16.5.21

La Casa Occupata

 

Era la prima volta che andavo ad abitare completamente da solo.
2013
Lavoravo in fabbrica, lo stipendio era da fame e c'era necessità de trovà la cosa più economica possibile.
Mi dicono "Eh, allora va bene solo Via della Pescara".
"Perchè?" dico io
"Beh, su quei palazzi le case non costano niente"
"Perchè?" dico io
"Beh, è una zona un pò malfamata, lì c'è la Nigeria bene (io ero rimasto alla Milano bene, Nigeria bene mai sentito).
"Ah, capito"
"Per cercare il palazzo che dico io chiedi de Il Palazzo delle Puttane"
"Perchè?" dico io
"Beh, se lo chiamano il Palazzo delle Puttane forse è perchè ce sono le puttane" mi dicono
"Ah"
"In realtà c'erano una volta, puttane, delinquenti, spacciatori, ma ora hanno ripulito tutto, però resta Il Palazzo delle Puttane"
"Ok, grazie, tutto molto incoraggiante"
Vado a sto Palazzo delle Puttane, sento di 3 appartamenti, due non mi accettano visto il contratto determinato in fabbrica ma uno sì.
Insomma, vado a vivere lì, nella zona una volta più malfamata de Perugia.
In realtà io in quei due anni e mezzo non vedrò niente di male.
Ma che una casa di 35 metri quadri avesse DUE bagni, ecco, sì, era la conferma che quello era il Palazzo delle Puttane.
Ma andiamo alla vicenda.
Ero stato via 4-5 giorni, non ricordo dove, forse ero tornato al mio paesello.
Torno a casa a Perugia una sera, parcheggio, e mi si gela il sangue.
Vedo le luci di casa mia accese.
Dico 30 bestemmie, penso alla bolletta che sarebbe arrivata, e distrutto faccio per andare a casa.
Arrivo al portone e non si apre.
Penso sia il mio nervosismo, mi calmo, rimetto la chiave per bene ma niente, non se apre.
Poi, ad un certo punto, sento dei rumori in casa.
Il cuore mi si ferma (è una sensazione che non vi auguro mai).
Dopo 10 secondi MI APRONO alla MIA porta.
E' un uomo dell'est, altissimo, biondo, sembra ucraino.
Uno di quegli uomini che paiono usciti da Ogni cosa è illuminata.
Mi guarda e mi chiede cosa voglio.
Io che a botte non so fare e sono sempre molto cordiale inizio a tremare e gli dico
"Ma...siete...a casa...mia"
"Casa tua?" mi fa quello con un accento dell'est
"Sì, casa mia cazzo, cosa avete fatto?"
"Ah, casa tua? allora entra, facci caffè"
A quel "facci" noto dietro di lui un altro uomo, sempre dell'est, che mi guarda seduto al tavolino con in mano una bottiglia di vodka.
Mi sorride.
Noto che il tavolino NON è più nemmeno il mio, e anche qualcos'altro che scorgo dalla porta mi sembra diverso.
Non solo hanno occupato casa in 4 giorni ma hanno cambiato tutto.
A quella richiesta di entrare a fargli un caffè mi prende male, inizio veramente ad aver paura e mi allontano minacciandoli
Al che inizio a chiamare mezzo piangente tutti i miei parenti che, giustamente, mi dicono di chiamare subito amministratore e polizia.
Chiamo l'amministratore.
Non riesce nemmeno a capirmi al telefono tanto la mia voce è sconvolta ed impaurita.
Mi dice di calmarmi, che lui è già lì per motivi suoi e in 2 minuti sarebbe arrivato.
Io aspetto lì sul corridoio mentre l'Ucraino numero 1 mi guarda dalla porta ridendo, come a sfidarmi.
Passano quasi 10 minuti, ancora niente amministratore.
Poi lo stesso amministratore mi chiama al telefono.
"Giuseppe, sono qui davanti al tuo portone, ma dove sei?"
"In che senso sei davanti al mio portone?"
"Sono qui, al 13, e non c'è nessuno"
Chiudo per 5 secondi gli occhi, cerco di capire cosa sta succedendo e poi la verità arriva, e quando arriva è come se mi avessero sparato addosso.
Avevo parcheggiato la macchina davanti all'interno precedente quello di casa mia (sono 3 interni tutti identici).
Ero entrato nella prima casa a destra (come era la mia) ma di un altro interno.
Chiudo il telefono.
L'ucraino continua a guardarmi e ridere.
Non dico nulla, nemmeno mi scuso, esco dal portone e vado su quello 10 metri dopo, dove mi aspetta l'amministratore.
Sono rosso come un peperone.
In quei 10 metri di strada mi giro verso la mia NON casa e vedo la cosa più umiliante del mondo.
 I due ucraini sono alla finestra, mi indicano e ridono, facendomi vedere anche la bottiglia di vodka.
Credo che a quel punto scappi anche a me un mezzo sorriso.
Arrivo nella casa giusta, chiedo all'amministratore di non raccontare mai a nessuno sta storia (non lo farà) ed entro in casa mia.
Vado a letto

19 commenti:

  1. Che bella esperienza!!!!
    Era ora che tornassi a scrivere qualcosa di tuo.
    In modo ironico ....sembra uno spin-off di Tipi da videoteca.
    Mi hai fatto sorridere .
    Fortuna che non hai fatto il caffè ai tuoi finti coinquilini...io mi sarei cagato addosso 😂

    RispondiElimina
    Risposte
    1. se entravo in quella casa e gli facevo un caffè credendo ancora che fosse mia mi dispiace ma dovreste tutti ammettere che sarei stato mitico ;)

      Elimina
  2. Queste sono cose da sballo vero.. !! ahah

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è stato terribile ma dal giorno dopo solo risate :)

      Elimina
  3. 😂😂😂 Adoro! Ho cominciato a ridere quando ti dicono della "casa delle puttane" e te chiedi "perché?" Come perchè, ma veramente? 😁 E ho finito ridendo immaginandomi la tua faccia! Che storia! Pare la sceneggiatura di un corto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. tu non puoi saperlo ma un mio amico giovane regista mi aveva chiesto di farcelo davvero un corto, giuro

      poi ci siam persi, magari lo ricontatto

      ma sicuro io non interpreto me stesso :)

      Elimina
    2. se non lo interpreti te, bisognerà trovarti un sosia...😂

      Elimina
    3. lo farò io e poi dirò che era un sosia :)

      Elimina
  4. Se passerò da Perugia chiederò di via della Pescara e della casa delle puttane e continuerò a ridere.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il palazzo delle puttane, non sbagliarti
      credo che al 90% riceverai risposte non positive :)

      Elimina
  5. bella storia, sembra finta!

    ma se fosse finta sarebbe bella uguale!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non sono così intelligente da inventarmela

      e, tra l'altro, ci faccio uan figura da tonto incredibile, quindi sarei anche autolesionista :)

      Elimina
  6. Sono andato su google a cercare "Perugia via della Pescara", incuriosito dall'atmosfera che ha accompagnato le tue prime righe, e il secondo risultato della ricerca è la notizia di un accoltellamento di due giorni fa. Ok. E su google maps credo di aver individuato le tre abitazioni identiche (sì, se non s'era capito, questo aneddoto mi ha colpito un sacco).

    Comunque, quella di ritrovarmi casa occupata è uno dei miei incubi peggiori. Spero che gli dei non mi facciano mai vivere un'esperienza del genere. Per tua fortuna un possibile orrore si è rivelato essere solo un'innocua figura di merda ;)

    Condivido con marang il desiderio di conoscere la Case delle puttane. Ora Perugia, almeno per noi, ha una nuova meta turistica :)

    E sì, se gli avessi fatto il caffè saresti stato epico!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ti dico che oggi quando eravamo in macchina abbiamo ricordato sta storia e volevamo andà a fa la foto alla facciata con i due androni, e poi l'avrei messa qua

      ma diluviava e non abbiamo potuto

      semmai se ce ripassamo la aggiungo ;)

      comunque mitco!

      sì sì, è terrorizzante la cosa, l'ho vissuta per un quarto d'ora e giusto stavo a morì

      Elimina
  7. Semplicemente strepitosa.
    Ma la cosa che più mi chiedo...
    Dopo non hai più incrociato i 2 tipi? Non ti è venuta la tentazione che ne so di farti vivo per spiegarti, offrire una birra in segno di pace ah ah ah
    Io sarei stato tentatissimo ma non so se poi c'è l'avrei fatta ah ah ah

    JOJO

    RispondiElimina
    Risposte
    1. guarda, credo di non ricordare un singolo vicino di quel casermone

      anche perchè tra la fabbrica e il dover andare da mia figlia praticamente ce dormivo e basta

      figurate poi gli "abitanti" dell'interno precedente al mio, erano persone distanti da me come fossero a New York

      io credo che in Ucraina io son famoso

      per fortuna non sanno il mio nome ma son sicuro che in Ucraina è arrivato questo racconto dell'italiano più scemo del mondo

      grazie Jojo :)

      Elimina
    2. Grazie a te, con quest ultimo post mi hai regalato una sana risata, vado a nanna con un bel sorriso e magari sognerò di perdermi nei meandri di qualche palazzone impossibile ;)

      Elimina
  8. Comunque è già successo di gente che si trova la casa occupata da stranieri. Non deve essere una bella sorpresa per niente. Meno male che nel tuo caso era solo una svista😂😂😂

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e certo che è successo, parecchie volte

      poi con le voci che c'erano su quel palazzo a maggior ragione me sembrava tutto vero ;)

      Elimina

due cose

1 puoi dire quello che vuoi, anche offendere

2 metti la spunta qui sotto su "inviami notifiche", almeno non stai a controllare ogni volta se ci sono state risposte

3 ciao