23.9.16

Recensione: "Pulp Fiction"

Risultati immagini per pulp fiction poster

Ma che cosa vuoi recensire Pulp Fiction Giusè?
Ma a che serve? 
Che puoi dire di nuovo ed originale?
Niente.
In realtà basterebbe anche solo chiudere gli occhi.
Basterebbe ascoltare.
Non lo guardi nemmeno il film, lo ascolti e basta.
E sarebbe già una cosa bellissima di suo.
Proviamoci:

Jules: Di' un po', Marsellus Wallace che aspetto ha?
Brett: Cosa?
Jules: Da che paese vieni, eh?
Brett: Cosa?
Jules: "Cosa" è un paese che non ho mai sentito nominare. Lì parlano la mia lingua?
Brett: Cosa?
Jules: La mia lingua, figlio di puttana, tu la sai parlare?
Brett: Sì!
Jules: E allora capisci quello che dico!
Brett: Sì! Sì! Sì!
Jules: Descrivimi perciò Marsellus Wallace, che aspetto ha!
Brett: Cosa?
Jules Di' "cosa" un'altra volta, di' "cosa" un'altra volta!! Ti sfido, due volte, ti sfido, figlio di puttana: di' "cosa" un'altra maledettissima volta!!
Brett: È nero...
Jules: Vai avanti!
Brett: ...è senza capelli...
Jules: Secondo te sembra una puttana?
Brett: Cosa?
(gli spara)
Jules: Secondo te... lui... ha l'aspetto di una puttana?
Brett: Nooo!

In realtà siamo noi a volerci complicare sempre la vita.
Avere un film così, praticamente perfetto, un film in cui ogni scena è icona, ogni dialogo è memorabile, ogni personaggio è leggenda.
Eppure "meglio Jackie Brown", eppure "meglio Le iene", eppure "meglio Kill Bill", eppure meglio qualsiasi altro che essere così dannatamente scontati nell'ammettere che non c'è, e non ci può essere, film più grande di Tarantino.

"Ho detto cazzo che botta, che botta cazzo! Cazzo che botta!

Vedi la scena del ballo tra Vincent e Mia, la conosci a memoria, che palle sta scena, che palle ste mani davanti agli occhi, che palle. Ma niente, rimani lì inchiodato.
Senti Vincent e Jules parlare di hamburger francesi, massaggi ai piedi, passi della Bibbia, pezzi di cervello e niente, sai tutto a memoria ma sembra sempre la prima volta.

"Rivolterò il mondo per trovarlo, e anche se andasse in Indocina uno dei nostri starà nascosto in una ciotola di rido pronto a sparargli nel culo"


Riesci pesino a pensare che quel personaggio di Vincent ti pare tanto buono, tanto malinconico, tanto puro. Un sempliciotto che fa il gangster. Uno che mentre sta cacando rapinano il fast food dove mangiava e che poi, mentre sta cacando, non sentirà entrare in casa chi lo ucciderà.
E ti accorgi che ci sono tanti indizi, tante piccole cose, tanti trucchetti che il Tarantino ti pone davanti.
Come quel dialogo tra Marcellus e Butch prima del match.
Quel "culo" che viene ripetuto più volte, una decina almeno.
Ci ridi, fa sempre ridere la scatologia del linguaggio tarantiniano.
Eppure quel "culo" associato in quella maniera a Marsellus poi tornerà fuori, eccome se tornerà fuori.
E lo farà in una delle sequenze più arbitrarie, insensate e belle degli ultimi 20 anni di cinema.
E anche questa basterebbe solo ascoltarla.

"Stai bene?"

Marsellus: No, amico. Mai stato così lontano dallo stare bene.

Butch: E adesso?
Marsellus: E adesso... ora ti dico adesso cosa: chiamerò qualche scagnozzo strafatto di crack per fare un lavoretto in questo cesso, con un paio di pinze e una buona saldatrice. Hai sentito quello che ho detto, pezzo di merda? Con te non ho finito neanche per il cazzo! Ho una cura medievale per il tuo culo!
Butch: Dicevo, adesso che sarà tra me e te?
Marsellus: Ah, in quel senso là. Adesso ti dico che sarà tra me e te. Non c'è niente tra me e te. Non c'è più niente.
Butch: Pace, allora.
Marsellus: Pace, allora. Due cose: uno, non raccontare questa storia. Questa cosa resta fra me, te e il merdoso che presto vivrà il resto della sua stronza breve vita fra agonie e tormenti, il violentatore, qui. Non riguarda nessun altro questo affare. Due: lascia la città stasera, all'istante, e una volta fuori, resta fuori, o ti faccio fuori: a Los Angeles hai perso i tuoi privilegi."

E pensi che alla fine quasi tutte le scene di questo capolavoro in realtà siano arbitrarie e buttate là, legate da uno scotch che attacca e non attacca. E forse è così poco importante che abbiano un senso e una consecutio come se deve, da plot vero, forse inizi a pensare che è per questo che Tarantino ce l'ha mischiate quasi a casaccio.
C'ha messo fumo sugli occhi st'incantatore de serpenti che non è altro, c'ha confuso la storia perchè, in realtà, una storia, quasi non c'è e magari così non ce ne accorgiamo.


"Dobbiamo togliere la macchina dalla strada, gli sbirri tendono a notare cose tipo guidare una macchina inzuppata di sangue."

Le sequenze di Vincent e Mia, quelle di Butch e della Medeiros, lo scantinato con Zed, Mr Wolf, roba da stropicciarsi gli occhi e lucidarsi le orecchie.
Una perla dentro l'altra in un film che non è un film.
Pulp Fiction è Pulp Fiction

"È un tipo isterico?... a che ora è prevista?... m-mh... ripetimi i nomi dei presenti... Jules, nero... m-mh... Vincent, bianco... Jimmy, bianco... Bonnie, nera... m-mh... un corpo senza testa... ci vogliono trenta minuti, ce ne metterò dieci"

Ci sono i guru, Marsellus, Jules e Mr Wolf.
E poi, di contrasto, ci sono personaggi stupidi, violenti o ingenui.
Come la dolce Fabienne che sembra una bambina per quanto è buona e pura.
Ma quanto gli vogliamo bene a Fabienne?


Jimmy: Nonononono, non dirmi di non preoccuparmi di niente, voglio farti una domanda: quando sei arrivato qui hai visto per caso scritto davanti a casa mia "deposito di negri morti"?
Jules: Jimmy, lo sai che non è questo...
Jimmy: Nonono, rispondi: hai visto per caso scritto davanti a casa mia "deposito di negri morti"?
Jules: No, non l'ho visto.
Jimmy: E sai perché non l'hai visto?
Jules: Perché?
Jimmy: Perché non c'è scritto!

E poi c'è il pulp, graziearcazzo.
Il Pulp della Thurman in overdose, piena di sangue e vomito, quello della pugnalata che la salverà, quello del massacro nell'appartamento iniziale, quello dell'omicidio di Vincent, quello del macello in macchina.
Un festival di sangue, un'esagerazione che fa pendant con tutte le altre di esagerazioni, quelle delle caratterizzazioni dei personaggi, quelle delle conseguenze delle azioni, quelle dei dialoghi, di tutto.
Poche volte il cinema è stato portato all'eccesso con questi risultati.
Ma in questo eccesso tutto è armonioso, tutto è dannatamente giusto e ritmato.
Non è una montagna russa Pulp Fiction.
E se lo è sembra solo una vertiginosa discesa che non finisce più


Vincent: Vuoi un pò di pancetta?
Jules: No grazie, io non mangio maiale
Vincent: Perché? Sei ebreo?
Jules: No, non sono ebreo, non mi va la carne suina, tutto qui.
Vincent: E perché no?
Jules: I maiali sono animali schifosi, io non mangio animali schifosi.
Vincent: Sì, ma la pancetta ha un buon sapore, le braciole hanno un buon sapore...
Jules: Ehi! Un topo avrà anche il sapore di torta alla zucca ma non lo saprò mai perché non lo mangio quel figlio di puttana. I maiali dormono e grufolano nella merda, perciò sono animali schifosi, e io non lo mangio un animale che si mangia le sue feci.
Vincent: E il cane allora? Il cane si mangia le sue feci.
Jules: E perché? Io mangio i cani?
Vincent: Sì, ma tu consideri il cane un animale schifoso?
Jules: Non arriverei al punto di definire un cane "schifoso", è sicuramente sporco, ma un cane ha personalità, è la personalità che cambia le cose.
Vincent: In base a questa logica se un maiale avesse maggiore personalità non sarebbe più un animale schifoso, è così?
Jules: Be', dovrebbe trattarsi di una maialina super affascinante! Insomma, dovrebbe essere dieci volte più affascinante della Piggy dei Muppets, mi sono spiegato?!

L'ho rivisto stasera.
Mi sono appuntato mille cose.
Mi son detto che ne avrei scritto tanto, forse come non mai.
E poi davanti alla pagina bianca m'è venuto da ridere.
Non ci sarebbe stato nulla di quello che pensavo, di quello che volevo scrivere, di quello che volevo far notare, che centinaia di persone non avevano pensato, scritto e fatto notare prima di me.
E allora ho preferito farlo parlare quasi da solo sto film.
Perchè credo che poche altre volte ascoltare un film sia così bello.
E allora me ne esco velocissimo da questo impasse.
Non farete nemmeno in tempo a dire "Crostata di mirtilli"

"Crostata di mirtilli"

Forse non così presto Fabienne

36 commenti:

  1. Vedere la scena del ballo è stato incredibile, mi sentivo immersa nella storia del cinema. Non ho mai provato una sensazione del genere guardando un film.
    Wow

    Faccio coming out dicendo che fino a stasera non avevo mai visto pulp fiction, però ho sempre detto il contrario, ahahha
    Anzi, prendevo pure in giro chi diceva di non conoscerlo :D
    "Ma coomeee non hai mai visto pulp fiction? Non conosci la scena di Ezechiele?Sei proprio un ignorante, mamma mia oh"
    Ahahha

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, tipo io con Balde Runner

      con la sola differenza che non faccio finta di averlo visto ;)

      sì, quella scena è magnetica, anche se la vedi 200 volte

      Elimina
    2. Mi sa che manco Blade Runner ho visto...

      Elimina
    3. Nuova tattica.
      COn Pulp Fiction dicevi che l'avevi visto.
      Questo "mi sa"

      stai migliorando

      Elimina
  2. -Ma questa motocicletta di chi è?

    -E' un chopper piccola.

    -Si. Questo chopper di chi è?

    -Di Zed.

    -Chi è Zed?

    -Zed è morto piccola... Zed è morto.

    RispondiElimina
  3. 00:57Alfredo
    ciao beppe cm sempre ti rompo le balle vero?cm va?

    00:58Giuseppe
    Mai stato così lontano dallo stare bene amico!

    00:58Alfredo
    nn ho aferrato spiega meglio

    00:59Giuseppe
    adesso te lo spiego io cosa è successo cosa...

    01:01Alfredo
    mi stai facendo preoccupare miseriaccia...cs e sccss

    ohhhhh ohhhhhh ci sei

    01:02Giuseppe
    Ci vogliono 30 minuti...ce ne metterò 10

    01:03Alfredo
    beppeeeeeeeeeeeeeeee nn sto sherzando a fa cosa diamine
    famme capi ?

    01:03Giuseppe
    Questa è una merdosissima realtà della vita, ma è una realtà della vita davanti alla quale il tuo culo deve essere realista.

    01:04Alfredo
    nn essere complicato cosa cazzo e successo dimmi

    01:05Giuseppe
    Due cose. Uno non raccontare questa storia. Questa cosa resta tra me, te, e il merdoso che presto vivra' il resto della sua stronza breve vita fra agonie e tormenti.
    Non riguarda nessun altro questo affare.

    01:06Alfredo
    mi auguro niente problemi famigliari .cmq te lo giuro dimmi?
    saro una tomba giuro e fidati

    01:07Giuseppe
    Stavo seduto a mangiarmi la focaccina, a bermi il caffé e a ripassare l'accaduto nella mia mente quando ho avuto quello che gli alcolisti definiscono il momento di lucidità.

    01:09Alfredo
    se qlc ti ha creato prblm in fmgl gli rompiamo il culo sei cm un fratello per me lo sai qst

    01:09Giuseppe
    Non è ancora il momento di cominciare a farci i pompini a vicenda.

    01:10Giuseppe
    Ti ricordi di Tony RockyHorror, mezzo nero mezzo samoano?

    I giorni in cui dimentico sono finiti, stanno per cominciare i giorni in cui ricordo.

    01:12Alfredo
    mettimi a fuoco cs nn ricordo chi e sto stronzo
    un cliente del negozio?

    01:12Giuseppe
    Rivolterò il mondo per trovarlo, e anche se andasse in Indocina uno dei nostri starà nascosto in una ciotola di riso pronto a sparargli nel culo.

    01:13Alfredo
    o parli del film

    01:13Giuseppe
    alfredo
    era tommaso
    io stavo a giocà alla pplay
    cje ti ha scritto?

    01:15Alfredo
    digli che e solamente un uomo che diventera' donna perche me lo inculo ...nn si fanno certi scherzi me venuto n'accidente stronzo

    01:15Giuseppe
    te prego, non scrive più e fammelo rilegge
    ogni volta che scrivi sennò torna giù
    cmq era tutte battute di pulp fiction

    01:17Alfredo
    pensavo fosse sccss qlcs dille che deve tromba' de piu'... e fuori de capoccia
    esaurito
    demente
    psicotelevisivo
    fuori dalla realta'
    me la paghera'.
    al mio segnale scatenero' l'inferno

    01:18Giuseppe
    Scusa Al9000
    Peppe non poteva veni a risp



    Era d'obbligo ritirarlo fuori

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Probabilmente tra le 5 cose più incredibile e comiche della mia vita

      anche se io c'entro solo come argomento

      a rileggerla non ce se crede

      Elimina
    2. Tony Rocky horror, mezzo nero mezzo samoano come cliente della videoteca ci sta alla grande in effetti, ahahah

      Grande Alfredo!!!
      Chiunque si sarebbe dileguato dalla conversazione al momento dei pompini a vicenda, ma lui no, lui voleva spaccare il culo a Tony, per l'amicizia che vi lega!
      Un vero amico!!!


      "te prego, non scrive ­più e fammelo rilegge ogni volta che scrivi­ sennò torna giù cmq era tutte battute­ di pulp fiction"

      Il disagio di avere un nokia 3310(o quello che è) nel 2016


      Psicotelevisivo che vuol dire? Ahahha

      Elimina
    3. no, questo era al massimo un 2011 (quindi gli smart, se c'erano, erano pochissimi credo) e sta conversazione era su fb.

      Mi aveva contattato, io non c'ero, tommaso ha messo quella prima risposta, poi ha aperto wikiquote de pulp fiction e gli ha continuato a rispondere con tutte le battute del film

      e questo niente, andava avanti

      se poi lo conosceste...

      questa è storia (personale)

      Elimina
    4. E comunque hai ragione

      sta parte

      01:10Giuseppe
      Ti ricordi di Tony RockyHorror, mezzo nero mezzo samoano?

      I giorni in cui dimentico sono finiti, stanno per cominciare i giorni in cui ricordo.

      01:12Alfredo
      mettimi a fuoco cs nn ricordo chi e sto stronzo
      un cliente del negozio?

      è allucinante

      perchè poi sto alfredo veniva tutti i giorni in negozio, cercava davvero di ricordare

      mezzo negro mezzo samoano, assurdo

      Elimina
    5. Ah non è avvenuta stasera???
      E tuo fratello l'ha salvata? Ahahah

      Ma come "sto Alfredo" non lo frequenti più?

      Elimina
    6. Beh, il 99% della gente che veniva in videoteca non la frequento più

      lui poi, per fortuna, se ne andò a Milano

      e io adesso a letto, che è meglio

      (sì, ce l'ha salvata da 5 anni)

      Elimina
    7. Alfredo di Milano? No cazzo non dirmelo

      Elimina
    8. in che senso, conosci un Alfredo?

      questo è terrone eh

      Elimina
  4. ti voglio tanto bene quando sei in sintonia con me in modo così esagerato ;)
    ... pare una frase scontata ma è così ... ogni giorno a discutere per lavoro... una parola è niente due son troppe .... beghe beghe beghe ... che palle ... eccheccazzo ci vorrà un momneto ogni tanto in cui dici " ehhhhh si che bello , con occhi sognanti ... " oddio occhi sognanti davanti a Pulp pare da malati di mente però poi trovi uno che la pensa come te e stai di un bene ...

    Un saluto dalla Dolly

    RispondiElimina
    Risposte
    1. .... che poi... resti tra noi ..... devo anche ammettere che tanto ( troppo ..) spesso col passare degli anni mi trovo a pensare di mettere in atto la frase " se dici ancora la tal cosa ti sparo ..."
      ...poi prevale il buonsenso , forse , oppure penso a Palomar ... però mi si sta infiammando la lingua a forza di morderla , però col pensiero .... eh eh eh eh eh ...

      Elimina
  5. Questa volta a citazioni vinci di brutto!!
    Sei sempre una spanna sopra oh

    E Tommaso è matto da legare, o meglio, PSICOTELEVISIVO !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Davero eh...

      ne ho messe più qua che nel totale delle altre 1000 recensioni

      e addirittura abbiamo messo anche citazioni di vita nostra

      un'orgia di frasi

      psicotelevisiva

      Elimina
  6. un film perfetto è tutto, cosa si può scrivere di più?
    staccare il telefono, mettere il film e godere, altro non c'è :)

    RispondiElimina
  7. Meravigliso! Cosa aggiungere?!? Se non ringraziare il buon vecchio Clint, presidente di giuria a Cannes che lo premiò con la palma d'oro.
    E che (anche se qui non si vede) il mio avatar da sempre è Mia Wallace ...

    ehi... vuoi sentire la mia barzelletta ...?
    ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. dai, dimmi la barzelletta, sono concentrato ;)

      Elimina
  8. In attesa che torni l illuminato di turno a dire che un mondo che apprezza Tarantino è un mondo di guerra ed egoismo, io plaudo e alzo il calice. Però, vero vero, a me bastardi m ha fatto divertire uguale

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma infatti dovevo citare Bastardi, non Jackie Brown, semmai correggo

      io l'ho sempre detto, non sono un tarantiniano, spesso trovo dei difetti, spesso i suoi film non mi coinvolgono del tutto, lo trovo sopravvalutato (nel senso che chi lo considera tra i primi 3 al mondo per me prende un granchio) ma sto film è un capolavoro e quasi tutti i suoi film sono bei film o grandi film

      insomma, alzo le mani

      Elimina
    2. Son d' accordo, che si sia tarantiniani, non-tarantiniani o anti-tarantiniani non riesco a concepire i criteri secondo cui si possa oggettivamente preferire gli altri a questo. Poi certo ci possono essere delle situazioni particolari che ti legano più ad un film che ad un altro, ma saremmo appunto sul soggettivo.
      Comunque emmegì, il mondo di Tarantino sarà anche guerra ed egoismo, ma almeno è divertente: forse quegli illuminati son quelli che fanno la fine di Marcellus e allora, ecco, si divertono un po' meno :)

      Elimina
    3. E qui però parte un altro contest: chi sono i migliori regist?
      Potresti far partire un altro torneo ... almeno fra quelli viventi per non scomodare le vecchie glorie ...
      :)

      Elimina
    4. Quoto Elena! Nuovo contest per i registi!!!!!!!

      Elimina
    5. Le armi le portiamo da casa o ce le fornisce l' organizzazione? :D

      Elimina
    6. Sì sì, assolutamente.
      Non è che per ognuno di noi Pulp Fiction debba essere il Tarantino preferito ma, insomma, questo è il suo film più grande, il più importante (anche nella storia del cinema), il più originale e personale.
      Poi si va sul gusto personale

      gran bella idea quella del torneo dei registi, se la fate da qualche parte partecipo volentieri!

      Elimina
  9. Conosci bene quanto sono razionale e sai che, quando si mette in mezzo la parola capolavoro, voglio sempre dire un perché e un percome.
    Ma in questo caso fallisco sempre.
    Nessuno di quelli che mi dice che questo film è un capolavoro sa dirmi perché (a parte un laconico "E' di Tarantino") e nemmeno io so dire come mai9 mi piaccia tanto. O perché lo definisco un capolavoro.
    Però per me lo è.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. questo film è un capolavoro perchè eccelle ovunque

      nella costruzione
      nei personaggi
      nei dialoghi
      nella regia
      nell'essere qualcosa di profondamente nuovo, quasi uno spartiacque
      nella costruzione delle sequenze
      nel rappresentare come nessuno un regista

      lo è, senza manco discussioni ;)

      Elimina
    2. (@ claudio, giuseppe, e altri)...e questo per me vale tanto per Pulp quanto per Bastardi, diciamo che a livello narrativo qua la novità è la contestualizzazione storica della costruzione del plot. insomma, bastardi è un pulp antinazista storico.

      Elimina
    3. lo dico da sempre, devo rivederlo. Quell'unica visione di notte e stanco fu sbagliata probabilmente

      Elimina

due cose

1 puoi dire quello che vuoi, anche offendere

2 metti la spunta qui sotto su "inviami notifiche", almeno non stai a controllare ogni volta se ci sono state risposte

3 ciao