11.6.16

Il Controfestival, ovvero tutti i film del cinema più sommerso e sconosciuto che avrebbero meritato di partecipare al Torneo del Millennio


Quando quella pazza mattina mi sono messo a cercare i film per il Torneo del millennio mi si è spezzato il cuore più volte nel trovare dei titoli bellissimi ma che, ahimè, ero sicuro non potessero avere alcuna possibilità in questo tipo di gara. In alcuni casi mi sono persino trovato davanti dei film che per bellezza e, soprattutto, per "importanza", avrebbero meritato una top ten finale probabilmente. 
Sarebbero invece stati eliminati, e fragorosamente, ai gironi. 
Ne ho lasciati comunque una trentina dentro al torneo, quelli che, a mio parere, sono riusciti in qualche modo ad "arrivare" a parecchi appassionati, quelli che grazie a recensioni, blog, siti, passaparola e quant'altro, sono emersi dal sottosuolo della distribuzione.
Tanti invece rimangono perle nascoste, troppo nascoste.
Siccome alcuni tra i lettori più cari, competenti ed intelligenti del blog spesse volte mi proponevano film per il torneo, si meravigliavano della mancanza di alcuni titoli o, semplicemente, pur concordando con me sull'esclusione, nominavano titoli che secondo loro potevano ambire al titolo de "Il film del Millennio" mi è venuta in mente una cosa, in uno dei miei deliri notturni.
E quest'idea consisteva nel dare un grosso spazio a questi titoli, uno spazio diverso da quello del buttarli nel tritacarne del torneo dove quasi nessuno, specie per i pochi voti che avrebbero preso, li avrebbe notati.
E mi è venuto così in mente questo post "collettivo", probabilmente il post, per "cinefilia", più importante mai pubblicato ne Il Buio in Sala.
Sei lettori diversi, sei teste diverse, sei modi di intendere il cinema diverso.
E sei stili diversi.
Tre più professionali, tre più pazzi e originali.
Ho pensato di mettere ognuno di loro in un post diverso, trovarli tutti insieme sarebbe stato sfiancante per un lettore.
Li trovate qui sotto, col loro semplice nick e qualche riga di anteprima del pezzo.
Se volete commentare potete farlo qua o nel post singolo di ognuno.
E anche voi magari potete proporre le vostre cose. Ma, per mantenere lo spirito di questo Controfestival, cerchiamo più che altro perle del cinema nascosto e meno accessibile. Perchè quello sulla punta dell'iceberg, ormai, con il torneo e tutti i vostri interventi, l'abbiamo conosciuto quasi tutto.

62 commenti:

  1. ok, stanotte me lo leggo tutto

    bravi guaglioni e bravo giusè

    RispondiElimina
  2. Ma che bella idea! Grazie per avermi fatto scoprire cosi tante perle nascoste 😉

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, io ho avuto l'idea, poi i ringraziamenti devi farli agli altri 6 ;)

      grazie!

      Elimina
  3. Ma Re della terra selvaggia completamente dimenticato?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Re della terra selvaggia dovevo mettelo io.
      Me l'ero appuntato per gli ultimi gironi, me ne so ricordato appena ho pubblicato

      le bestemmie...

      Elimina
  4. Bellissima idea questa dei film "nascosti".
    Ne ho tantissimi sul pc, che aspettano solo di esser visti. Ripasserò per lasciare anche la mia lista. Ho dato un occhiata veloce ai singoli post, film interessantissimi,soprattutto quelli di Chiara!
    Nei prossimi giorni leggerò tutto con più attenzione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma la tua lista mica deve essere la lista di quelli che devi vedere, ma di quelli che hai già visto, reputi grandissimi, sono "nascosti" e post 2000

      eh, Chiara sta spopolando a visite, praticamente il doppio più del secondo, credo che il suo metodo conciso abbia pagato molto

      ma sono tutti bellissimi pezzi

      grazie ;)

      Elimina
    2. Da sei mesi (periodo che coincide con la conoscenza tua e del blog) sto guardando film meno commerciali. Gli ultimi 2, sono stati impiegati per vedere film del millennio.
      facendo 2 calcoli, ho una lista di film nascosti proprio povera :D
      Settimana prossima passo per inserirli.

      Elimina
    3. Ah, ecco, lì per lì credevo che le due liste di cui parlavi (quella del pc e quella da mettere qua) fossero la stessa ;)

      Elimina
    4. Fantastico Giusè, nemmeno qui riusciamo a capirci!!! Ahahahaha
      E qui è semplice la cosa, eh?
      ;)

      Elimina
    5. Sì, ma ormai mi sembra strano che dici cose sensate o che io faccio risposte sensate, da una delle due parti la falla ci deve essere

      Elimina
    6. Che faccio? Mollo il buio? Mi trovo un altro blogger in grado di capirmi?

      Ma all'inizio non c'era tutta questa difficoltà, ahahha
      Sembrava di essere in sintonia :D

      Elimina
    7. Mollare il buio ed abbracciare la luce fa sempre bene

      ma solo fuori sala

      Elimina
    8. Ahahah
      Il mago delle risposte pronte ;)

      Allora resterò qui, a non farmi capire, finchè film non ci separi ;)

      Elimina
    9. In quel caso lo girerà Fahradi

      (cercare su google)

      Elimina
    10. Ahahahah

      Ecco, andava visto e votato nella sfida quel film ;)

      Buona serata Giusè :)
      vado a vedere Blue ruin (su iris)




      Elimina
    11. Ah che bella cosa, peccato ho interrotto le segnalazioni in tv (specie su fb andavano bene) altrimenti l'avrei consigliato moltissimo, non me l'aspettavo lo dessero in tv

      Elimina
  5. Bellissima ed ennesima lodevole iniziativa, era quello che più meno prospettavo che tu facessi con i film esclusi da una cattiva distribuzione o di nicchia, film tra l'altro, che adoro, quelli sconosciuti ma che sono talmente grandi (e non capiti) da essere invisibili.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo almeno il 70% di questi per te sono inaccessibili ma grazie mille!

      Elimina
    2. Fondamentalmente è vero, però poi mica tanto, o almeno non il 70%, diciamo probabilmente un 50-60% l'ho visto. Tante pellicole elencate e di cui ho risposto nei vari post dei bravissimi autori le ho viste e amate moltissimo, alcune passate in sala fugacemente e altre disponibili in home video. Per alcune ho fatto la pazzia di recuperarle in dvd import con sottotitoli inglesi, ma sono poche eccezioni. Giusto per gioco e curiosità ecco quelli che ho visto e sono disponibili da noi in home video:

      - Frank (passato su Sky)
      - Le Armonie Di Werkmeister
      - Il Cavallo Di Torino
      - Il Figlio
      - Vital
      - L'Isola
      - L'Uomo Senza Passato
      - Japon
      - Le Quattro Volte
      - Spring Breakers
      - La Bocca Del Lupo
      - Il Ritorno
      - Father And Son

      Senza contarne altri che io non ho visto ma sono disponibili in dvd da noi, tipo diversi titoli che elenca E.L.E.N.A. :)

      Elimina
    3. Beh, davanti a numeri, report e analisi così ben fatte si può solo ringraziare e ammettere una statistica sbagliata ;)

      Elimina
  6. Grazie grazie grazie!!
    (a tutti quanti)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. <3 ti stai prendendo troppi cuori ultimamente...

      Elimina
  7. Favoloso! Era il post che aspettavo. Avevo chiesto un qualcosa di simile a te in un commento precedente, tu hai fatto un concerto a sei mani! Me lo godo tutto! Grazie a te, direttore d'orchestra, e ai 6 concertisti! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahah, ma infatti mi pare che quella volta ti risposi dicendo che stavo preparando qualcosa ;)

      in realtà sta cosa va avanti da un mese e mezzo, è stato molto laborioso e difficile. Ma sono contento sia piaciuta così

      grazie mille Enty, bellissimo complimento

      Elimina
  8. Per quello che mi riguarda mi è piaciuto raccogliere l'invito di Giuseppe e mi è piaciuto ancor di più scegliere i film e fare il post. C'era qualche indicazione ma ognuno è stato libero e ciò che è scaturito, così diverso, variegato, personale ma coerente, mi piace molto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo che il non essersi attenuti a (labili) linee guida date abbia paradossalmente reso tutto più bello.
      E' un pezzo jazz, pieno di ritmi, stili e lunghezze diverse.
      E s', è vero, c'è una coerenza di fondo pazzesca, e non era scontato, magari qualcuno di voi avrebbe potuto metter dentro tanti titoli che poco c'entravano con lo spirito

      invece tutti perfetti

      Elimina
  9. Stefano Santoli13 giugno 2016 00:37

    Ragazzi ancora non ho avuto modo di leggere nessuno, ecco perché non commento ancora... Dalle parti di Roma è stato cinematograficamente un weekend impegnativo: c'è stata la rassegna dei film di Cannes. O meglio, di alcuni.

    Comunque, complimenti a Giuseppe per l'iniziativa, ma anche per l'impressionante dedizione nel lavoro di impaginazione.

    E complimentissimi per la scelta dell'immagine dell'iceberg. Non so se è una suggestione voluta, o semplicemente l'idea era quella di un mondo 'sommerso', ma io ci leggo anche un'allusione al fatto che la parte sommersa è maggiore, qualitativamente e quantitativamente ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero. A me quell'iceberg ricorda un po' anche un cuore. Che è quello che tutti hanno messo qui nell'ideare e nello scrivere e che molti - lo si vede dalle scelte e dai commenti del concorsone! - utilizzano nel votare :)

      Elimina
    2. Sì sì, ho pensato all'iceberg proprio per quello.
      In realtà da anni dico che il cinema distribuito sarà al massimo il 20% del bel cinema tout court, insomma, l'iceberg vien da sè.
      E poi sempre da anni definisco questo cinema sommerso, insomma, tornava tutto.
      Niente di originale, assolutamente, però voluto sì ;)

      cuore uber alles!

      Elimina
    3. Oh Stefano, qualche consiglio per Cannes?

      Elimina
    4. Stefano Santoli16 giugno 2016 01:26

      Ciao MG!
      Ne ho visti purtroppo solo 4:
      NERUDA di Larrain potrebbe essere uno dei film del millennio ;)
      JUSTE LA FIN DU MONDE di Dolan è un grandissimo film, il suo più maturo e intimista, tutt'altro, tutt'altro che un film "minore" (io stravedo per Dolan)
      I, DANIEL BLAKE è un film semplice, drammaturgia classica ed efficace, di fronte alla immensità del cui valore civile e morale, il limitato valore artistico scivola decisamente in secondo piano.
      ACQUARIUS è a tratti un gran film, girato sulla figura dello zoom all'indietro (non a caso citato Barry Lyndon con un poster a casa della protagonista), che ha momenti alti e momenti di stanca, compreso, purtroppo, un finale ad effetto secondo me un po' sempliciotto.

      Elimina
  10. Complimenti per l' idea, e per l' impegno di tutti. Con più calma andrò a molestare ogni singolo post sugli argomenti trattati. Per rimanere sul generale, una domanda che rivolgo un po' a tutti: Apichatpong Weerasethakul (sì, ho fatto copia-incolla) non è stato menzionato da nessuno. Lo ritenete un gradino sotto gli altri, o non inseribile nel filo logico che avete scelto nel post, o altro?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per starci penso ci poteva stare, credo dipenda dal cuore di cui si diceva su. Personalmente, ho dei problemi con il sud est asiatico, troppa umidità. E i film di AW sono torridi.

      Elimina
    2. Guarda, io adoro Locatelli e il suo blog.
      L'anno scorso parlò dell'ultimo Weerasethakul, Cemetery of Splendour, come, mi pare, del più bel film dell'anno

      non so altro, solo che prima o poi voglio vedere questo

      Elimina
    3. Se non ricordo male questo dovrei averlo.
      Dunque chiedi e ti sarà dato.

      Elimina
    4. Giusè, #esci i risultati del torneo

      Elimina
    5. Ah, sì sì, questo film mi interessa moltissimo, dalle 5 righe che lessi di Locatelli era un soggetto formidabile

      Elimina
    6. Fatto.
      Fammi sapere se ti è arrivato e soprattutto se riesci a scaricarlo.

      Elimina
    7. Grazie per le risposte. Tra l' altro ho scoperto da wikipedia che Weerasethakul utilizza il soprannome "Joe", come pseudonimo mi sta più che bene :) .
      Emmegi, allora tieniti alla larga da Tsai Ming Liang, ma penso che tu lo sappia già :D (anche se il film con cui ha chiuso la carriera, Stray Dogs, dovrebbe essere un quasi capolavoro da quel che ho letto in giro).

      Elimina
    8. Guarda, e così approfitto anche per dirlo a Rachele e ringraziarla, il film mi è appena arrivato e si è scaricato perfettamente.
      Ora io posso vederlo stasera come tra un anno conoscendomi. Ma questo è uno di quei casi, pochissimi, in cui il soggetto mi attira così tanto che la curiosità mi fa andare più veloce

      grazie Rachè

      Elimina
    9. allora nell' attesa provvedi pure allo zio Boonmee e Tropical Malady ;)

      Elimina
    10. Ah, oggi devo mettere una rece se ce la fo a scrivela, i risultati dovrebbero ancora slittare.
      Purtroppo per colpa de sto torneo e di mille impegni riesco a vedere ancora meno film di prima, non parliamo dello scrivere...

      se ce la faccio volevo recensì l'ultimo Cloverfield. Se vedo che non trovo quel tempo magari fo i risultati. E sennò niente ;)

      Elimina
    11. Se vuoi ho pure questi, sicuro lo zio ,ahahha
      Prego:)

      Elimina
    12. See, minimo 2017. Proviamo prima se entro il 2016 vedo questo...

      Elimina
    13. Appunto! già fatico da morire a mantenere quelle promesse ufficiali (st'anno la vedo durissima), te pensa se posso promettere altri film oltre quei 15...

      te pensa che sul visti per voi (la rubrica dove vedo film, uno a testa, proposti da voi) ci sono film che avevo promesso di vedere dal 2011...

      Niente, oltre quelli de La Promessa non ci potranno mai essere altri film, ormai mi conosco, che dico che vedrò per poi farlo veramente. Un altro discorso è il cinema, lì 8 volte su 10 quello che voglio vedere vado, perchè certo non mi aspettano... ;)

      Elimina
    14. Stefano Santoli13 giugno 2016 13:11

      Voglio anche io Cemetery of splendour!!! :)
      Devo recuperare quasi tutto A.W., visti solo 2 (boonmee pure recensito, e tropical malady)

      Grazie ;)

      Elimina
  11. Eh sì ho provato anche con lui. Dopo il Pakistan fino a Hong Kong, per me è tassativo no Fly zone

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dopo l India volevo dì

      Elimina
    2. Eh sì, più o meno come cinema sono abbastanza uniformi, ndò cogli cogli.

      Elimina
  12. Qualcuno sa per caso se uscirà in Italia l'ultimo lavoro di Zulawski, Caos (tra l'altro migliore regia di Locarno)?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Rocco, ci sta già in download e streaming se sei interessato.

      Elimina
    2. Volevi dire Cosmos. Io l'ho visto a Torino ma è uscito per due max tre gg in una sorta di rassegna/anteprima.

      Elimina
    3. Ahahah certo cosmos. Il cosmo d'altronde è un tentativo di organizzare il caos.

      Elimina
    4. Grazie Rachele, avevo dato già er scontato l'imossibilità di trovarlo online. Come avrete notato imrovvisamente non funziona il tasto corrisondente alla quattordicesima lettera dell'alfabeto.

      Elimina
    5. Se non dovessi trovarlo, fai un fischio da queste arti.

      Elimina
  13. Lo chiamerei 'Cointreau' festival! Un distillato puro e prezioso.. Mi sono sentita piccola come una nocciolina di fronte a tanta sensibilità e conoscenza.. C'è tanta bellezza in questo mondo! E questo blog non manca mai di ricordarcelo.
    Non commento le singole persone perché ho visto pochissime cose.. Appena mi metto in pari vado da loro! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille!

      e accetto il cambiamento di titolo in Cointreau festival.
      Solo nei commenti però che sennò ce "briacamo"

      Elimina

due cose

1 puoi dire quello che vuoi, anche offendere

2 metti la spunta qui sotto su "inviami notifiche", almeno non stai a controllare ogni volta se ci sono state risposte

3 ciao