10.3.15

Gli Abomini di Serie Z (N°25) Recensione "Birdemic" ( ma, più che altro, la BIRDEMIC EXPERIENCE)


Uno è portato a pensare che la prima volta che degli amici vengono a trovarlo nella casa nuova si presentino alla porta con:

1 un vinello bono, oppure
2 un tris de salami de Battilani, oppure
3 un libro per farmi ricominciare a leggere, oppure
4 un caso umano che non conosco per passare la serata tipo La Cena dei Cretini, oppure
5 un oggetto di uso comune per la casa, oppure
6 un bel film

certo non ti aspetti che arrivino con un hard disk e con una frase d'accompagnamento:
"Questo è il più brutto film della storia del cinema"

Prima di andare avanti e raccontare l'esperienza faccio due conti:

- ho 37 anni
- vedo film da quando ne ho 7
- ci sono stati anni da 350 film e altri da 100, ma almeno due a settimana, anche quando ero figlio (umbro, per bambino) credo in media di averli sempre visti
- potremmo, stando molto bassi, quantificare in 145 (poco meno di 3 a settimana) i film visti all'anno
- il totale è intorno ai 4290 film


E sì, Birdemic è il più brutto film che io abbia mai visto.
Ecco, questo lo diamo come dato di fatto.

In realtà non mi sono approcciato alla visione del tutto vergine, ero stato già stuprato anni fa da una scena di questo "film". Prima o poi andava visto.
Ma, sorpresa, la mia tv non ha gli attacchi per i cavi, salta tutto.
Però gli altri 3 (compreso mio fratello, la mente malata del gruppo) si erano fatti i km e allora, decisione estrema, si propende per guardarlo tutti e 4 nel pc (che anch'esso è mezzo distrutto, senza più batteria e con un cavo che come lo sfiori fa spegnere il computer).
Accetto ad una sola condizione:
Vediamo il film in 4 sul pc? il più brutto mai girato? però allora sopra continuo a guardarmi Sampdoria - Cagliari, senza volume, almeno ogni tanto posso distrarmi dall'obbrobrio (e poi c'avevo Muriel al fantacalcio).
Insomma, la situazione era questa:


(Il Cagliari sta per battere una punizione, Avelar sulla palla)

I primi 3 minuti il film sembra quasi NORMALE.
Poi avviene una strana cosa, ne sono passati 18 e ti accorgi che per 14 c'è stata solo una macchina per strada. Riprendono addirittura CHE FA BENZINA E LE MANOVRE.
Mentre Muriel fa assist da calcio d'angolo per il goal di De Silvestri con una mossa da velocissimo karateka giapponese MANDO AVANTI il film fino al minuto 44. Ovviamente tutti si incazzano ma quello che sorprende anche loro è che al minuto 44 ancora non era successo NULLA, vedi gli attori tutti felici e contenti, il che significa che gli uccelli, i magnifici e storici uccelli di Birdemic (Birdemia), non erano ancora apparsi nemmeno al 44° minuto.
Che si fa, si guardano comunque questi 26 minuti sapendo che non accadrà nulla? Sì.
Il film ha un audio che in confronto le epiche chiacchierate che facevamo negli anni 80 con i walkie talkie sembrano dolby surround.
Ci sono tutti dialoghi in cui uno parla con un audio e quell'altro risponde con un altro. Pieno insomma di rumori d'ambiente in un campo che scompaiono poi nel controcampo.
Ma, uccelli a parte, il capolavoro di Birdemic è il montaggio. Potrei scrivere tanto, potrei inventarmi battute, potrei farvi credere chissà che ma niente può battere le immagini nude e crude.
Questo, VI GIURO, è il modo in cui è montato il film, non è un montaggio fatto per prenderlo in giro sul tubo.


Non aggiungo altro ovviamente.
Poi, dopo un intermezzo di calma apparente, di paesaggio ameno e di uccellini che cinguettano ALL'IMPROVVISO ARRIVANO LORO, GLI UCCELLI!!!!
Ma non sono uccelli!!!!!
A parte il fatto di quanto siano dannatamente penosi come effetti speciali, a parte tutto, non sono uccelli nemmeno nella finzione filmica per me.
Perchè, come è possibile che gli uccelli:
- quando passano facciano il rombo dell'aereo?
- quando colpiscono palazzi provochino esplosioni?

Oh, non ci credete? siete proprio malfidati eh


E ormai che gli uccelli l'avete visti a questo punto è giusto proporvi quella che, senza timore di smentita, è la peggior scena mai vista in un film nella storia ultracentenaria del cinema


Sarebbero bastati gli uccelli. Sarebbero bastati i versi che fanno (che non mi hanno fatto dormire 2 giorni), sarebbe bastato tutto questo. Ma hanno aggiunto degli umanoidi che li combattono con le stampelle dei vestiti.
Saremo sempre grati per questo. Non so a chi ma gli saremo grati.
Faccio fatica ad andare avanti, non ho ispirazione, non voglio divertirvi perchè ogni cosa che io possa scrivere è niente rispetto alle immagini.
L'unica cosa che posso aggiungere è che Birdemic, in teoria, è un film ambientalista. E che un'attrice è bona, ma bona bona.
Per il resto ha vinto la Samp.
Vi prego, vedetelo.
Era meglio un vinello.



9 commenti:

  1. Ma scusa... peggio di parentesi tonde? Peggio di troll 2? Peggio de la casa del sortilegio? La scena degli applausi merita, lo vedrò.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Peggio di tutti e 3 messi insieme

      Elimina
    2. Ah ok.... ho provato a pensarlo... ma è stato come pensare all'infinito.

      Elimina
  2. Scusami, ma senza Birdemic, non avrei letto questa ulteriore delizia. Il famoso altro punto di vista ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No no, ma anche per me, malgrado tutto, questa è stata un'esperienza da ricordare. Insomma, la rifarei. Non decidendolo prima magari ma così, all'improvviso, la rifarei :)

      Elimina
  3. Effetti speciali davvero fantastici,mai visto uccelli così statici!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non mi toccare gli uccelli di Birdemic che rischio di arrabbiarmi eh...

      Elimina

due cose

1 puoi dire quello che vuoi, anche offendere

2 metti la spunta qui sotto su "inviami notifiche", almeno non stai a controllare ogni volta se ci sono state risposte

3 ciao