chi ha meritato di starci. In TSH invece le "prigioniere" non lo meritano assolutamente. A questo punto avrei inserito anche Martyrs, per dire un film che racconta la "prigionia".

      Vedrò entrambi i film, se li hai inseriti in classifica un motivo ci sarà e voglio assolutamente scoprirlo.

      E aspetto quella dei mock ;)

      Elimina
    3. cavolo, ottima riflessione, non ci avevo pensato

      ma allora nemmeno Garage Olimpo, The Experiment e Blindness dovevano starci.
      E non è nemmeno detto che siano colpevoli anche quelli degli altri film, vedi Andy Dufresne...

      S', infatti di film che dentro hanno qualche tipo di prigionia me ne ero appuntati tanti (anche Martyrs) ma ho puntato sul


      1 numero di persone dentro (perchè solo una o due ce n'erano moltissimi, anche Saw volendo)

      2 minutaggio. Che insomma la prigionia prendesse la maggior parte del film

      ad esempio Martyrs non rientrava in nessuno dei due

      no no, a sto punto per i mock aspetto

      (dico sempre così e magari mi gira e la faccio tra un paio d'ore)

      ciao!

      Elimina
    4. Hai ragione, ma in The Experiment c'è effettivamente una prigione, nonostante sia simulata, mentre in Blindness la prigione è metaforica, lo è nel romanzo come lo è nel film, effettivamente Saramago ricercava proprio quell'effetto (prigione sociale, prigione politica, prigione dei sensi) e, per concludere, in Cecità sono tutti colpevoli. Anzi, per me è più carcerario Cecità di tanti altri film sul tema. Garage Olimpo non l'ho visto e non saprei :)

      Elimina
    5. Che sega, vinci sempre te così però eh ;)

      niente, che dirti, hai ragione ;)
      però è anche una questione di relatività

      Garaga Olimpo è prigionia a tutti gli effetti (i desapareciedos li rinchiudevano in queste prigioni estemporanee) anche se tornando al tuo primo appunto allora no, non è carcerario, le vittime sono tutt'altro che innocenti ;)

      Elimina
    6. Mannò, non si tratta di avere ragione :P sono solo opinioni. Ovviamente in un carcere sono rinchiuse anche persone innocenti (capita) e in un certo senso ce la relatività di una colpa: chi imprigiona può ritenere l'imprigionato colpevole di qualcosa. Ma questi sono voli pindarici: di solito un film carcerario è semplicemente ambientato in carcere e le classifiche sono personali. Però è bello discutere :)

      Elimina
    7. Eh, ma a me piacciono certe sottigliezze...

      E anche a te ;)

      Elimina
  5. Alcuni mi mancano, altri sono fondalmentali, un plauso per aver inserito Big Bang Love.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, in effetti per certi versi è il più atipico...
      Probabilmente l'ambiente carcerario non è nemmeno decisivo in quel film a tratti così disancorato dalla realtà
      Ma insomma, ci sta con tutte le scarpe lo stesso ;)

      Elimina
  6. Visti 6 da vedere 4, (7-4) se consideriamo anche Fuga di mezzanotte [per cui ringrazio del semitag].
    Credo sia la prima volta che ho visto più della metà dei film di una tua lista: mi son sentito fiquo a poterlo dire!!! Odio i remake, quindi per The experiment quoto millemila volte la tua scelta dell'originale tedesco (oltretutto il protagonista è quel pirla di Illias Kazantsakis, quindi il film ha un valore aggiunto).
    Big bang, vabbè è Miike, non credo ci sia altro da dire.
    Cesare invece è stata una sorpresa (almeno per me), un mockumentary (credo ora si dica così) che mi ha davvero colpito: girato da dio, recitato meglio, e dava un senso profondo di come quei poveri carcerati interpretassero così a pieno l'opera da diventarne parte...

    questo tipo di post, a mio avviso, aiutano parecchio: oltre a dare visibilità a parecchi altri post, permettono una discussione più ampia e varia, che la singola recensione non permette (adoro i tesori di jolly per questo, anche se, fin ora, non ho visto nessuno dei film citati)

    Quando risponderai mi farai avere pure un feedback sull'accoppiamento tra cipolla, provola e 'nduja xD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io su The Experiment ricordo Bleitbreu, che è uno dei miei piccoli attori feticci ;)

      Beh, Miike di stronzate ne ha fatte eh, ma conosco il tuo amore ;)

      Non so se il film dei Taviani sia da considerare un mock, anzi, credo di no, ma è uno strano ibrido tra tante cose diverse. E sì, la simbiosi tra i carcerati e l'opera teatrale è magnifica...

      ste paly list mi divertono molto, al contrario delle classifiche sono simpatiche perchè accorpano le cose per argomenti, come fossero etichette intelligenti. Orami ho cominciato a farle, continuerò, anche se gli argomenti diminuiscono e il rischio di ripetere gli stessi film è alto...

      no, ieri c'era una cena con menu prestabilito, il panino si prova stasera

      riferirò ;)

      Elimina
    2. ciao Pietro, le playlist sono una figata, condivido e mi fa molto piacere leggere che ti piace la formula della rubrica :-)
      Caden, su questa playlist ho poco, purtroppo, da dire. Le Ali della Libertà è il migliore, degli altri ho visto solo The Experiment che mi è piaciuto molto ed è un film sobrio ed intelligente. Per quanto riguarda gli altri, ho visto - e sono ottimi - Il Miglio Verde, American HistoryX e Dead Man Walking che hai citato. Il filone carcerario come dici non sbaglia quasi mai. Persino Stallone, che normalmente non fa film che si possono proprio considerare "di spessore", ha sfoderato un ottimo "Sorvegliato Speciale" che, malgrado sia un film di genere action e non un drammatico, a me è piaciuto molto

      Elimina
    3. Non ho visto il film di Stallone, lo conosco bene ma non l'ho mai visto ;)

      Sì, tutti i film che citi sono megacult che credo abbiamo visto quasi tutti.
      Strano non hai visto The Seasoning House, te che sei così update con l'horror (anche se vero e proprio horror non è).

      Sì, il primo The Experiment è un film quasi essenziale, asciutto. Ma molto potente

      Elimina
  7. Cavolo me ne mancano parecchi!
    su Le ali della libertà come non aggiungersi al coro degli applausi, quel film è stato anche per me un pugno nel mio stomaco da adolescente, così come alcatraz l'isola dell'ingiustizia (che credo tu non abbia messo perchè più vicino al genere legal?). pensa che lo guardai perchè c'erano kevin bacon e christian slater su cui la me 16enne sbavava, a volte per i motivi più stupidi troviamo delle rivelazioni!

    mi fai venire voglia di vedere blindness che fin'ora ho schivato proprio perchè secondo me non può reggere il confronto con un libro così intenso claustrofobico e angosciante.

    Ti dico solo che vedendo garage olimpo stavo per vomitare, ero una pischella è vero, ma quel film mi ha veramente fatto male

    ah guardalo Bronson, ti piacerà!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, come dicevo nelle linee guida sopra ho messo solo film che ho anche reensito nel blog (quindi visti o rivisti in questi 6 anni), Alcatraz è una visione di almeno 15 anni fa..
      E' vero, flirta col legal, ma anche molti dei 10 qua sopra non sono solo prison movie

      No Tulli, se hai amato Cecità puoi saltare il film, è un'onestissimo tentativo ma niente a che vedere col libro. Per chi invece non l'ha letto è sicuramente un buon thriller


      immagino che a 16 anni, poi donna, sia stata dura...

      lo so, lo so che mi piacerà ;)

      Elimina
  8. Risposte
    1. Ottimo consiglio Enrico. Non poteva rientrare nelle linee guida delle playlist ma fa sempre bene citare bei film (come credo che sia)

      Elimina
  9. secondo voi ne vale la pena vedere un film di questi durante il mio soggiono al www.belvita.it o é meglio godermi lo spa alto adige e fregarmi del cinema e dei film?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. goditi il tuo spa e smettila di rompere le palle ;)

      se poi mi fai entrare gratis vengo su e magari si vede un film insieme

      era la mia ultima risposta cara finta Maria

      Elimina
  10. Mi unisco naturalmente agli estimatori di Sorvegliato Speciale, ma anche Bronson è un recupero essenziale, veramente strabiliante. Anche io ho la fissa dei prison movie, nomen omen ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, nomen omen se parliamo di ergastolo ;)

      Boronson è Refn + Hardy, ossia hype a mille

      da più di un anno

      Elimina
  11. questo (http://markx7.blogspot.it/2015/09/duvar-il-muro-yilmaz-guney.html) manca :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, direi che è perfetto.
      Non solo, interessantissimo

      Elimina

due cose

1 puoi dire quello che vuoi, anche offendere

2 metti la spunta qui sotto su "inviami notifiche", almeno non stai a controllare ogni volta se ci sono state risposte

3 ciao