13.12.15

Recensione: " Rec 4 - Apocalypse"



L'ultimo capitolo, speriamo, di una serie che alla fine serie non è mai stata, quelli che veramente contano sono soltanto i primi due capitoli.
Anche Balaguero in solitaria, come successe già con Plaza, rimane ad anni luce da quei livelli iniziali.
Si può senz'altro vedere ed è sempre divertente scriverne.

Dei poliziotti entrano nell'indimenticabile appartamento. Tutto quello che è successo nei primi due capitoli è, incredibilmente, ancora in fieri, in una scansione temporale dei 3 film davvero portentosa, quasi in tempo reale (si scoprirà poi che Angela è stata dentro 6 ore).
E anche il matrimonio di Rec 3 si stava svolgendo, altrove, in quei momenti.
Insomma, chapeau.
Sì, chapeau un cazzo, che non è che se mi leghi temporalmente in una forbice così stretta 4 film poi abbiamo risolto la questione eh.
Perchè, innegabilmente e "purtroppamente", anche il capitolo solitario di Balaguero, come fu già quello solitario di Plaza, è anni luce lontano dal livello del dittico iniziale.

E se per il film di Plaza i problemi erano essenzialmente due, ovvero, l'abbandono a metà film del mock (cavolo, la serie si chiama rec...) e la svolta comica, in questo Rec 4 le cose che non funzionano secondo me sono anche di più.


Anzi, dirò di più, secondo me Rec 3 preso come film staccato dai precedenti e non "traditore" è proprio un signor comedy-horror.
Rec4 lo puoi prendere da solo o correlato ma rimane un capitolo appena appena sulla sufficienza.
Innanzitutto ha dei personaggi insopportabili.
Lui, quella specie di Amendola alla paella, nun se regge.
Lui, quell'artro, il ciccione nerd che assomiglia a Lillo de Lillo e Greg nun se regge, se non nel finale.
Lei, la vecchina che non trova il matrimonio è roba da mandà bombe atomiche negli ospizi.
Il dottore stronzo lo stesso.
Er cuoco filippino è più macchietta de quella de caffè sulle camicie.
Anche la Angelina nostra boh, m'è calata.
Il film poi per tipo mezz'ora sembra un prodotto televisivo per plot, regia e dialoghi.
Perdipiù d'azione.


Non c'è niente, niente, dell'incredibile atmosfera dei primi due, questo sembra un videogame, uno dei quadri sulle petroliere di un Resident Evil o un Tomb Raider.
Oltretutto la storia si fa confusa e secondo me danneggia anche quella dei primi due capitoli. Gli spiegoni in questo quarto banalizzano tutto il mistero e il terrore dei primi due.
Il suo esser girato classico, mosso sì, ma classico, invece non m'ha dato fastidio. Ormai già col terzo capitolo il mock era stato abbandonato, a quel punto ho apprezzato che non si sia fatto un altro ibrido.
Anzi, l'idea di usare le immagini dei primi due Rec come video da visionare è la best idea del film.
Che poi, a metà, ha un sussulto, migliora.
E tutto grazie alla scena ai confini del trash tra la scimmia e il cuoco.
Benissimo girata, vorticosa e cattivissima.
Ma il trash impera, appunto.
E se prima lo faceva solo nella caratterizzazione dei personaggi (nerd, cuoco, vecchia) poi sconfina anche nelle scene.
Fino ad arrivare alla sequenza scult del film e forse dell'intera serie, quella in cui si triturano una decina di scimmie col motore della scialuppa tenuto in mano.
Applausi.
Quegli applausi che sono un mix tra l'apprezzamento e il dire "Ah, vabbeh, volevate fare una cacata, ci siete riusciti".


L'ambientazione c'è, eccome. E se vi piace come location allora guardatevi quel gioiello di Triangle, è meglio.
E così tra infetti velocissimi, a tratti ottimi effetti speciali, ammazzamenti in ogni dove, una trama che non sta nè in cielo nè in terra e che secondo me hanno messo in una petroliera alla deriva per levassela de torno, la trama dico, arriviamo al finale.
Che è girato e fotografato da Dio.
La pioggia, il salire su quelle corde, lei che non salta, l'immagine dall'alto, la scialuppa, il mare scuro, l'esplosione, bellissimo.
Ma mentre ce ne stiamo sulla scialuppa ripensiamo a un capolavoro dentro un appartamento che con questo videogame nulla c'entra.
Se non altro almeno un momento di vero terrore c'è anche qua, in questo capitolo.
Ed è in quel mostro che avanza brancolando con un martello.
Ah già, è soltanto un video registrato che guardano i protagonisti.
La scena è di Rec.
Ho detto tutto.

(voto 6)

14 commenti:

  1. A me, in realtà, aveva tanto divertito pure il terzo, che faceva capitolo a parte. Parto positivamente prevenuto anche verso questo; non chiedo tanto. ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma infatti carissimo quello ho scritto

      "Anzi, dirò di più, secondo me Rec 3 preso come film staccato dai precedenti e non "traditore" è proprio un signor comedy-horror."

      perfettamente d'accordo insomma ;)

      Elimina
  2. Io considero REC (il primo) come uno dei migliori horror del nuovo secolo, con SAW, 28 Giorni Dopo, Wolf Creek, il sottovalutato Cloverfield e pochi altri...Il secondo era un seguito che ci stava a pennello e che riusciva ad aggiungere qualcosa al primo, anche se nel complesso era inferiore. Il terzo anche secondo me è carinissimo, una riuscitissima horror comedy che si intreccia perfettamente con gli altri due sebbene abbia un'ambientazione totalmente diversa. Merito forse di quell'anello di congiunzione tra il primo ed il terzo (il cane infetto, di cui nel primo si parlava soltanto ma che era sparito) che ho trovato davvero geniale - quasi come se tale porta fosse stata lasciata aperta appositamente fin dall'inizio. Ora, c'è questo quarto capitolo...Boh. Non l'ho visto, lo vedrò sicuramente prima o poi per un discorso di completezza. Però devo dire che non mi aspetto un granché, parto un po' prevenuto. Credo che la vicenda del condominio si fosse chiusa perfettamente nel secondo capitolo, tornarci sopra significa rischiare effettivamente di andare a danneggiare il buono che c'era nei precedenti. Ma va beh, lo vedrò. Mi aspetto comunque ulteriori capitoli, il nome REC di per sè spacca e lo sfrutteranno di nuovo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I titoli che citi sono tutti grandissimi titoli, c'è poco da dire.
      Ne aggiungerei un'altra decina ma quelli ci stanno.
      Sì, il primo Rec è un capolavoro di genere, impressionante.
      E il secondo mi piacque quasi allo stesso livello...

      Il terzo, come detto nella rece, a Ink e adesso a te mi ha fatto incacchiare per quelle due scelte, no mock e comedy, che sporcavano una serie che da quel momento non aveva più la sua anima.
      Preso da solo è un signor horror di divertimento.

      Anche il quarto ha collegamenti, forse anche con il terzo (non si capisce bene ma credo di sì).
      Però a forza di spiegare banalizza e forse confonde anche.


      No no, l'appartamento sono soltanto i primi due minuti, poi è tutto in una nave da quarantena... (mah...)

      secondo me non ci saranno nuovi capitoli Jolly, non credo questi siano andati bene

      ma magari mi sbaglio...

      Elimina
  3. Ecco, finalmente qualcuno d'accordo con me. Un film che tradisce le aspettative e sì, sembra un videogioco. Un videogioco però che guardi per la seconda volta mentre e qualcun'altro a giocarlo, per me quindi il massimo dell'inutilità. E se non fosse per il regista che è in gamba sarebbe stata una vera cagata.

    Per il resto concordo con te, il 3 preso a se è un signor film horror-comedy.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì sì, la tua metafora è perfetta Frank, la penso allo stesso modo.
      L'ho salvato col 6 per bontà e per una seconda parte con 3, scene buone (due notevoli).

      Sul 3 siamo tutti d'accordo, pessima unione ai primi due ma ottimo film a sè stante ;)

      Elimina
  4. A me il 3 era piaciuto, quanto meno era divertente. Questp proprio no, davvero bruttino.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto, e poi ci prova pure ad essere divertente ma secondo me ha tutti personaggi insopportabili ;)

      il capitolo più debole senz'altro

      Elimina
  5. Io mi ero fermata al due, sono rimasta indietro. Quanto li ho amati, però, quei primi due capitoli! Al limite abbasso un po' le aspettative e concludo la serie (sperando, come dicitu, che sia conclusa davvero...)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Abbassale molto Mari, entrambi i film non c'entrano niente coi primi due.
      Il tre perchè li snatura, il 4 perchè vale poco di suo

      oh, se non è conclusa eviterò di vederne altri, si fa presto ;)

      Elimina
  6. Ma quindi il 2 vale la pena vederlo?
    Il primo l'ho lasciato come uno dei meglio horror che abbia visto, terrore allo stato puro nel finale, il 2 è qualcosa di più?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Secondo me il 2 è soltanto il secondo tempo dell'uno, un unico grandissimo film

      andrebbero visti di seguito o comunque molto vicini tra loro

      c'è chi non l'ha amato, io sì ;)

      ovviamente qualcosa di più non voglio esagerare, diciamo che ha dentro più cose

      ma la sorpresa e il terrore del primo non sono replicabili

      Elimina
    2. Vabbè dai, me lo guardo, dopo le prime righe che hai scritto me lo devo guardare.

      Elimina
    3. Beh, però se fai fede a quelle righe dovresti rivederli entrambi...

      Elimina

due cose

1 puoi dire quello che vuoi, anche offendere

2 metti la spunta qui sotto su "inviami notifiche", almeno non stai a controllare ogni volta se ci sono state risposte

3 ciao