1.3.15

10 film talmente brutti da correre il rischio di esser considerati meravigliosi

Il brutto è una strana categoria.
Almeno nel cinema.
Perchè un film brutto è un film brutto, non ci piove.
Ma quando un film brutto è così brutto da far fatica a capire come possa esser così brutto avviene una strana magia, quel film rischia di diventare un ricordo indelebile e, in qualche modo, piacevole.
I film orridi, quelli che in un'ipotetica pista d'atletica del Brutto riescono a finire il giro, arrivano al traguardo vincenti, molto più avanti di film mediocri o anche carini di cui il giorno dopo non ci ricordiamo nulla.
E allora volevo fare una breve guida dell'orrido dell'orrido per segnalarvi quei film che finiscono tranquillamente il giro di pista dello schifo, anzi, qualche volta tentano anche gli 800 metri alla Sebastian Coe.

Ovviamente sono tutti film che ho visto (e anche, ahimè, recensito), perchè San Tommaso le piaghe vuole toccarle.
Si sono salvati per un pelo gli orridi Jekyll + Hyde, Bone Eater, Dante 01, addirittura The Park e il suo indimenticabile guardiano e chissà quanti altri che, mentre cercavo di scovarli si son nascosti dietro i mobili e le tende.
Mancano all'appello veri e propri pezzi da 90 come Il Lupo Mannaro contro la camorra e Birdemic per esempio. Ma arriveranno.

ovviamente i titoli rimandano alle recensioni. Che quasi in nessun caso sono vere e proprie recensioni

1 THE DARKLING


Probabilmente la mia fatica più grande in vita
Solo per questo gliene sarò sempre grato.

2 LA CASA DEL SORTILEGIO (THE BOARDING HOUSE)


Considerato quasi unanimemente uno dei più brutti film della storia del cinema non è altro che la scusa con la quale un orrendo regista/attore brutto come la fame ha potuto impalmare una decina di ragazze desiderose di sfondare nel mondo del cinema. Hanno avuto soltanto il riflessivo, sono state sfondate.

3 KOMODO


La mia avversione per i monster movie scrausi è risaputa (ma da chi?).
Durai solo mezz'ora. Ma per una volta mi improvvisai poeta nel recensirlo

4 THE MASSACRE


L'assenza di copertina era un presagio.
Capolavoro del trash, meraviglioso. Un film italiano che resterò per sempre nel mio cuore. E la cosa assurda è che il regista ci sa fare, eccome. Lo trovate nel tubo, non perdetevelo.

5 IL CERCHIO DEI MORTI


Il peggior conglomerato di attori della storia del cinema. Una storia assurda come poche. E, soprattutto, l'autista ridondante.

6 IL BOSCO 1


Basterebbe il titolo...
In previsione di ulteriori capitoli il benemerito regista ha pensato di apporre il numeretto 1. Ovviamente non ci fu nessun 2.
Probabilmente uno dei film più cult degli amanti dell'orrido. Va visto. Anche per avere l'emozione di vedere didascalie come "non molto tempo dopo"

7 PRIGIONIERI DI UN INCUBO


Antonio Zequila, il Maestro Mazza, Antonella Mosetti, Fabio Fulco, Gianni Ciardo, serve altro? Non c'è una singola scena che abbia senso e sia collegata alla precedente o alla successiva.
Ma, forse, c'è anche di peggio, ossia:

8 PARENTESI TONDE


Vediamo se sto cast batte quell'altro.
Raffaella Lecciso (la sorella insomma), Il Sosia di Bud Spencer, Patrizia de Blank!, Giucas Casella !!, Karim Capuano !!!, Eva Henger !!!!, Flavia Vento !!!!! e addirittura l'unico capace di essere presente in entrambi dei più grandi trash della storia italiana, Antonio Zequila !!!!!!.
"Io con te vorrei coltivare interessi vari"
"E' stato un puntiglio"
Finale lynchiano.

9 IN THE MARKET


Il regista è pure umbro...
Già nell'Olimpo del brutto resterà immortale per almeno due momenti:
La dissertazione sulle uova.
2 Il macellaio che, nel finale, recita un assurdo pezzo alla Baricco.
Grazie di esistere.

10 DEATH DOOR


Fidatevi, la recensione è utile




19 commenti:

  1. Premesso che definire Birdemic 'film' è il più grosso complimento che gli si possa fare, gran bella carrerrata di orrori. Mi fa molto, molto ridere quel 'Bosco 1' che non ha un 2.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mari, ce ne sono altri 4 almeno che definire film è molto rischioso.
      Quello mi manca ma mi sono bastate due scene in anteprima per amarlo.
      Il Bosco 1 è sia nella storia del trash che dei titoli :)

      Elimina
  2. E io che pensavo che la mia flop 10 vantasse dei titoli particolarmente ostici...
    Ti do un consiglio, togli "In the market" (che è brutto, ma c'è di peggio) e metto "Dirty love - tutto pazzo per Jennifer". Vedrai...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma infatti te lo dissi un giorno che le tue schifezze son filmetti normali.
      Ora mi informo su quello che citi ma anche nella mia "panchina" c'era roba buona...

      Elimina
    2. Dai allora son fortunato a non aver citato il peggio, anche se "Parentesi tonde" lo conoscevo di fama ma ne sono sempre stato alla larga XD

      Elimina
    3. No, è esattamente l'opposto, non aver visto queste perle, o almeno 6,7 di esse, è solo una grande sfortuna

      Elimina
  3. Combinazione, del famigerato "bosco 1" ne parlavo con Romina proprio l'altra sera; le ho raccontato un aneddoto legato al gestore della videoteca da cui mi servivo (anni '90). Alla mia richiesta di procurarmi il film, che avevo appena visto in una tv locale ai soliti orari improponibili, non ci credeva, sul serio, diceva che non poteva esistere un film con quel titolo. Io insistevo ma lui niente, si piegava dal ridere ogni volta... Ai capito a che livelli trash si era arrivati? Dopo qualche anno, trovai finalmente una vhs ex-nolo in una videoteca di una cittadina veneta... quella volta fui io a non crederci :D
    Comunque sia, per me il pastrocchio di Marfori è un mito assoluto, una delle cose più sublimi nell'ambito "spazzatura-casereccia", l'infima copia della Casa di Raimi, se vogliamo.... E andando proprio allo sputtanamento, ti dirò che anche "Boarding House" mi influenzava parecchio, malsanissimo!... Che vuoi farci? L'altra metà oscura di ViS ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tutti noi abbiamo un metà oscura, se non ce l'avessimo non avremmo nemmeno quella chiara :)

      Il Bosco 1 è un mito, imprescindbile. Cazzo, hai una copia, un tesoretto. Anche io le prime volte non credevo a quell'1 o comunque credevo di non capirlo. Invece il motivo è proprio quello, creare una saga e non sapere che il primo non ha numeri.

      Ma The Boarding House ovviamente dici il mio sì? perchè una Casa del Sortilegio c'è anche italiana

      Elimina
    2. Si, il tuo ovviamente. Quello italiano (era di Lenzi se non erro?) non l'ho nemmeno mai visto, e credo sia uno dei miei pochissimi vuoti in quel settore.
      Domani verso sera ti faccio un colpo di tel, devo chiederti due cose...

      Elimina
    3. ahahhah parli del bosco1 e spuntano le facce verdi! La cosa migliore resta il fatto dell'1, il primo e l'unico :D

      Elimina
    4. Lo sapevo che tra tutti Il Bosco 1 era quello con più fan...

      Elimina
  4. The massacre ho provato pure io a vederlo. dopo 20 minuti ho smesso..non ce l'ho fatta..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E pensa che tra questi 10 è NETTAMENTE il più divertente!

      Elimina
  5. La casa del sortilegio ha una locandina da far paura... e Parentesi t()onde horror puro, fortuna che non sono una cinefila come te, ma una che ama guardare film. Francamente ho visto anche dei film che Ghezzi in fuori orario definiva capolavori... io avrei bruciato le pellicole. Non mi mandare al rogo per questa dichiarazione, qui lo dico e qui lo nego ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io la stessa cosa Santa, sono un amante dei film, non del Cinema.
      La frase so che è ambigua ma vuole significare che un amante del Cinema dovrebbe vederlo tutto, almeno diacronicamente. Io invece ho dei buchi di decenni interi che nemmeno desidero colmare. Ma amo quello che il cinema produce, i film, e il fatto che abbia visto questi trash è solo perchè amo l'argomento, fa sempre parte della mia predilezione per il grottesco,
      Capisco perfettamente quello che dici nel finale, non c'è nemmeno bisogno che lo neghi ;)

      Elimina
  6. Film terribili, ahimé, ne ho visti molti. Un giorno di ordinaria noia però ho avuto la sfortuna (o fortuna) di vedere un film che è diventato per me il più brutto che ho mai visto: "Mondo cannibale".
    So che il regista italiano gode di una certa considerazione negli ambienti frequentati da amanti snob dei B-movie, ma a tutto c'è un limite.
    Film con una trama idiota, imbarazzante perfino per un film a luci rosse; personaggi che a metà della storia si scambiano caratteri e ruoli; dialoghi terrificanti; recitazione pessima; scenografie da teatro parrocchiale (la giungla sembra il giardino di casa!); indigeni che sono in realtà giapponesi; pellicola da film porno anni '80; regia inesistente... Ho poi scoperto infatti che il regista si è dato ai film porno!
    Ho notato che la tua cultura cinematografica è assai ampia, per cui penso tu abbia visto di peggio, ma nel caso non l'avessi visto, guardalo! Non perché è un film brutto, ma perché potrebbe essere anche per te "IL" più brutto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Davvero ne hai visti tanti?
      E questo è peggio di Parentesi Tonde ad esempio?
      Comunque conosco bene la fama di Mattei, provà, senza successo a far tornare in auge il cannibal movie che nella fine degli anni 70 e primi anni 80 era diventato famosissimo. A quanto vedo il tentativo è stato un disastro ;)

      ahah, da come lo descrivi deve essere proprio divertente vederlo, ma ho bisogno di compagnia, i trash li vedevamo solo in gruppo (poi io ho cambiato paese e ho perso un pò questo gruppo).

      del resto anche Roth due anni fa ha provato a far tornare in vita il cannibal movie. E anche lui ha fatto qualcosa, per me, ai confini del disastro ;)

      Elimina
  7. Ragazzi,ma nessuno nomina mai objtorium,e' una perla. ..dovete vederlo!!!!!

    RispondiElimina

due cose

1 puoi dire quello che vuoi, anche offendere

2 metti la spunta qui sotto su "inviami notifiche", almeno non stai a controllare ogni volta se ci sono state risposte

3 ciao