27.12.14

Classifiche Il Buio in Sala 2014 (2/5): 17 gioielli da non perdere

Io amo le classifiche.
Da anni riempio quaderni di dati, graduatorie, numeri, soprattutto per quanto riguarda lo sport.
Però con i film no, non mi piace, il giudizio cinematografico è una cosa così plastica, malleabile, eterea che trovo assurdo mettere numerini.
Ma è un gioco, e quindi lo faccio.
Però quest'anno ho deciso di fare una via di mezzo, ossia dividere film "a gruppi", operazione che mi dà la sola "certezza" che in ogni gruppo ci siano film che mi siano piaciuti più (o meno) di un altro gruppo.
Comincio con i film USCITI PRIMA DEL 2014 ma che io ho visto PER LA PRIMA VOLTA quest'anno.
Elimino dalla scelta film troppo datati che in una classifica del genere stonerebbero un pò.
Insomma, ecco 17 "gioiellini" perlopiù molto recenti e poco conosciuti che mi sono visto quest'anno.

CLICCANDO IL TITOLO ANDATE ALLA RECE


GRUPPO 10-17
IL LIBRAIO DI BELFAST
Piccolissimo documentario di una regista italiana trapiantata all'estero. Un'opera sussurrata, dolce, tenera, piena di vitalità e cultura.
Come il suo protagonista, questo "libraio" ancora ancorato al passato ma con un cervello che sa credere nel futuro


THE CHASER
Grandissimo thriller coreano che ha la rarissima capacità di avvincere lo spettatore malgrado tutta la vicenda sia "a bocce ferme", con l'assassino catturato dopo un quarto d'ora. Una lotta contro il tempo e contro la propria stessa natura. Quasi magistrale.


Episodio talmente bello di Masters of horror da mangiarsi in un boccone il 90% dei film di genere. Soggetto geniale, inquietante, atmosfera da incubo e la solita grande mano di un maestro come Carpenter


Produzione inglese televisiva che ci porta alla conoscenza della Joint Enterprise, un'iniqua legge ottocentesca ancora in vigore nel Regno Unito che porta nella carceri inglesi decine di ragazzi completamente innocenti. Film che fa male per l'ingiustizia che racconta. E interpretato in maniera verosimile come poche

Un deliro ai confini dell'accettabile, un incubo senza fine, una discesa nella pazzia, una perversa storia di un pazzo e del suo malsano progetto. Il protagonista è talmente immenso che non riesci nemmeno a considerarlo semplicemente come finzione cinematografica

Thriller spagnolo che gli americani se lo sognano. Grande sceneggiatura, grandissimi twist e la rara capacità di tenerti fino alla fine incapace di decidere dove sia la verità, chi abbia "fregato" chi. Ecco, per certi versi potrei paragonarlo a Gone Girl. Gli è superiore.

Anche quest'anno è stato praticamente privo di commedie o di film comici. Quindi stravince l'ennesimo colpo di genio di Dupieux, il surreale, politicamente scorrettissimo e grottesco racconto di un manipolo di poliziotti corrotti. Personaggi e situazioni già nell'Olimpo del Cult.

GRUPPO 6-10
Ancora Lanthimos con un altro soggetto assurdo, come del resto lo era quello del suo capolavoro, Dogtooth. Altro film che destabilizza lo spettatore portandolo in una realtà-altra che inquieta e disturba. Inferiore al precedente, ma altra grandissima opera.


ATTENBERG
Ancora Grecia... E, come in tutte le altre opere della Nouvelle Vague ellenica, ci troviamo davanti a un film disturbante, sfuggente, che in maniera più o meno metaforica affronta tematiche importantissime, come l'educazione, il sesso, l'identità.


KILL LIST
Un film che parte come un drammatico, prosegue come un crime movie, diventa poi un thriller per finire poi quasi nell'horror. Il finale ti lascia di sasso, ti pone mille domande e rende la portata psicologica del film davvero notevole. Violento, cattivo, bellissimo.


WRONG
Ancora Dupieux con quello che per adesso considero il suo capolavoro. Film surreale come pochi, comico ma per niente stupido, divertente ma inaspettatamente profondo. Anche se sembra non entrarci nulla il suo essere onirico e in qualche modo il suo ricercare un senso della vita me l'ha fatto pensare come a un Synecdoche New York in salsa leggera.


TIRANNOSAURO
Torna il grande cinema inglese, quello sporco, quello che racconta di gente senza lavoro, di disagio, di birre e di botte. E di esistenze che sembrano non avere più niente da chiedere. O forse sì, forse qualcosa le risveglia. Grandissimo Peter Mullan

GRUPPO 1-5

L'IMPOSTORE
Documentario (ma all'interno ha anche scene ricostruite, ottimamente, di fiction) che racconta di una vicenda talmente assurda ed incredibile che si fa fatica a crederci. Ma più si va avanti più la storia, come una matrioska, sembra nasconderne altre. In questo senso il montaggio è portentoso, geniale. E alla fine si arriva forse ad una verità che per quanto sia fastidiosa potrebbe finalmente dare una chiave di lettura a tutto.


SAUNA
Come scritto ieri per me è la sorpresa dell'anno.
Thriller psicologico come non ne vedevo da anni, ricco di metafore, difficile ma tremendamente affascinante. Ambientazione magnifica, attori superbi, un simbolismo unico. E un finale talmente bello e inaspettato da non dimenticarlo più


AMER
A livello formale è il top dell'anno. Visionario, sperimentale, inafferrabile. Un film che mischia colori, sensazioni, emozioni, paure e distorsioni senza farci capire quasi nulla. Un'esperienza visiva e sensoriale. In qualche modo un'opera d'arte.


MR NOBODY
Incredibile che in tutti questi anni questo gioiello belga non sia mai riuscito ad essere distribuito da noi.
In un vestito fantascientifico racconta invece una storia profondamente umana, una storia di scelte e destini. Visivamente, intellettualmente ed emotivamente magnifico.


THE FALL
Altro film enorme che ha faticato ad essere distribuito.
Che dire, basterebbe vedere il prologo per capire.
Raramente i vostri occhi saranno più appagati da un singolo film.
Un omaggio al racconto, alla finzione, all'immaginazione, al cinema.
Con dei colori poche volte visti prima.

32 commenti:

  1. visti solo 5, ed erano davvero belli, alcuni li ho già, ma ancora non lo visti, farò i compiti :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Provo:
      i due greci
      tirannosauro
      the fall
      common

      ho sbagliato di tanto?

      Elimina
    2. the fall
      the chaser (ne avevamo scritto molto nei commenti al tuo post)mr nobody (guarda i commenti al tuo post)
      wrong cops( dopo che ne avevo letto da te)

      solo quattro, in realtà

      Elimina
    3. Cavolo, su The Chaser eri te che mi avevi tolto quel dubbio :)

      Su MrNobody vado subito a leggere

      non avrei mai detto che uno come te non avesse visto i due greci e tirannosauro, cinema molto vicini a te

      Elimina
    4. infatti li ho, ma la lista è lunga, e poi ho tre blog, mica uno solo come te:)

      Elimina
  2. Bellissimo Tirannosauro: uno dei migliori film che ho visto nel 2012 (sottotitolato).
    Mr. Nobody a suo tempo aspettavo l'uscita, poi me l'ero dimenticato!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E ora non dimenticartelo di nuovo...
      L'unica possibilità per cui ti potrebbe non piacere è che è talmente carico di roba, visiva e no, che potresti odiarlo per questo.
      Io l'ho amato profondamente.

      Grande Tirannosauro...

      Elimina
  3. Risposte
    1. Ahah, credo anche di ricordare quale, Wrong Cops forse.

      Mettila così, hai 16 possibilità di maledirmi in futuro allora.

      Nel 2015, molto presto, ci sarà IspiraMi

      ciao!

      Elimina
    2. no wrong cops non l'ho visto perché mi si era interrotto lo streaming a metà, ho visto il centipede 2.

      Elimina
    3. Ah ah, hai visto il più assurdo, incredibile.
      Dai, almeno la metà ti piacerà, son sicuro

      Elimina
  4. Grande classifica Caden!!! Ne ho visti pochi, ma tra quei pochi ci sono i primi due, che ho davvero amato!!! Mr. Nobody a dire il vero, molto più che The Fall, ma sono entrambi stupendi!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti voglio su Amer Vittorio promettimelo.

      Mr Nobody mi ricordo una bellissima rece tua se non sbaglio.

      Grazie Vittorio...

      Elimina
    2. Ricordi bene, una delle recensioni più entusiastiche del mio blog :-)

      Elimina
    3. Nientedimeno di quello che doveva essere :)

      la ricordo bene ora :)

      Elimina
  5. Dei 4 che ho visto presenti in questa lista devo assolutamente dire che cigarette burns e kill list sono dei capolavori!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nel loro genere sono capolavori senza dubbio.
      Kill List forse anche in più generi...

      Elimina
  6. Haha. Manco uno. Cosa ho vinto? :P

    Ps: se mi dici che è normale avere quaderni pieni di classifiche, dati, numeri a livello di sport, evito di far internare il mio uomo. Gli ordini di discesa sciistici di vent'anni fa mi avevano inquietata non poco, ammetto...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Manco uno???
      Hai vinto l'obbligo di vederne qualcuno.

      Gli ordini di discesa sciistici sono l'abc, sia io che lui abbiamo fatto sicuramente di peggio.
      Non lo fare internare, mandalo da me

      Elimina
  7. Mi ero persa questo post, mannaggia.
    Al Libraio di Belfast (che a breve dovrei finalmente riuscire a recuperare) vanno ad aggiungersi Dupieux (che a Venezia non mi aveva convinto, ma incuriosito sì) e la Grecia, anche se mi spaventa.

    Grazie per le dritte, e i primi posti sono effettivamente dei capolavori visivi e di sceneggiatura!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mannaggia...
      Ahaha, e de che?

      La Grecia fa bene a spaventarti anche se Attenberg puoi vederlo tranquillamente.In realtà a parte Miss Violence gli altri giocano un pò con l'assurdo, secondo me ti piacerebbero per quanto quell'assurdo possa generare disturbo.
      Quindi hai visto Reality di Dupieux.
      Ti invidio, anche se mi dici che non ti ha convinto.
      Buon Libraio!
      (la regista è su fb, l'ho conosciuta bene, mandagli la rece semmai)

      Elimina
  8. E vabbe'... ne ho visto solo uno ("Cigarette Burns") della tua classifica :-(
    Usero' questa lista come spunto per future visioni.
    Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, vabbeh, ma ognuno che ha commentato dice di non averne visto nessuno, o 1, o 2, incredibile.
      E io che pensavo fossero anche troppo conosciuti.
      Meglio!
      Grazie a te

      Elimina
  9. grazie, quante chicche! quante possibilità ci sono di trovarli (ovviamente parlo del web)?
    buoni magici 12 giorni!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dovremmo vedere caso per caso ma credo proprio che ci siano se non tutti almeno 15,
      Qualcuno anche direttamente sul tubo, penso a Sauna e The Fall.

      Grazie1

      Elimina
  10. fra quelli che hai citato ne ho visti davvero pochi, ma anche grazie alle tue rece e a questo post mi sono segnato: the fall, mr. nobody, sigarette burns, tirannosauro, ma soprattutto Sauna; il centipede invece l'avevo già in canna

    RispondiElimina
    Risposte
    1. The Fall ti piacerà
      Mr Nobody ti piacerà
      Cigarette Burns ti piacerà tantissimo
      Tirannosauro ti piacerà
      Sauna ti piacerà moltissimo
      I centipedi non è dato sapere che reazioni provocano. Ma in ogni caso guardali entrambi

      Elimina
    2. non me li perdo di certo, tutti e 6 mi attirano. 7 anzi, comprendendo il primo centipede :-)

      Elimina
    3. Malati quei due film, malatissimi :)

      Elimina
  11. Allora, sono stata giorni a leggermi il tuo blog in maniera ossessiva (complice anche un freddo da orsi polari).. insomma, leggo molte tue recensioni di film già visti, mi trovo in parte d'accordo, in altre no, apprezzo l'umiltà intellettuale con cui scrivi (non è un insulto anzi..tra le recensioni lapidarie di gente che ha fatto due esami all'università e si pensa un novello mereghetti...) per cui mi dico: vediamoce qualche film che consiglia, sto tizio.. e buuum! Mi son vista wrong ieri sera e mi ha fatto emozionare come da tanto un qualcosa sullo schermo non riusciva... (leggi:series addicted). Niente, tutto sto pippone era per dire grazie dei consigli e della tua ironia condivisa on the web(ma cosa non è, il fruttivendolo gomorriano? !). E graaie per prenderti sul serio, ma fino a un certo punto!
    Ps. Dopo aver letto la recensione di martyrs, ho deciso che mi stavi simpatico!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Umiltà intellettuale non è un insulto?
      Ma certo, è il miglior compliemnto possibile!
      grazie!

      ahaha, ringrazio il freddo polare allora

      buuuum!: wrong è straordinario

      Ti ringrazio davvero tanto, bellissimi complimenti, misurati e non banali. Son contento che non sempre la pensiamo allo stesso modo, così deve essere.

      Se mi prendessi sul serio sarei finito :)
      Se ti è piaciuto il fruttivendolo secondo me ti piacerà di più il terrorista puttaniere, lo trovi nell'etichetta tipi da videoteca

      ahah, la rece di Martyrs fa schifo ma a qualcosa è servita allora

      ciao!

      Elimina

due cose

1 puoi dire quello che vuoi, anche offendere

2 metti la spunta qui sotto su "inviami notifiche", almeno non stai a controllare ogni volta se ci sono state risposte

3 ciao