25.9.10

Recensione: "Inception"


Risultati immagini per inception locandina

Commentare Inception dopo soltanto una visione porta all'inevitabile rischio che la valutazione, nel bene o nel male, sia incompleta, sbagliata, superficiale. E' talmente monumentale l'architettura (termine non scelto a caso) messa su da Nolan che è quasi impossibile vederne d'acchito le travi portanti, i tramezzi, le intercapedini. Senz'altro mi trovo davanti ad uno dei film più complessi che abbia mai visto e per complessità non intendo nè difficoltà di comprensione di plot (malgrado Inception non sia un film facile) nè chissà quale richiesta di interpretazione metaforica. E' proprio un discorso di struttura, di intensità narrativa, di capacità di coinvolgimento totale senza una minima pausa.
Non ci sono temi nuovi, il dualismo tra realtà e sogno, il senso di colpa, il riaffiorare persistente dei ricordi (curioso che queste ultime due tematiche riguardavano Di Caprio anche in Shutter Island). Anche la tecnica del sogno condiviso è qualcosa di non già visto (penso a uno dei capitoli di Nightmare). Il fatto è che Nolan ha l'incredibile coraggio di andare fino in fondo, non limitarsi a parlar di sogni, ma reificarli in strutture, labirinti, livelli. 

Risultati immagini per inception

L'impresa è quasi impossibile e senz'altro non immune da errori, ma solo il fatto di averla tentata e resa credibile testimonia la grandezza e genialità della penna di questo incredibile regista (e sceneggiatore aggiungo). Il 99% dei suoi colleghi sarebbe crollato di fronte a tale prova rendendo il proprio film un coacervo di incongruenze e banalità, Nolan regge fino alla fine. L'eccessiva durata del film è dovuta proprio al bisogno di spiegar passo passo, andare un pò incontro allo spettatore per non rendere l'opera una specie di Inland Empire lynchiano.
Non parliamo poi della messinscena... Dopo Il Cavaliere Oscuro, Nolan ci regala un'altra opera visivamente straordinaria con una scenografia pazzesca, complessa e labirintica come la materia trattata (possiamo proprio parlare di scenografia coincidente con la materia trattata, rarissimo caso direi). Musiche grandiose, magnifico il tema principale.
Per il resto metafore su metafore, la prigione dei ricordi, uomini-proiezioni mentali o manifestazioni del subconscio, piccoli oggetti ( i totem) come contatto con la propria realtà, labirinti della mente e quant'altro.
E poi il concetto di impianto dell'idea, reso possibile soltanto se arriviamo al livello più basso del subconscio, quello meno superficiale. In questo senso il gioco di matrioske tra i livelli del sogno, è forse l'aspetto più geniale del film (pur con qualche piccola incongruenza). Mi piace chiudere con la questione del tempo e dell'amore. Nel bellissimo finale la moglie del protagonista lo incolpa di averla uccisa ( anche qui particolarissimo caso di somiglianza con il Di Caprio dell'ultimo Scorsese) malgrado la promessa che sarebbero invecchiati insieme. Lui risponde che l'hanno fatto, sono invecchiati insieme, anche se soltanto in un lunghissimo sogno, è vero, ma l'emozione è stata assolutamente la stessa. Tempo Reale, Tempo Immaginato e percepito. 

Risultati immagini per inception

Possono davvero le emozioni essere le stesse anche se scopriamo poi di non averle "realmente" vissute? (A questo proposito vi invito a guardare una scena del magnifico Moon) . L'Amore ha bisogno della realtà per essere completo e appagante oppure è un sentimento che prevarica tutto? Possiamo volerci bene a prescindere oppure abbiamo bisogno di darci un tenero,dolce ma ahimè rischiosissimo pizzicotto?

( voto 9,5 )

22 commenti:

  1. Ciao Dae, ancora non l'ho visto.
    Vado domani pomeriggio.
    Che dici la posso leggere la recensione o è spoilerosa?

    Non vedo l'ora di domani.

    RispondiElimina
  2. Spoiler come metastasi (come d'altronde tutti i iei commenti...).

    Su filmscopp mi hanno obbligato (giustamente) ad avvertire, qui è un pò la Casa delle Libertà, facciamo ognuno come caz.. gli pare.

    Dembo, ti consiglio comunque di andare al cinema con la massima concentrazione. Io mi sono approcciato un pò svagato e rischio di essermi perso qualcosa. Ciao!

    RispondiElimina
  3. Ho postato anche io questa mattina.
    E anche dopo quasi due giorni continua a tornare, a scorrere, ad entrare ed uscire dal ricordo, a diventare sempre più grande.
    Da vedere, rivedere, rivedere ancora.
    Nolan architetto del Cinema.

    RispondiElimina
  4. Finalmente concordo con il voto, l'ho messo insieme a Matrix, American Beauty e ritorno al futuro.

    Da vedere concentrati, più volte.

    RispondiElimina
  5. C'è ben poco da aggiungere a quanto hai già detto :) Un film che nutre gli occhi per la spettacolarità che offre, e la mente per la complessità dei temi che espone comunque senza ingarbugliarsi su stesso. Ho trovato molto più difficile da seguire "L'esrcito delle 12 scimmie" ai suoi tempi. Qui Nolan non perde un colpo, anche se effettivamente qualche piccola forzatura a livello temporale è parso di coglierla anche a me nella parte finale. Ma non è nulla che inquini la bellezza dell'opera, e poi parliamo di una sceneggiatura tanto complessa che potrei benissimo sbagliarmi ;)
    Quest'uomo sa come scegliere il cast, e credo sappia bene anche come farsi amare dagli attori che dirige visto che offrono sempre una grande performance. Ogni tanto ho provato ad immaginare come ci sarebbe stato Bale al posto di Di Caprio, ma quest'ultimo è veramente un gigante e se c'è una cosa che sa trasmettere bene sono le emozioni che divorano da dentro i suoi personaggi, che tuttavia si sforzano per non lasciarle trapelare. Avrà mica a che fare con questo maledetto Oscar che non arriva mai?! XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mamma mia, sono quasi 5 anni...

      Ricordo che ne scrissi la notte appena tornato dal cinema senza capirci un granchè, andando di palo in frasca cercando di parlare un pò di tutto.
      Sì, non è difficile da capire, ma da mettere insieme :)

      Questa è un'opera monumentale come, per me, lo è anche Interstellar.

      Concordo con tutto quello che hai scritto, anche riguardo la direzione degli attori.
      Dici che non vince l'Oscar perchè non fa parti sopra le righe?

      ci sta

      Elimina
    2. Cosa intendi per parti sopra le righe?

      Elimina
    3. In gergo "sopra le righe" sono le interpretazioni esagerate, non trattenute.

      Elimina
  6. A ogni visione trovo incongruenze, passi falsi nella sceneggiatura, spiegoni di troppo e personaggi banali.
    Però, ad ogni modo, gran cinema.
    Punto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pensa, io ho solo quella visione del cinema...

      Ma, visto che di te mi fido, credo che le cose che dici alla seconda e terza visione le noterei anche io...

      Elimina
  7. ATTENZIONE SPOILER nel commento

    Colgo l'occasione anche io per parlare di questo che personalmente considero uno dei film migliori mai fatti, anche e soprattutto per questioni personali.

    Non so se qualcuno conosce l'orinonautica, cioè l' esplorazione dell'inconscio grazie alla capacità di compiere sogni lucidi che possono divenire ciò che vengono chiamati "viaggi astrali".

    Ho casualmente scoperto di avere questa capacità, ma questa è un'altra storia, in ogni caso nel viaggio astrale è possibile attraversare più "livelli" come nel film.
    Scrivo questo commento perchè voglio portare la mia testimonianza a favore del plot di quest' opera, che come capirai, mi ha quasi sconvolto (ho personalmente raggiunto il 4° livello su 7 teoricamente possibili).

    Ci sono numerosi libri e qualche ricerca su questi avvenimenti (cerca William Buhlman), e sono convinto che Nolan sia stato ispirato da questi scritti, altrimenti non si spiegano tali coincidenze...

    Concludo [sperando che nessuno pensi che io sia pazzo, fate richerche, provate per credere e, se volete, possiamo approfondire insieme il discorso altrove] ponendo una domanda, a cui non so se abbia senso rispondere...

    ma alla fine, sta cavolo di trottola cade o no??
    Io, comunque, sono convinto che sia tutto un sogno sin dall'inizio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Federico, il tuo commento è interessantissimo.
      E sì, conoscevo questa pratica perchè me ne parlò un lettore storico del blog.
      E sono molto contento che questa pratica possa "autenticare" la trama di Inception

      però il tuo refuso è MAGNIFICO

      orinonautica sembra fare surf sulla pipì ;)

      ovviamente onironautica ;)

      devo andare a letto, a domani!

      Elimina
    2. ahahaha oddio mi sa che devo andare a letto anche io :DDD
      sperando di non fare pipì :D

      comunque fammi sapere la tua opinione, a prescindere da tutto, sull'interpretazione della trama

      Elimina
    3. Oddio Federico, io ho solo quella visione di 6 anni fa.
      Non dicevo nulla in rece al riguardo?
      perfchè se non riuscivo a dire niente allora figuriamoci dopo 6 anni!

      se lo rivedo intervengo meglio!

      buona pip... eh, sogno!

      Elimina
  8. Se ti dico che per me Nolan è il regista più sopravvalutato degli ultimi anni ti arrabbi?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mai arrabbiato per il cinema, mai mi arrabbierei per il cinema.
      In realtà non mi sono mai arrabbiato per nulla.
      Per me possono dire anche che Alex l'Ariete è superiore a Synecdoche New York, non me ne frega nulla ;)

      tra l'altro siete in milioni a pensar questo, noi nolaniani siamo quasi in minoranza ;)

      Elimina
    2. Oddio,a me piace molto e alla maggior parte dei suoi film su imdb ho messo dal 7 in su (forse addirittura a tutti) però penso sia assolutamente vero

      Elimina
    3. Io credo mai andato sotto l'8 ;)

      E giovedì sera andremo a vedere Dunkirk, difficile accada con quello...

      Per me è tra i 5 al mondo ma, ripeto, se uno mi dice che non è nemmeno tra i 50 va benissimo

      Elimina
    4. Guarda per me fa bei film, The Prestige e Memento sono capolavori, ma tralasciando questi i suoi sono solo bei film. Ho visto Dunkirk, che molti esaltano, ma che ha il difetto di avere personaggi piatti a cui non ti affezioni. Fidati io in un certo senso sono "Nolaniano", ho tutti i suoi film in blu ray, mi sono tutti piaciuti, ma non penso siano capolavori, tranne The Prrestige e Memento. A volte certa gente lo esalta manco fosse Bela Tarr, che per me, nonostante faccia film d'essai spinta, completamenti diversi da quelli di Nolan,visto che si parla di cinema in generale, ne vale Trenta di Nolan. Per me una qualsiasi inquadratura del Cavallo di Torino (che dura 150m ed è composto da solo TRENTA e ripeto TRENTA inquadrature, e che quindi DEVI guardare), vale tutto il cavaliere oscuro. Ma sopratutto molta gente pompa a mille Nolan senza spiegare, tu per esempio spieghi, certa gente ti dice:" Interstellar è il miglior film di fantascienza della storia!" Tu gli fai :" Ma ti sei visto 2001 o Solaris prima di affermar ciò?" E lui:" Io quelle cose vecchie non le guardò." Capisci...
      Per me Nolan fa film per tutti che, visto ciò a cui di è ridotto il cinema commerciale americano negli ultimi anni, vengono esaltati a palla. Parere personalissimo.
      PS Hai visto il J-Horror Dark Water? Se sì, che ne pensi?
      Hai visto il Revenge Movie di Noè? Se sì, che ne pensi?

      Elimina
    5. Fidati quando inizierai ad approfondire Tarr, uno di quei 5 dovrà andarsene dalla lista

      Elimina
    6. A me i film di Nolan sovrastano, c'è poco da dire.
      Cadrò nella sua rete, non so, ma a livello visivo e di scrittura sovrastano.
      Poi difficilmente mi rimangono nel cuore, nel torne del film del millennio li ho sempre scarsamente votati.
      E la cosa che dici sui personaggi piatti o privi di empatia con Nolan capita spesso.
      Cioè, io li trovo benissimo scritti ma raramente soffro con loro o raramente me li porto nel cuore.
      Quiindi stasera potrò dare anche un 10 a Dunkirk ma magari non mi resterà nessun personaggio dentro

      Per il resto a me della gente che pompa Nolan o che pompa Bela Tarr (perchè anche su questi autori si creano dei fandome assurdi e forse anche più fastidiosi) frega niente.
      Te l'ho detto, sono un lupo solitario fuori da questo mondo.
      Quando vedrò Tarr lo giudicherò per quello che mi ha dato. E di sicuro con mille autori potrei far confronto ma non con Nolan, siamo su due mondi completamente opposti

      Anche sull'assenza di motivazioni ti capisco, figurati quanto ne so, ho avuto anni una videoteca e quindi ho sentito ste cose migliaia di volte

      E anche lì, sticazzi ;)

      No, me ne hanno parlato bene di Dark Water ma non l'ho mai visto

      E non ho capito di quale film di Noè parli, Irreversible? se è quello no, mi manca

      Ahah, può essere, sarei ben contento (riguardo Tarr dico)

      Elimina

due cose

1 puoi dire quello che vuoi, anche offendere

2 metti la spunta qui sotto su "inviami notifiche", almeno non stai a controllare ogni volta se ci sono state risposte

3 ciao