26.12.14

Classifiche Il Buio in Sala 2014 (1/5): Premi Speciali e altre cose

Dico la verità, l'anno 2014 è stato forse il peggiore della mia luminosa e meravigliosa esistenza.
E non è un caso che l'anno peggiore in vita sia equivalso con quello migliore nel blog.
Perchè questo è il mio rifugio giornaliero e più lo aggiorno più vuol dire che ne ho bisogno.
Ho pubblicato tantissimi post, enormemente di più degli altri anni.
Di conseguenza anche i numeri sono aumentati, visto che i blog fanno della fidelizzazione e dell'aggiornamento costante il loro punto di forza.
Se poi ci si anche qualità meglio, ma questo certo non posso dirlo io.
Userò questa prima "classifica" per scrivere qualsiasi cosa non poteva entrare nelle altre, quelle più "ufficiali".
Uno Zibaldone senza alcun senso e ordine insomma.

 (quando cito film o serie tv il titolo rimanda alla recensione)

TRAGEDIA DEL'ANNO: LA MORTE DI PHILIP SEYMOUR HOFFMAN
Chi mi segue da un pò sa che PSH non era solo il mio attore preferito, ma anche qualcosina di più. Un legame fortissimo iniziato anni fa e culminato con la visione di Synecdoche New York, praticamente il massimo che potevo chiedere nella mia vita filmica, il più bel film interpretato dal migliore di tutti.
La sua morte non mi ha sorpreso, non perchè me l'aspettassi, ma perchè conosco abbastanza l'animo umano per sapere che tutto può accadere a tutti, nessuno escluso.
E così anche io dopo 4 anni e mezzo da Oh dae-soo divento Caden Cotard.
Scrissi e pubblicai un pò di cose/video su di lui ma forse quello a cui tengo più è questo. Senza dimenticare questo video fatto da mio fratello.
Grazie per tutto quello che sei stato.

NOVITA' DELL'ANNO NEL BLOG: LE RUBRICHE
In realtà è un'idea che avevo da sempre e che già 4 anni fa provai a proporre. Ma con 3 lettori in croce non era facile... Invece stavolta tempo 48 ore e mi sono ritrovato 7,8 lettori/blogger che con entusiasmo mi hanno contattato per scrivere qua. Ne sono nate 6 rubriche, alcune si interromperanno o modificheranno, altre ne verranno. Quello che conta è che volevo creare uno spazio comune e dare visibilità a chi avesse avuto voglia di condividere una passione.
E, a prescindere dai risultati che in questi casi sono davvero l'ultima cosa, ci sono riuscito. Ci sono riusciti. Ci siamo riusciti.



NOVITA' DELL'ANNO NEL BLOG: SCRIVERE DI ME
Un pò di lettori, soprattutto due..., mi chiedevano continuamente di scrivere qualcosina al di fuori delle recensioni. In particolare sarebbe stato "bello" scrivessi della mia esperienza in videoteca. Non volevo farlo perchè purtroppo buttando (volutamente) il pc che usavo in negozio avevo praticamente distrutto l'80% dei miei ricordi. Ma alla fine un pò per togliermi il loro stress, un pò per liberazione, un pò per sublimazione e un pò per ricordo ho cominciato una buffa rubrica (buffa non per contenuti, ma per il nonsense della stessa), i Tipi Da Videoteca nella quale racconto le mie disavventure videotecare.
Lo faccio cercando di far sorridere e "autoironizzare" anche su vicende che hanno sfiorato il drammatico.
A quel punto poi ho scritto anche altri post qua e là che parlano di me, sempre in maniera non proprio diretta diciamo. Quello che ha avuto più successo, questo, dimostra quanto in un blog tutto sia assolutamente casuale. Tornavo da una giornata surreale passata a cambiare una lampadina, c'ho scritto la sera due/tre cavolate sopra. Ed è diventato uno dei post più letti e apprezzati di sempre. Anche se quello a cui sono più legato è un altro che tengo per me.

LE MIGLIORI SERIE TV
Quest'anno ne ho viste un pò di più finalmente...
Sempre poche eh, e sempre con le mie regole, ossia unica stagione (o comunque una stagione che non ne presupponga per forza delle altre) e 8 puntate al massimo. Insomma, voglio fruirne come se vedessi al massimo due film insieme. Ovviamente me le sono scelte ad hoc, tutte belle. Questo il podio.

3° POSTO: SOUTHCLIFFE
Un giorno di ordinaria follia.
Una serie cortissima, girata da Dio e interpretata da Mometto.
Strepitosa la scelta di mostrare l'appena prima e il dopo della tragedia, di lasciare spazio al dolore, agli uomini, alle debolezze e alle verità nascoste.
Probabilmente non un capolavoro ma una grandissima miniserie di sicuro.


 2° POSTO: BLACK MIRROR
Ho visto entrambe le stagioni (3 episodi l'una) in nemmeno un giorno.
Che dire, serie enorme, ricca di spunti, geniale, eterogenea, tecnicamente perfetta e piena di interpretazioni che non si dimenticano.
Sinceramente oltre al fatto che sia troppo breve non riesco a trovar difetti.
Due/tre episodi raggiungono livelli che pochi film raggiungono.
E' appena uscito un nuovo episodio, mi ci fiondo.

1° POSTO: TRUE DETECTIVE
Ahahah, primo posto True Detective, ma ce l'hanno messo tutti!
Il fatto è che non può essere altrimenti.
Serie crime?
Sì, e coi controcazzi.
M. MC.  a livelli mai raggiunti prima e probabilmente mai più raggiungibili.
E, soprattutto, un trattato sull'esistenza talmente vero e feroce da far male.


LE DELUSIONI DELL'ANNO
E' difficile che io rimanga deluso da un film.
Per prima cosa perchè provo a farmeli piacere tutti. Riuscendoci.
Per seconda perchè, specie al cinema, me li scelgo molto mirati.
Terza cosa perchè nella categoria che più spesso mi regala monnezza, l'horror, non ho quasi mai aspettative.
Insomma, che io rimanga deluso, e parecchio, accade raramente.
Sarà per questo che su circa 170 visioni ho faticato a trovarne 3.

3° POSTO: IL FUOCO DELLA VENDETTA
Vado al cinema a vedermi un film con:
Christian Bale
Forest Whitaker
Willem Dafoe
Woody Harrelson
Casey Affleck
Mi dico che anche se va male male male sarà un filmone, se va bene un film della Madonna, se rispetta il cast un capolavoro.
Invece un onesto thriller di periferia. Come se il Real Madrid arrivasse ottavo.

2° POSTO: SACRO GRA
Vincitore a Venezia, soggetto che mi attirava da morire, aspettative altissime nel vedere come questo doc avesse raccontato la fauna umana che gravita intorno al Grande Raccordo Anulare romano.
E invece una noia mortale, mai un guizzo, mai la sensazione di trovarsi davanti a qualcosa di vero, nessuna coesione nel progetto e, soprattutto, assenza di vitalità.
In un popolo, quello "romano" che ha vitalità anche nei sanpietrini.


1° POSTO: BALLATA DELL'ODIO E DELL'AMORE
Lui: "Pronto"
Io: "Metti Rai 4, c'è Ballata dell'odio e dell'amore, un cult assoluto, un mezzo capolavoro, vedemolo"
Lui: "Va bene"

1 ORA E MEZZO DOPO

Io: "Pronto"
Lui: "Io uno schifo del genere l'ho visto poche volte, non me dì mai più de un film che è un mezzo capolavoro"
Io: "Scusa"
Lui: "Ciao"
Io: "Ciao"

IL PUNTO PIU' BASSO DELL'ANNO: PARENTESI TONDE
Si dice in realtà che non sia mai stato girato.
E' presente un'unica copia su you tube, ripresa malissimo, probabilmente un falso.
Se fosse autentica, se questo film fosse stato veramente scritto, girato, interpretato e in qualche modo distribuito, rappresenterebbe senza ombra di dubbio il punto più basso della cinematografia moderna.

Nel video qua sopra potrete trovare il "Ciao" più carnoso della Storia e almeno tre capolavori.

"Forse è stato un puntiglio"
"Non sono stato molto arguto"
"Ogni volta che ti vedo mi viene voglia di baciarti o condividere con te interessi vari"
E questi sono solo 2 minuti.

Forse, dico forse, è uscita una web series che potrebbe aver raggiunto questi livelli. Ma ne parleremo il prossimo anno.

PREMI SPECIALI VOLANTI

FILM PIU VISIONARIO: AMER

MIGLIOR FOTOGRAFIA: THE FALL

MOMENTO PIU' COMMOVENTE: IL VECCHIO IN SINGHIOZZI ALL'USCITA DI SALA DA NEBRASKA

MOMENTO PIU' COMICO: LA SCENA DEL PRODUTTORE E IL FINALE DI WRONG COPS

MARATONA DELL'ANNO: LE 4 ORE CONSECUTIVE DI NYMPHOMANIAC AL CINEMA

SORPRESA DELL'ANNO: SAUNA

TUFFO AL CUORE DELL'ANNO: RIVEDERE STAND BY ME

COLPO DI SCENA DELL'ANNO: MR NOBODY

18 commenti:

  1. ma fargo ancora non l'hai vista?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La sto accumulando su MySky...

      Credo manchi poco :)

      Elimina
  2. Il fuoco della vendetta invece a me è piaciuto :) è impossibile non premiare True Detective quest'anno...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nico, io gli ho messo 6,5 o 7 eh, ora non ricordo.
      Il fatto è che credevo davvero di vedere un film meraviglioso visto il cast.
      Da lì la delusione.
      True Detective ha fatto il 100%, manco nella Bulgaria comunista

      Elimina
  3. Condivido la delusione più grande e il momento più commovente.
    The lady ho finito di vederlo. Ci sono solo 2/3 momenti imperdibili, "amore corporeo a prima vista" è il mio preferito. Il finale è un capolavoro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Più che altro quei due momenti li hai condivisi in senso letterale.

      The Lady verrà quando si calmeranno le acque, ne parlano tutti

      Elimina
  4. true detective al top anche per me, e io mi sa che di serie ne ho vista "qualcuna" più di te... :)

    il fuoco della vendetta super delusione e ballata dell'odio e dell'amore super ciofecona!

    RispondiElimina
  5. Oddio!... "La ballata" di De la Iglesia l'ho appena reperito proprio due giorni fa, sotto consiglio dello stesso tipo che uscendo dalla trattoria si è trovato l'auto nel fosso :O... Sapevo che non dovevo fidarmi ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No no, tu ora lo vedi e poi mi dici, che cazzo.
      Magari lo trovi bellissimo

      Elimina
  6. ... solo Black Mirror, davvero bella e mi ritrovo nella tua recensione... visto che siamo nel tripudio delle feste, la riguardo. Per il resto quasi nessuno... ho il dubbio di vivere in mondo parallelo... boh!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Santa, i film son talmente tanti che ognuno vede i suoi e ne perde a centinaia.
      Pensa che ho visto classifiche sti giorni di altri blog in cui su 20 film ne avevo visti anche io 3,4, non di più.
      Ma questo era un post strano, magari leggiti quello messo ieri sera e i prossimi, lì in teoria c'è bella roba e anche parecchi film che hai visto.
      Viviamo tutti un mondi paralleli che si incrociano :)

      Elimina
  7. La morte di Hoffman e' decisamente la tragedia dell'anno per il cinema (ieri sera al cinema ho visto il terzo mediocre capitolo della mediocre saga di Hunger Games e mi ha fatto un certo effetto rivedere Hoffman, penso al suo ultimo film); così' come True Detective e' decisamente la serie dell'anno.
    Voglio recuperare "Amer".
    Lunga vita e prosperità al tuo blog!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie infinite...

      Amer è un delirio visivo, un film freudiano, quasi inafferrabile.
      E' un film che racconta visivamente delle sensazioni.
      Potrebbe non piacere eh.
      Un saluto a PSH, sempre

      Elimina
  8. SOUTHCLIFFE? non l'ho mai sentito (come sai non sono un grande appassionato di serie tv) ma se è così bello (e così corto) faccio un tentativo! Invece Parentesi Tonde è un must, un giorno lo vedrò perché è una visione necessaria :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, dura come un film lungo.
      Ha difetti eh, racconta moltissimo del lutto post tragedia e del prima, rischia di perdere ritmo più di una volta.
      E secondo me purtroppo va in calando, il meglio son le prime due puntate.

      Parentesi Tonde c'è solo quella copia sul tubo, ma non ce la farai mai per intero, impossibile

      Elimina
    2. lo so, Parentesi Tonde è+ una sfida. Che ho già perso comunque. Quando avevi fatto la rece avevi pubblicato il link se non sbaglio, perché mi ricordo che avevo visto il primo quarto d'ora. Poi ho abbandonato sconfitto....

      Elimina
    3. Bravo, è sempre onorevole ammettere le sconfitte ;)

      Elimina

due cose

1 puoi dire quello che vuoi, anche offendere

2 metti la spunta qui sotto su "inviami notifiche", almeno non stai a controllare ogni volta se ci sono state risposte

3 ciao