29.12.15

Classifiche 2015: 26 gioiellini da recuperare (puntata 1 di 2)


Seconda lista dopo quella "mista" presentata ieri.

Quest'anno ho visto circa 135 film (numero approssimativo venuto fuori usando la parola di ricerca "recensione", non l'ho contate, abbiate pazienza), 45 al cinema e quindi circa 90 a casa.
I prossimi due giorni (volevo fare puntata unica ma era troppo sfiancante e  laboriosa) presenterò 26 film di questi 90 che meritano, secondo me, di esser visti.
In alcuni casi li ho inseriti non tanto per la loro bellezza ma per l'originalità, il loro essere in qualche modo unici.
Ci sono:

- tutti i film non distribuiti nelle sale italiane
- tutti i film malissimo distribuiti nelle sale italiane (insomma, se uno è andato in 2 sale rimane un invisibile per me)
- tutti i film, anche distribuiti, ma degli anni passati

insomma, nell'ultima classifica rimarranno soltanto i film distribuiti nelle sale italiane nel 2015 (o anche se tardo 2014 visti da me comunque quest'anno)

In questa lista non ho messo:
- miei recuperi (ossia film recensiti per la prima volta ma già visti in passato)
- film troppo vecchi
- grandi classici
. film troppo conosciuti (insomma, se ho visto quest'anno un filmone di due anni fa che conoscono tutti non serviva a niente metterlo qua)

vabbeh, sti cazzi delle regole, cominciamo

ricordo, NON è una classifica ma una lista

THE SECOND GAME (recensione)

Il film più estremo, radicale e sui generis che abbia mai visto.
Non è nemmeno un film in realtà.
Semplicemente la cronaca di uno dei derby di Bucarest negli anni 80 tra Steaua e Dinamo.
Cronaca fatta anni e anni dopo dall'arbitro della partita stessa e da suo figlio, il "regista".
Clima da tregenda, il pallone che si vede appena, le voci di questi due che parlano di calcio, Ceausescu e di un mondo che non c'è più.
Ipnotico

THE HOUSE OF THE DEVIL (recensione)

Da un certo punto di vista radicale anche questo.
Un film recentissimo che in tutto e per tutto, dalla luce, alla storia, alle location alla regia, sembra uscito direttamente dagli anni 80.
Dopo l'ottimo The Sacrament ha contribuito a farmi ricredere su West

A FIELD IN ENGLAND  (recensione)
Risultati immagini per a field in england
Ne avevamo anche accennato ieri.
Wheatley è un grande. Dopo Kill List ancora un film dalla fortissima impronta autorale.
Cinema che sembra neorealista e invece si rivela onirico, metaforico e, in qualche modo, "malefico"

THE LIVING AND THE DEAD (recensione)
Risultati immagini per the living and the dead film
Dopo Wheatley dovevo per forza metter Rumley, il suo gemellino.
Altro regista pazzesco.
Film disturbato e disturbante, doloroso, pazzo. Non per tutti.

GOING CLEAR (recensione)

Il classico documentario da vedere per forza.
Tutto quello che c'è dietro Scientology, imperdibile

DEATH OF A MAN IN THE BALKANS  (recensione)

Come esperimento se la lotta solo con The Second Game.
Un'unica telecamera fissa, una casa, un suicidio.
Quasi teatro, anzi, ai confini del teatro puro

PERFIDIA (recensione)

Piccolo film italiano abbastanza coraggioso nel trattare, di petto, la noia del vivere.
Un 35enne privo di slanci vitali costretto, per la prima volta, ad affrontare l'esistenza veramente

PONTYPOOL  (recensione)

Un horror che definire originale è poco.
Un virus movie unico. Perchè a volte le infezioni possono arrivare nei modi più assurdi. Geniale

POLYTECHNIQUE (recensione)

Il film che ha fatto conoscere al mondo Villeneuve,
Un semiesordio impressionante

ABOUT ELLY (recensione)
Risultati immagini per about elly
La conferma, anche se precedente a Una Separazione e Il Passato, di un regista grandissimo.
Un'opera corale che parte come una festa e poi acquista i colori del giallo.

FAULTS (recensione)

E' possibile realizzare un film sulle sette usando, praticamente, una sola stanza?
Qualcuno c'è riuscito. E c'è riuscito molto bene

IT FOLLOWS (recensione)
Risultati immagini per it follows
Cult degli appassionati, merita tutte le bellissime parole che hanno speso su di lui.
Regia superba, atmosfera a tratti magnifica, tematica vista e stravista ma presa in una chiave molto originale

POST TENEBRAS LUX (recensione)

Sti giorni ne stiamo parlando tanto, inutile aggiungere qualcosa.
Film per ritmo e atmosfera abbastanza ostico ma imprescindibile per chi ama le opere diverse e coraggiose.


40 commenti:

  1. Mamma mia quanto adoro queste liste (è grazie ad una di queste che ho conosciuto il blog).
    In questa c'è il mio miglior film (al momento) visto quest'anno, e cinque in totale. Il peggiore di quelli visti IT Follows (ma comunque ampiamente sufficiente).
    Faults potrebbe essere un opera teatrale magistrale,
    Going Clear visto che è reale è un fottuto horror,
    A field in England oniricamente geniale.

    Di sicuro scatta l'operazione recupero dei restanti nel 2016

    RispondiElimina
    Risposte
    1. AHahha, grazie, ammetto che le rece le scriverei a prescindere ma le liste se trovo la forza di farle è per chi legge, non per me ;)

      me ne hai scritti 4 su 5, non ho capito se quello mancante è proprio il tuo film dell'anno (polytechnique?)

      esatto, se lavorassi nel teatro io Faults lo portavo...

      Going Clear ha picchi da cinema del terrore e in generale trovo sia un doc veramente ben fatto

      ahah, aggiornami sui recuperi ;)

      Elimina
    2. Eh si, hai indovinato il mio quiz subliminale :-)

      Purtroppo invece credo che non riuscirò ad arrivare a quota 100 film visti (nuovi) nell'anno solare, ieri sera col racconto dei racconti (meh) sono arrivato a 91.

      Elimina
    3. Beh, direi de no. Se ne vedi 9 in due giorni sei un fenomeno, voglio n'autografo

      Elimina
  2. ne ho visti 2. ottima media.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, è vero, hai fatto anche di peggio

      (sta tranquilla, nei 26 non c'è quello, per un pelo...)

      Elimina
  3. Quelli che più mi interessano sono i film in camera fissa/stanza unica. E gli horror... Dici che posso riuscirci nonostante il mio problema generale con il genere?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io sono un malato dei film da camera Lisa, li vedrei tutti, mi affascinano come pochi.

      Allora, The House of the devil no, It Follows no, Pontypool (interessantissimo anche "culturalmente) e Faults assolutamente sì.
      Poi vabbeh, ci sono 3,4 film un pò disturbanti ma fuori dal genere, almeno in senso canonico

      Elimina
  4. mmm
    di sti gioiellini ( che per me sono ini ini ini) ne ho visti solo due. Il sopravvalutato it follows e the house of the devil. Per quest'ultimo nutrivo grandi aspettative (lo so, il solito errore), puntualmente disattese. Carina l'ambientazione anni 80 e i flashback di Samantha post rituale satanico. Ho letto la tua recensione , pienamente d'accordo sulla scelta sbagliata del finale. Aspetto la classifica finale di domani per dirti i miei di gioiellini ;)
    ps: mi segno going clear e faults

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ini ini ini ini

      con te è già tanto, poteva andà peggio
      ma due non fa testo, magari qualcuno solo ini ini lo trovi

      il finale di hotd è na cazzata davvero infantile, non ci stava proprio

      ahaha, incredibile, hai citato solo 4 film su 13 (tra visti o che voi vedè) e 3 son delle sette

      fissata?

      Elimina
    2. Un tantino
      ahahahha
      mi "affascina" l'argomento.

      Elimina
    3. Dillo che avevi visto il mio post "sette film sulle sette" e come in una setta eri rimasta affascinata dal mio carisma

      Elimina
  5. Qui invece son contento di trovare West, di nuovo Wheatley, Rumley (lo adoro, grazie di avermelo fatto scoprire), Pontypool, Polytechnique e quel capolavoro che è PTL. Gli altri mi attirano tutti e li conoscevo già (tranne The second game).
    It follows dovrebbe uscire da noi a luglio lo sapevi? Magari aspetterò...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non lo sapevo no, grande anticipazione.
      Secondo me può funzionare al cinema, accontenta quelli da spaventi pret a porter e quelli che amano i bei film

      the second game non lo conosce manco il regista
      credo che è uscito solo ad un festival ed è stato pochissimi giorni su MML (preso lì)

      Elimina
  6. Scusa non mi ricordo, ma Plemya lo hai visto?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. più che non visto direi mai sentito...

      Elimina
    2. Male, scomposizioni analitiche per te in quel film ;)
      Vabbè, so che non leggi mai prima, ma almeno con 'sto link te ne ricorderai al momento di un recupero: http://visionesospesa.blogspot.it/2015/01/plemya-tribe.html

      Elimina
    3. Meno male che c'è Frank...ahahah Io e lui si che ci capiamo ;) ahahaha
      Ero straconvinto che almeno lo conoscessi, so pure andato a vedere se ne avevo scritto...pensa te
      Ovviamente lo voglio nella promessa 2016 (e, fidati, mi(ci) ringrazierai ;)

      Elimina
    4. Bravo Pietro, stavo infatti per farglielo presente io: Plemya, assolutamente tra le promesse del 2016 ;)

      Elimina
    5. Ah, ma state a dì The Tribe!!!

      Voi cinefili d'accatto che usate sempre il titolo originale per darvi un tono!

      ahahahaha
      a parte gli scherzi The Tribe lo conosco benissimo, almeno due sere ero stato lì per vederlo.

      Eh, ma sta promessa sta a diventà troppo grossa, già st'anno ho toppato, me volete proprio male...

      Elimina
    6. ahahah lo sapevo io che non ti era sconosciuto...
      Che ce devi fa...a noi ce piaciono i titoli originali ahaha
      Comunque lo devi inseri per forza sto Plem...ops scusa, volevo dire 'The Tribe' ahaha

      Elimina
    7. No, il tuo amico Frank su un altro post (o questo?) ha fatto na figuraccia tradcendo del tutto A girl walks alone in the night

      ormai lo prenderò pel culo a vita

      Elimina
    8. una ragazza cammina sola nella notte una ragazza cammina sola nella notte una ragazza cammina sola nella notte una ragazza cammina sola nella notte una ragazza cammina sola nella notte una ragazza cammina sola nella notte una ragazza cammina sola nella notte una ragazza cammina sola nella notte una ragazza cammina sola nella notte... "Shining cit." :p :p :p

      Elimina
    9. niente, con Shining uno mi frega sempre

      devo concederti la vittoria maledetto

      Elimina
  7. Gong clear l'ho visto qualche giorno fa e l'ho trovato molto bello, più agghiacciante di un film horror...it follows no, non mi è piaciuto, gli altri non li ho visti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beatrix, sei la conferma che Going Clear ha veramente convinto tutti e tutti c'hanno trovato cose degne di un horror vero

      concordo

      e sei anche la conferma che invece it follows è quello che divide di più ;)

      Elimina
  8. OK mi rimetto in pari con i giudizi altrui: it follows sopravvalutato... E poi 'sta cosa dell'untore x via sessuale... Mi sa molto di isteria da tea party.
    Going clear bellissimo per quanto è agghiacciante!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. isteria da tea party

      troppo sofisticata e geniale per permettermi di capirla subito, ti mando un fax appena, e se, accadrà

      ecco, riguardo ai due film citati leggi risposta appena sopra

      c.v.d ;)

      Elimina
  9. visti solo 4, però sono consecutivi nella lista :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. perfidia
      pontypool
      about elly
      polytechniuqe
      ?

      Elimina
    2. sei un solutore esperto :)

      Elimina
    3. Tranne che gli enigmi della vita per gli altri so abbastanza bravo sì

      Elimina
  10. Ecco, qui va meglio, ne ho visti quattro. Di cui uno non mi è neanche piaciuto. Non ti dico quali sono, chissà se indovini (no, è impossibile :D )

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh cazzo...

      provo ma davvero casaccio come poche altre volte

      the house of the devil
      it follows
      polytechnique
      post tenebras lux
      (pontypool)

      Elimina
    2. Togli polytechnique e post tenebras lux e mettici Fault (che non mi è piaicuto). Dai, mi sa che i miei gusti ormai li hai capiti abbastanza bene: considera che i due citati che non ho visto sono in lista belli pronti :P

      Elimina
    3. No no, i tuoi gusti li so ma te sei comunque molto imprevedibile, a differenza mia che sono abbastanza un libro aperto per tutti

      pontypool provalo, è molto interessante

      Elimina
  11. Di questa lista ne ho visto solo 3:

    - Pontypool. Horror abnorme, cerebrale e con zero sangue, si insinua sotto pelle e non ti lascia più, davvero ben riuscito.

    - About Elly. Opera corale davvero intensa e mutevole, cambia pelle ma non si tradisce mai, il primo film che fece conoscere Farhadi al grande pubblico se non erro e che nel proseguo ha confermato il suo talento enorme.

    - Post Tenebras Lux. Per me un film troppo frammentario e disgregato per colpire davvero fino in fondo, con delle cose "posticce" (come la testa mozzata) che mi hanno fatto storcere il naso più volte, ma probabilmente non l'ho capito io perchè ai più è risultato eccelso, mi servirebbe un'altra visione alla luce di quella che già gli ho dedicato, l'incipit però è oggettivamente di una potenza e bellezza sconvolgente, che ammalia e si incunea nella mente e non ti abbandona più.

    Sul resto sempre grazie alla tua rece ho in recupero Perfidia che mi ispira moltissimo, poi il cinema italiano di nicchia con storie all'apparenza piccole ma potenti mi invogliano sempre moltissimo, poi vediamo se riesco a recuperare Going Clear e The Living And The Dead che a detto tua e dei commenti qui sembrano da recuperar assolutamente.

    It Follows aspetto che esca a Luglio da noi al cinema, Polytechnique ho una voglia incredibile di vederlo adorando Villeneuve ma non è mai uscito in nessun modo da noi purtroppo :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sui tre minicommenti confermi, oltre che una certa somiglianza di gusti, un'ottima competenza, capacità di leggere i film e pure di scriverne.
      Son d'accordo su tutto, anche sui problemi che puoi aver avuto con Post Tenebras Lux. Quella scena sembra gratuita sì, ma probabilmente è da considerare come il culmine di tutto, un'iperbole molto significativa.

      I 3 da recuperare sì, son da recuperare ;)

      Una cosa Revu, per quei film che sicuramente non escono, come quello di Villeneuve, procedi per altre vie. Non c'è niente da sentirsi in colpa, anzi, non poterli vedere perchè non distribuiti è qualcosa contro l'arte e contro il cinema

      ciao!

      Elimina
    2. Ti ringrazio, sei troppo buono ;=)

      Sul discorso dei modi alternativi è vero, tanto per farti capire che ti leggo, ne scrivesti un post a riguardo e sono in parte d'accordo con te. E' che cerco sempre di evitare, aspettando e aspettando e se poi ci metti anche che non sono quasi per niente pratico di come fare, fai 1+1=2 :=) il discorso della distribuzione lasciamo perdere perchè entreremo in un ginepraio in cui ci sarebbe sono da scandalizzarci purtroppo :(

      Ciao!!

      Elimina
    3. Non sono pratico nemmeno io, infatti mi limito solo allo streaming per film introvabili.
      E per lo streaming, davvero, basta conoscere due siti e scrivi il titolo

      il problema è che in questi casi dobbiamo farlo, ogni film ha diritto di esser visto, se non facessimo così andremmo in qualche modo contro il cinema paradossalmente

      ciao!

      Elimina

due cose

1 puoi dire quello che vuoi, anche offendere

2 metti la spunta qui sotto su "inviami notifiche", almeno non stai a controllare ogni volta se ci sono state risposte

3 ciao